Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni
Home Ricerca Laboratori e centri di ricerca Centro di documentazione europea News MERCATO UNICO DIGITALE: PORTABILITÀ DEI SERVIZI STREAMING IN TUTTA EUROPA

MERCATO UNICO DIGITALE: PORTABILITÀ DEI SERVIZI STREAMING IN TUTTA EUROPA

Portabilità dei servizi online - © Commissione Europea

Portabilità dei servizi online - © Commissione Europea

L’UE ha messo fine ai confini sui servizi di streaming nel territorio europeo.


Dal 1 Aprile 2018, è entrato in vigore il Regolamento UE 2017/1128 che ha messo fine ai limiti territoriali per gli abbonamenti ai servizi di streaming di contenuti: i contenuti sono diventati ‘portabili’.
Ora è quindi possibile viaggiare nell’intera UE senza perdere accesso a servizi come Netflix, Spotify, Amazon, SkyGo, i servizi di ritrasmissione di notizie sportive, ecc. Il contenuto sarà accessibile dai cittadini europei, senza limiti di localizzazione.

Il Regolamento riguarda solo i servizi privati. È ancora facoltativo per i servizi pubblici offrire contenuti portabili.

Della portabilità dei contenuti possono anche beneficiare le piattaforme di streaming, perché possono accrescere la loro apertura al pubblico nell’UE.

‘Streaming senza limiti’ infografica presa dal sito ednHUB

‘Streaming senza limiti’ infografica presa dal sito ednHUB

Ci sono ancora problemi, principalmente per quanto riguarda l’offerta disponibile, che cambia ancora secondo il paese. Per esempio, non è ancora garantito l’accesso ai siti d’informazioni, è quello che Monique Goyens, Direttore generale dell’Ufficio Europeo Unione Consultatori ha sottolineato: “Se provieni da un determinato paese di origine, vuoi vedere cosa sta succedendo a casa tua, vuoi vedere la TV del paese dal quale provieni, e questo non è possibile oggi.”

Inoltre, l’offerta dei servizi di streaming come Netflix non è uguale in tutta Europa; ci sono dei programmi che si possono vedere in Belgio o in Germania ma non in Italia e viceversa.

Questo Regolamento si inserisce nel progetto del Mercato Unico Digitale nell’UE e segue l’abolizione del roaming effettuata nel giugno 2017 e la fine del ‘geoblocking’ per i prodotti commerciali (prodotti materiali e servizi locali). Questa riforma corrisponde alle nuove abitudini dei cittadini europei nel campo delle nuove tecnologie: tra il 2014 e il 2015, il numero di utenti iscritti ai servizi streaming (musica, film, sport, libri...) è cresciuto del 56%.

 

Per saperne di più:

Link al testo del Regolamento: http://data.europa.eu/eli/reg/2017/1128/2017-06-30

Nel 2016, il Centro di Documentazione Europea di Macerata ha organizzato un convegno sul tema del mercato unico digitale. È stato pubblicato il volume degli atti del convegno.     
Più informazioni vai alla pagina: http://giurisprudenza.unimc.it/it/ricerca/laboratori-e-centri-di-ricerca-1/cde/conferenze/progetti-di-rete

http://www.ednh.news/it/ue-mette-fine-a-blocco-geografico-acquisti-online-ma-restano-fuori-musica-e-film/

http://www.ednh.news/it/streaming-senza-confini-ora-skygo-netflix-e-amazon-visibili-liberamente-in-tutta-ue/

https://ec.europa.eu/digital-single-market/en/news/factsheet-portability-online-content-services (in inglese)

http://europa.eu/rapid/press-release_STATEMENT-18-2341_it.htm

https://ec.europa.eu/commission/news/digital-single-market-travel-your-online-content-across-eu-2018-mar-27_it (in inglese)

http://it.euronews.com/2018/03/30/ue-streaming-senza-confini-dal-1-aprile

http://www.dimt.it/index.php/en/component/content/article/104-news/16797-mercato-unico-digitale-abbonamenti-streaming-validi-in-tutta-ue