Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni
Home Ricerca Laboratori e centri di ricerca Centro di documentazione europea News Il Consiglio europeo nomina dei nuovi leader per occupare le massime cariche dell'UE

Il Consiglio europeo nomina dei nuovi leader per occupare le massime cariche dell'UE

Nuovi vertici UE

Nuovi vertici UE

Charles Michel è eletto nuovo Presidente del Consiglio europeo per il periodo dal 1° dicembre 2019 al 31 maggio 2022.

CM

Cittadino belga, 43 anni, laureato in giurisprudenza, liberale, leader del partito politico Movimento riformatore belga (MR), e primo ministro del Belgio.

 

 

 


 

Il Consiglio europeo ha adottato la decisione di proporre Ursula von der Leyen al Parlamento europeo come candidato alla Presidenza della Commissione europea.

UV

Cittadina tedesca, 60 anni, medico ed economista, molto attiva sul fronte delle politiche a favore delle donne, una lunga carriera politica in Germania, culminata con la titolarità del ministro della difesa tedesca che attualmente rappresenta.

Fedele esponente delle idee del suo partito Unione Cristiano-Democratica di Germania (CDU). Prima donna ad assumere quell'incarico.

Il candidato proposto dovrà essere eletto dal Parlamento europeo a maggioranza dei membri che lo compongono. L’incarico durerà 5 anni, dalla fine del mandato dell'attuale Commissione fino al 31 ottobre 2024.

Il Consiglio europeo ritiene che Josep Borrell Fontelles sia il candidato idoneo per ricoprire la posizione di Alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza.

JF

Cittadino spagnolo, 72 anni, ingegnere aeronautico con studi in economia, ex presidente del Parlamento europeo (2004) e attualmente Ministro degli affari esteri, Unione europea e cooperazione del Governo socialista spagnolo. Catalano e contro l'indipendenza della Catalogna.

 

La nomina formale dell'Alto Rappresentante da parte del Consiglio europeo richiede il consenso del Presidente della Commissione.

Il Presidente della Commissione, l'Alto rappresentante e gli altri membri della Commissione saranno sottoposti al voto di consenso del Parlamento europeo, prima della nomina ufficiale da parte del Consiglio europeo.

 


 

Il Consiglio europeo considera Christine Lagarde candidato idoneo per ricoprire la posizione di Presidente della Banca centrale europea.

CL

Cittadina francese, 63 anni, attualmente presidente del Fondo Monetario Internazionale (FMI) e prima donna alla guida della BCE. Avvocato di fama internazionale e due volte ministro del Governo francese. Membro del partito politico dell'Unione per un Movimento Popolare (UMP).

 

Il Consiglio europeo prenderà la decisione formale sulla nomina, previa consultazione del Parlamento europeo e del Consiglio direttivo della BCE. Il mandato è di 8 anni non rinnovabile.

Maggiori informazioni:

-Riunione straordinaria del Consiglio europeo, 30.6.2019 - 2.7.2019

-Conclusioni del Consiglio europeo, 30 giugno - 2 luglio 2019

-Il Consiglio europeo nomina i nuovi leader dell'UE

-Osservazioni del presidente Donald Tusk, 2 luglio 2019 (Testo in Inglese)

Locandina