Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni
Home Ricerca Laboratori e centri di ricerca Centro di documentazione europea News Blocchi geografici: sbloccare il commercio elettronico nell'UE

Blocchi geografici: sbloccare il commercio elettronico nell'UE

Commercio elettronico in UE

Commercio elettronico in UE

I blocchi geografici sono una pratica discriminatoria che impedisce ai clienti online di accedere e acquistare prodotti o servizi da un sito web basato in un altro Stato membro.

Il Consiglio e il Parlamento Europeo sono impegnati in negoziati sul contenuto del nuovo regolamento sui blocchi geografici.

Il progetto di regolamento si prefigge di eliminare la discriminazione fondata su:

  • la nazionalità dei clienti
  • il luogo di residenza
  • il luogo di stabilimento

Il divieto dei blocchi geografici costituisce un importante elemento della strategia per il mercato unico digitale.

Gli ambasciatori dell'UE hanno confermato il 29 novembre 2017 l'accordo raggiunto tra la presidenza estone e il Parlamento europeo per vietare i blocchi geografici ingiustificati nel mercato interno.

Il Consiglio e il Parlamento Europeo dovranno adottare il progetto di regolamento nei prossimi mesi. A seguito dell'adozione formale, il regolamento sarà pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell'UE e sarà applicabile nove mesi dopo la sua pubblicazione.

Per saperne di più:

http://www.consilium.europa.eu/it/press/press-releases/2017/11/29/geo-blocking-eu-ambassadors-confirm-agreement-on-removing-barriers-to-e-commerce/

http://www.consilium.europa.eu/it/policies/geo-blocking/

Infografica: http://www.consilium.europa.eu/it/infographics/geo-blocking/