Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni
Home Ricerca Laboratori e centri di ricerca Centro di documentazione europea News Crisi migratoria in Europa: i 630 migranti dell’Aquarius sbarcano a Valencia

Crisi migratoria in Europa: i 630 migranti dell’Aquarius sbarcano a Valencia

La nave Aquarius

La nave Aquarius

Dopo un viaggio che è durato 8 giorni, più di 600 migranti - tra i quali erano presenti 11 bambini, 7 donne incinte e 123 minori non accompagnati - sono sbarcati domenica scorsa a Valencia, dopo che Italia e Malta avevano rifiutato di riceverli.

I migranti raccolti a bordo delle navi Aquarius, Orione e Dattilo, erano partiti dalla costa libica per arrivare in Europa, e sono stati soccorsi dalle ONG Sos Méditerranée e Medici Senza Frontiere.  Il Ministro dell’Interno Matteo Salvini ha deciso di non aprire i porti italiani alle navi, e ha scritto su Facebook: «Da oggi anche l’Italia comincia a dire No al traffico di esseri umani, No al business dell’immigrazione clandestina. Il mio obiettivo è garantire una vita serena a questi ragazzi in Africa e ai nostri figli in Italia». Al contempo, il nuovo primo ministro spagnolo Pedro Sánchez, al fine di «aiutare a evitare una catastrofe umanitaria», ha annunciato che la nave poteva attraccare in Spagna, e ha deciso di concedere ai migranti un permesso speciale di soggiorno di 45 giorni. Alla fine, anche la Francia ha annunciato che accetterà i migranti sbarcati dalle tre navi a Valencia che intendano andare in Francia, e che soddisfino i requisiti per ottenere il diritto di asilo.

Dopo l’episodio, mercoledì 12 giugno il Parlamento europeo ha analizzato la situazione nel Mediterraneo e l’attuazione del dovere di solidarietà tra gli Stati membri.  Al dibattito sono stati presenti solo 70 dei 750 eurodeputati. Il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, ha concluso che è necessario riformare le politiche in materia di immigrazione e asilo, e, insieme al Commissario europeo per le migrazioni, Dimitris Avramopoulos, ha chiesto ai paesi del Nord dell’Unione europea di non lasciare da soli quelli del Sud e di sbloccare la riforma del regolamento di Dublino. Il giorno prima, la Commissione aveva proposto di quasi triplicare i fondi destinati alla gestione migratoria tra 2021 e 2027. Similmente, il presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker ha detto che «non può essere che alcuni Paesi reggano tutto il peso mentre altri stanno a guardare».

Italia-Francia scontro sui migranti

Questo evento ha provocato una crisi diplomatica tra Francia e Italia. Il Presidente francese, Emmanuel Macron, ha criticato la politica di chiusura dei porti, e l’ha definita come «cinica e irresponsabile». I Ministro dell’Interno italiano Salvini ha risposto che gli accordi europei sulla redistribuzione di 40 mila rifugiati stabiliscono che la Francia accolga 9.816 persone, ma che finora ne ha accolte solo 640. Dopo che Macron ha chiarito che non intendeva offendere l’Italia né il popolo italiano, ha convenuto con il Presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, che nel Consiglio Europeo del 28 e 29 giugno, sarà necessario concepire nuove iniziative per realizzare una politica migratoria «efficace». Il Capo di Stato francese e il Capo del Governo italiano hanno espresso la necessità di cambiare il sistema di asilo e di riformare il regolamento di Dublino.  Questa è anche la posizione di Pedro Sánchez, che ritiene che debba esserci un’azione coordinata in Europa, così si esprimerà nel Consiglio Europeo del 28 e 29 giugno.

Nel mini vertice del 24 giugno a Bruxelles, Conte ha presentato un documento intitolato «European Multilevel Strategy for Migration» che si basa sul principio: «Chi sbarca in Italia sbarca in Europa». Il testo propone di istituire «centri di protezione» in diversi Stati dell’Unione e in paesi come Niger e Libia. Inoltre, il documento chiede che sia superato il regolamento di Dublino e invoca sanzioni finanziarie per gli Stati dell’UE che non accettano le quote di rifugiati. In sintesi, nella riunione informale si è deciso di rifinanziare il Trust Fund Africa (fondo fiduciario) per la Libia e di sostenere la guardia costiera libica.

Dopo i negoziati durati tutta la notte, il Vertice della UE ha trovato il 28 giugno un accordo sulla gestione dei migranti. Nel documento di 12 punti, i leader si dicono «determinati a continuare e rafforzare» l'azione «per prevenire un ritorno ai flussi incontrollati del 2015 e ridurre ulteriormente la migrazione illegale su tutte le rotte esistenti e nuove».

La notizia:

 

http://it.euronews.com/2018/06/18/aquarius-a-valencia-la-fine-di-un-lungo-viaggio 18/06/2018

http://it.euronews.com/2018/06/17/sbarcano-a-valencia-i-630-migranti-dell-aquarius 17/06/2018

http://www.medicisenzafrontiere.it/notizie/news/mediterraneo-centrale-i-governi-europei-devono-anteporre-la-vita-delle-persone-alla 17/06/2018

https://www.msf.es/aquarius-630-vidas-una-penosa-historia (reportage in spagnolo di MSF)

http://www.eunews.it/2018/06/11/spagna-accoglie-629-migranti-aquarius/106036 11/06/2018

https://www.politico.eu/article/spain-will-welcome-migrant-rescue-ship-turned-away-by-italy-pedro-sanchez-matteo-salvini/ 11/06/2018 (in inglese)

Immagini: https://elpais.com/elpais/2018/06/12/album/1528788845_820939.html#foto_gal_22

Video “A bordo di Aquarius”:  http://it.euronews.com/video/2018/06/14/a-bordo-di-aquarius

 

Scontro tra Italia e Francia:

http://www.eunews.it/2018/06/15/conte-macron-trovano-intese-migranti-ed-eurozona-attesa-del-confronto-merkel/106479 15/06/2018

http://www.eunews.it/2018/06/13/acquarius-conte-irritato-macron-salvini-mandera-parigi-lista-migranti-accogliere/106200

http://it.euronews.com/2018/06/15/conte-macron-prove-di-disgelo-a-parigi 15/06/2018

http://www.eunews.it/2018/06/14/scuse-ambigue-macron-conte-conferma-visita-parigi/106313 14/06/2018

https://www.politico.eu/article/italy-threatens-to-drop-france-summit-over-migration-criticism/ (in inglese) 12/06/2018

Reazioni dell’UE:

http://it.euronews.com/2018/06/13/caso-aquarius-cinismo-o-ipocrisia-dell-ue- 13/06/2018

http://it.euronews.com/2018/06/11/aquarius-le-reazioni-dall-unione-europea (video) 11/06/2018

Dibattito del parlamento (13/06/2018; 15:58- 17:51):
http://www.europarl.europa.eu/plenary/it/debate-details.html?date=20180613&detailBy=date

 

Implicazioni a livello europeo:

http://it.euronews.com/2018/06/14/il-caso-aquarius-quali-implicazioni-a-livello-europeo- (video) 14/06/2018

 

«European Multilevel Strategy for Migration», testo PDF: https://www.ansa.it/documents/1529851800903_Migranti.pdf


Il documento sui migranti siglato al Vertice: https://docs.google.com/viewerng/viewer?url=https://www.consilium.europa.eu/media/35947/28-euco-final-conclusions-it.pdf