Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni
Home Ricerca Laboratori e centri di ricerca Centro di documentazione europea News Approvata direttiva quadro per la tutela degli informatori.

Approvata direttiva quadro per la tutela degli informatori.

Stockphoto

Stockphoto

Il Parlamento Europeo, in data 28 novembre, ha approvato la direttiva quadro per la tutela dei whistleblowers, informatori che portano alla luce eventuali pratiche lesive del diritto comunitario, nell’ambito pubblico, privato, ambientale e finanziario.

La direttiva in questione (L 305/17 23 ottobre 2019) mira ad uniformare i vari regimi normativi dei singoli Stati membri, ove la tutela degli informatori varia sensibilmente di Stato in Stato. Ciò crea alcuni disagi, specie in caso di segnalazioni che coinvolgono operatori transfrontalieri.

La direttiva elenca i principali settori in cui l’opera degli informatori spontanei è necessaria, per poi elencare i vari parametri e modalità a cui i singoli Stati dovranno adeguarsi tramite il diritto interno. La direttiva ha ricadute non solo di tutela “esterna” rispetto agli organismi sorvegliati, ma anche interna, con l’istituzione, specie in strutture private, di canali di segnalazione interna.

Qui, il testo integrale della direttiva: link