Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni
Home Ricerca Laboratori e centri di ricerca Centro di documentazione europea News In vigore l’accordo di estensione del Mandato d’arresto europeo tra UE, Norvegia e Islanda

In vigore l’accordo di estensione del Mandato d’arresto europeo tra UE, Norvegia e Islanda

Un martello

Un martello

Dopo più di un decennio dalla firma dell’apposito accordo nel 2006, Unione europea, Norvegia e Islanda sono finalmente riusciti rendere applicabili, dal 1° novembre 2019, le misure che estendono il Mandato d’arresto europeo ai due Stati nordici non membri dell’Unione. L’accordo, inteso a replicare il meccanismo operante tra gli Stati membri in base a un regolamento UE adottato nel contesto della cooperazione giudiziaria in materia penale, ne promuove la condivisione anche con Norvegia e Islanda che già fanno parte per via pattizia dell’acquis di Shengen, e comporta, tra l’altro, l’esclusione del requisito della doppia incriminazione per una lista di 32 reati, nonché la previsione di stretti limiti temporali per l’esecuzione e la limitazione delle ipotesi di rifiuto, pur lasciando agli Stati partecipanti un margine di discrezionalità quanto alla possibilità di designare il proprio Ministro della giustizia “quale autorità competente per l’esecuzione di un mandato di arresto a prescindere dal fatto che il ministro della giustizia sia o no un’autorità giudiziaria in base alla legge di detto Stato”(articolo 9, par. 2, seconda frase, dell’accordo UE-Norvegia e Islanda).

Quest’ultima opzione, suscettibile di condizionare pesantemente l’attuazione pratica del meccanismo del Mandato d’arresto europeo nei rapporti coi due paesi nordici, era stata esclusa dall’Italia sin dal momento della firma dell’accordo nel 2006, ma nonostante ciò la lentezza dell’espletamento delle procedure interne occorrenti al fine dell’applicazione dell’accordo non ha impedito a quest’ultima e ad un piccolo gruppo di altri Stati membri di ritardarne a lungo l’effettiva entrata in vigore.

 

Link al comunicato sul sito Giustizia News online: https://www.gnewsonline.it/consegna-di-persone-ricercate-in-vigore-laccordo-ue-islanda-norvegia/

Link al testo dell’accordo UE-Norvegia e Islanda: https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:22006A1021(01)&from=EN