Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni
Home Ricerca Laboratori e centri di ricerca Centro di documentazione europea News Apertura commerciale e finanziaria della UE nei confronti dei paesi terzi

Apertura commerciale e finanziaria della UE nei confronti dei paesi terzi

Accordo di finanziamento

Accordo di finanziamento

Uno dei principali obiettivi dell'UE è quello di realizzare l'integrazione dei mercati finanziari globali e la cooperazione con le autorità dei paesi terzi. A tal fine, la UE ha sviluppato una politica di alleanze commerciali e finanziarie con altri Stati.

Per quanto riguarda l’area finanziaria, la Commissione ha negli anni adottato un sistema di equivalenza. Si tratta di uno strumento che promuove l’integrazione dei mercati finanziari globali e la cooperazione con le autorità dei paesi terzi. In buona sostanza consente alle autorità europee di basarsi su regole e meccanismi di controllo dei paesi terzi, facilitando così le relazioni economiche e commerciali tra questi ultimi e l’Unione.

Il ruolo svolto dalla Commissione e dalle società di sorveglianza europee è fondamentale per monitorare le relazioni di equivalenza con questi paesi al fine di garantire il raggiungimento degli obiettivi e degli standard che mantengono la stabilità finanziaria, la tutela degli investitori e l'integrità del mercato. In questo modo, la modifica dei regolamenti ESA rafforza il ruolo dell’amministrazione nel monitoraggio dei paesi terzi equivalenti.

Quali sono le ultime decisioni in materia di equivalenza?

Nel luglio 2019 sono state prese decisioni in materia di equivalenza sugli indici finanziari di riferimento gestiti in Australia e Singapore. Ciò significa che si riconosce che i gestori di alcuni indici dei tassi d'interesse e degli indici valutari di riferimento in Australia e Singapore sono soggetti a requisiti giuridicamente vincolanti equivalenti a quelli stabiliti dall'UE nel suo Regolamento (UE) 2016/1011

Nello stesso modo, l'UE ha sviluppato una politica commerciale volta a migliorare le sue relazioni con gli altri paesi. Ne è un esempio l'accordo raggiunto dall’UE e dal Mercosur per migliorare i patti commerciali esistenti, che costituirà un incentivo per aumentare le transazioni tra la UE e i paesi dell'America latina.

Alcuni dei nuovi obiettivi di questa alleanza sono i seguenti:

  • Stimolare le esportazioni di prodotti UE abbassando le tariffe.
  • Creare nuove opportunità commerciali per le imprese UE in materia di appalti pubblici e nei settori della tecnologia dell’informazione, delle telecomunicazioni e dei trasporti.
  • Diminuire i controlli alle frontiere e un’eccessiva burocrazia.

Inoltre, l’accordo incorpora standard elevati come l’introduzione dell’Accordo di Parigi sul cambiamento climatico, norme di sviluppo sostenibile e regole per promuovere i diritti dei lavoratori.

In materia di sicurezza alimentare, tutte le transazioni devono rispettare i criteri UE. Inoltre, la cooperazione con le autorità dei paesi terzi sarà rafforzate mediante un sistema di informazione più diretto ed efficiente.

 

Per ulteriori informazioni sull’argomento, si possono visitare i seguenti siti web:

https://ec.europa.eu/commission/presscorner/detail/it/ip_19_4309

https://ec.europa.eu/commission/presscorner/detail/it/ip_19_3396

https://ec.europa.eu/commission/presscorner/detail/en/qanda_19_3375

https://eur-lex.europa.eu/summary/chapter/food_safety/3001.html?root=3001&locale=it

https://www.euronews.com/2019/06/28/eu-and-mercosur-strike-historic-free-trade-deal-after-20-years-of-talks

https://ec.europa.eu/trade/policy/in-focus/eu-mercosur-association-agreement/

http://www.europarl.europa.eu/factsheets/it/sheet/160/l-unione-europea-e-i-suoi-partner-commerciali

 

Locandina