Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni
Home Ricerca Laboratori e centri di ricerca Centro di documentazione europea News L’UE interromperà i finanziamenti a progetti sui combustibili fossili entro il 2021

L’UE interromperà i finanziamenti a progetti sui combustibili fossili entro il 2021

Pozzo petrolifero

Pozzo petrolifero

L’Unione Europea continua la propria corsa verso il Green Deal.

Dopo aver annunciato il provvedimento, la Banca europea per gli investimenti (BEI) ha definitivamente dichiarato che interromperà ogni finanziamento a progetti riguardanti i carburanti fossili entro il 2021.

La mozione ha incontrato un straordinario seguito sia all’interno degli organi istituzionali che nella popolazione. Per regolamento i progetti da finanziare dovranno dimostrare di poter produrre 1KW/h producendo meno di 120 grammi di diossido di carbonio, eliminando così tutte quelle fonti di energia fossile che non siano corredate con opportuni sistemi di ricircolo o purificazione dell’aria.

Il provvedimento è stato descritto dal vicepresidente della BEI McDowell come il primo passo di una serie più ampia di politiche. Nel frattempo la presidente in pectore della Commissione europea von der Leyen ribadisce l’impegno del suo mandato nel campo delle energie rinnovabili, che rischiano di presentare una sfida abbastanza complicata, come ha aggiunto l’esperto climatico della BEI Nancy Saich: sostituire l’intero indotto delle energie fossili è un ottimo proposito, ma va messo in atto in modo da non lasciare senza lavoro tutti gli individui che in quel settore operano, senza contare il rischio di finire senza energia nel mezzo della transizione.

-https://www.euronews.com/2019/11/14/phasing-out-fossil-fuel-europe-to-discuss-ending-investments-in-coal-oil-and-gas

-https://www.eib.org/en/press/all/2019-313-eu-bank-launches-ambitious-new-climate-strategy-and-energy-lending-policy.htm