Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni
Home Ricerca Laboratori e centri di ricerca Centro di documentazione europea News L’Estonia assume per la prima volta la presidenza del Consiglio

L’Estonia assume per la prima volta la presidenza del Consiglio

Presidenza del Consiglio estone

Presidenza del Consiglio estone

Il 1° luglio l’Estonia ha assunto per la prima volta la presidenza del Consiglio dell’Unione europea. Da programma sarebbe stato il turno del Regno Unito, che però ha rinunciato a causa della Brexit.

Il motto della presidenza estone è “unità attraverso equilibrio” e sono quattro le priorità di questi sei mesi appena iniziati:

-) Un’economia europea aperta e innovativa

-) Un’Europa sicura

-) Un’Europa inclusiva e sostenibile

-) Un’Europa digitale caratterizzata dalla libera circolazione dei dati

Il primo ministro estone Jüri Ratas ha presentato il programma davanti al Parlamento europeo il 5 luglio, spiegando il motto della presidenza: “Gli europei vogliono e meritano un'unione che sia forte, decisa e che fornisca soluzioni. Per conseguire questo obiettivo, dobbiamo assicurarci che ogni voce sia ascoltata e dobbiamo bilanciare le diverse tradizioni, interessi e opinioni in Europa.”

Si ritrovano nel programma temi classici dell’UE, come l’economia aperta e la sostenibilità, e problemi attuali come il terrorismo e la crisi migratoria. Il tema più “estone” del programma è quello della digitalizzazione. L’Estonia è un paese pioniere in questa materia, garantendo ai suoi cittadini per legge l’accesso ad Internet dal 2000. Circa il 99 % del Paese è coperto da una rete Wi-Fi gratuita e dal 2005 le elezioni possono anche compiersi su Internet. In relazione alla popolazione è il Paese con più connessioni Internet nel mondo – e pochi sanno che il programma Skype è stato inventato in Estonia.

 

Come funziona la presidenza del Consiglio

Ogni sei mesi uno Stato membro dell’UE assume questo ruolo, che consiste di due compiti principali:
-) Pianificare e presiedere le sessioni del Consiglio e le riunioni dei suoi organi preparatori;
-) Rappresentare il Consiglio nelle relazioni con le altre istituzioni dell’UE, soprattutto la Commissione europea e il Parlamento europeo.

Con il trattato di Lisbona nel 2009 è stato introdotto il sistema del “trio”, significando che tre presidenze consecutive collaborano strettamente, stabilendo i temi principali del loro periodo di 18 mesi. Il trio di presidenza attuale è composto da Estonia, Bulgaria e Austria.

 

Estonia - dati generali

Estonia

Capitale:

Tallinn

Superficie:

45 227 km2

Popolazione (2016):

1 300 000 – 0,3 % del totale UE

Lingue ufficiali dell’UE:

estone

Paese membro dell’UE dal:

1° maggio 2004

Valuta:

Euro (dal 1° gennaio 2011)

Spazio Schengen?

Sì (dal 21 dicembre 2007)

Seggi al Parlamento europeo:

6

Sistema politico:

repubblica parlamentare

Prodotto interno lordo (PIL) (2016):

20,916 miliardi EUR

 

 

Approfondimento:


La presidenza estone

https://www.eu2017.ee

https://www.eu2017.ee/priorities-estonian-presidency

https://www.eu2017.ee/programme

https://www.eu2017.ee/trio-programme

 

Discorso del primo ministro estone Jüri Ratas

https://www.valitsus.ee/en

 

L’Estonia nell’UE

https://europa.eu/european-union/about-eu/countries/member-countries/estonia_it

http://ec.europa.eu/budget/mycountry/EE/index_en.cfm

 

I parlamentari europei provenienti dall’Estonia

http://www.europarl.europa.eu/news/it/headlines/eu-affairs/20170627STO78427/digitalizzazione-e-difesa-al-centro-della-presidenza-parlano-i-deputati-estoni

 

Come funziona la presidenza del Consiglio

http://www.consilium.europa.eu/it/council-eu/presidency-council-eu/

https://www.eu2017.ee/about-presidency-and-eu