Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni
Home Ricerca Laboratori e centri di ricerca Centro di documentazione europea News “Rendiamo la cooperazione di difesa la norma, non l’eccezione”

“Rendiamo la cooperazione di difesa la norma, non l’eccezione”

cooperazione di difesa

cooperazione di difesa

Due terzi della popolazione europea desidera un maggiore impegno dell’Unione europea nel settore della sicurezza e difesa comune – fra gli italiani, sono addirittura quasi l’80%. In tempi in cui l’Europa deve affrontare minacce di diverse origini (terrorismo internazionale, guerre civili in Nord Africa e Medio Oriente, cyber-attacchi), ma anche cambiamenti nell’atteggiamento dei partner tradizionali (gli Stati Uniti dopo l’elezione di Trump), c’è bisogno di rafforzare la cooperazione tra gli Stati membri dell’Unione nell’area della difesa – anche se questa è da sempre una delle materie di cooperazione più complicate. Nonostante varie riforme nella storia dell’UE, la cooperazione nella difesa è finora rimasta di competenza dei singoli Stati membri.

Il 9 giugno ha avuto luogo a Praga una conferenza ad alto livello sulla difesa e la sicurezza. Per il Presidente della Commissione Jean-Claude Juncker “è il momento di fare di più”, perché “la protezione dell’Europa non può più essere affidata all’esterno, la sicurezza vera inizia dall’interno”. Per questo, la Commissione ha stabilito il 7 giugno il Fondo europeo per la difesa, per aumentare l’efficienza delle spese in quest’area. Il fondo sosterrà la ricerca militare e l’industria di difesa europea con 5,5 miliardi di euro all’anno. Secondo Juncker, la collaborazione con la Nato rimane lo strumento più importante per la sicurezza del continente, però dovrebbe anche essere possibile che i Paesi europei agiscano in modo autonomo.

Anche l’Alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza, Federica Mogherini, ribadisce l’importanza di una migliore cooperazione di difesa. “Oggi osiamo fare le cose in modo diverso da quanto si è fatto nel passato. Stiamo rendendo la cooperazione di difesa la norma, non l’eccezione. Sono convinta che, passo dopo passo, stiamo finalmente procedendo verso un’Unione europea della sicurezza e della difesa.”

Inoltre, l’8 giugno il Consiglio ha istituito una capacità militare di pianificazione e condotta (MPCC), che “rappresenta una decisione operativa estremamente importante per rafforzare la difesa europea. Contribuirà a rendere più efficaci le missioni europee senza compiti esecutivi e a migliorare la formazione dei soldati dei Paesi partner, al fine di garantire pace e sicurezza. È un lavoro importante non solo per i nostri partner, ma anche per la sicurezza dell’Unione europea”, ha detto Mogherini. L’MPCC agirà sotto il controllo politico del comitato politico e di sicurezza (CPS) formato dagli ambasciatori degli Stati membri, con sede a Bruxelles, e migliora così le strutture dell'UE per la gestione delle crisi. Le missioni attuali sotto il nuovo comando sono “EUTM Somalia”, “EUTM République Centrale Africaine” e “EUTM Mali”.

Alla fine, la cooperazione nella difesa non attiene soltanto alla distribuzione di competenze politiche, ma è anche una questione finanziariamente rilevante – i costi annuali della mancanza di cooperazione tra gli Stati dell’UE nel settore della difesa e della sicurezza sono stimati in 25 a 100 miliardi di euro.

 

Commissione

http://ec.europa.eu/italy/news/20170607_Commissione_sicurezza_e_difesa_it

http://ec.europa.eu/italy/news/20170609_conferenza_praga_difesa_it

http://ec.europa.eu/italy/news/20170524_dibattito_futuro_difesa_europea_it

http://europa.eu/rapid/press-release_IP-17-1516_it.htm

http://europa.eu/rapid/press-release_IP-17-1508_it.htm

https://ec.europa.eu/commission/sites/beta-political/files/defending-europe-factsheet_en_1.pdf

http://ec.europa.eu/italy/news/radio/22minuti_20170609_it

https://ec.europa.eu/commission/publications/reflection-paper-future-european-defence_it

https://ec.europa.eu/commission/sites/beta-political/files/reflection-paper-defence_en.pdf

 

Consiglio

http://www.consilium.europa.eu/it/press/press-releases/2017/06/08-military-mpcc-planning-conduct-capability/

http://www.consilium.europa.eu/en/policies/defence-security/#47244660222

http://data.consilium.europa.eu/doc/document/ST-9178-2017-INIT/it/pdf

 

European External Action Service (EEAS)

https://eeas.europa.eu/sites/eeas/files/mpcc_factsheet.pdf

https://eeas.europa.eu/headquarters/headquarters-homepage/27821/mogherini-defence-cooperation-becomes-norm_en

https://eeas.europa.eu/headquarters/headquarters-homepage/27942/action-defence-shows-eu-can-be-united-and-deliver-says-mogherini_en

https://eeas.europa.eu/sites/eeas/files/eugs_implementation_plan_st14392.en16_0.pdf

 

Parlamento europeo

http://www.europarl.europa.eu/news/it/headlines/security/20170602STO76617/la-difesa-nell-ue-il-parlamento-a-favore-di-una-maggiore-cooperazione

http://www.europarl.europa.eu/news/it/headlines/security/20170310STO66196/infografica-rafforzare-la-difesa-ue-facendo-sistema

http://www.europarl.europa.eu/news/it/headlines/world/20161118STO51800/sicurezza-europea-rispondere-alle-sfide-globali-con-una-maggiore-cooperazione

http://www.europarl.europa.eu/RegData/etudes/BRIE/2016/586583/EPRS_BRI%282016%29586583_EN.pdf

https://www.europarltv.europa.eu/it/programme/others/has-the-eu-armys-time-come

 

Altro

http://www.ansa.it/europa/notizie/rubriche/altrenews/2017/06/09/juncker-nato-non-sia-alibi-investire-di-piu-in-difesa-ue_9dd229e5-98b9-4793-9f7f-87bfb83528a2.html

http://europa.eu/european-union/topics/foreign-security-policy_it

http://europa.eu/european-union/about-eu/agencies/eda_it