Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni
Home Ricerca Laboratori e centri di ricerca Centro di documentazione europea News Migrazione verso l'Europa: cosa dovrebbe fare l'Unione Europea?

Migrazione verso l'Europa: cosa dovrebbe fare l'Unione Europea?

Migrazione verso l'Europa

Migrazione verso l'Europa

Nel 2016 362.753 persone sono arrivate nell'Unione europea attraversando il Mediterraneo. Di queste, 5022 sono morte o disperse. Il numero dei richiedenti asilo solo nell’UE tra il 2015 e 2016 ammonta a 2,5 milioni. È quindi ovvio che la migrazione è uno dei temi più urgenti dell’Unione Europea ed è una delle principali preoccupazioni dei cittadini europei.

Il 20 giugno è stata la giornata mondiale dei rifugiati, il giorno dopo si è tenuta una conferenza al Parlamento europeo a Bruxelles per discutere della gestione dei flussi migratori. L’evento ha riunito oltre 700 partecipanti che si occupano di migrazione a tutti i livelli, hanno partecipato anche Jean-Claude Juncker e Federica Mogherini.

Per il Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani il diritto di asilo fa parte dei valori fondanti dell’Unione Europea, però va contrastata l’immigrazione illegale ed è importante fermare i trafficanti di esseri umani. Secondo il suo parere l’attuale sistema di ripartizione degli oneri ha fallito; infatti i numeri di rifugiati sono diversissimi tra gli Stati membri, come mostra questa infografica interattiva. Per questo, il Parlamento lavora su una riforma del sistema di asilo per ridistribuire i richiedenti asilo e per rendere omogenei i criteri per ottenere l’asilo.

Per varie cause c’è un’alta probabilità che i flussi migratori verso l’Europa aumentino nei prossimi anni – povertà, carestia, desertificazione causata dal cambio climatico, crescita demografica, terrorismo o instabilità ne sono alcune. È quindi importante non soltanto rafforzare il controllo delle frontiere esterne, ma anche andare alla radice del problema, cioè sostenere lo sviluppo dell’Africa, come ribadisce Antonio Tajani: “E’ nostro interesse vitale costruire un nuovo partenariato con l’Africa che guardi alle sfide, ma anche alle grandi opportunità di crescita di questo continente. Mai come oggi interessi Africani ed Europei sono legati. Siamo amici, condividiamo lingue e cultura. Dobbiamo lavorare da pari a pari, dobbiamo partire da una robusta Diplomazia Economica, Culturale, Accademica.” Tajani chiede inoltre accordi di rimpatrio più efficaci, centri di accoglienza a Sud del Sahara per garantire sicurezza, sostentamento e informazione a coloro che vorrebbero venire in Europa.

Nella stessa settimana, il 22 e il 23 giugno, si sono riuniti anche i leaders degli Stati membri per la riunione del Consiglio europeo. Anche in questo consesso la migrazione è stato uno dei temi principali. Per migliorare la situazione attuale, i leader hanno stabilito tra l’altro di voler fermare i trafficanti, di riformare il Sistema europeo comune di asilo, di formulare una lista UE di Paesi terzi sicuri, di rinforzare la guardia costiera libica e di migliorare la cooperazione con i Paesi di origine e di transito, anche attraverso “accordi pragmatici” (tra l’altro facilitando il ricevimento di visti UE). Un modello da utilizzare potrebbe essere la dichiarazione UE-Turchia, a seguito della quale il numero degli arrivi attraverso il confine turco è crollato del 97%. Inoltre i leaders sono d’accordo che c’è bisogno di controlli più efficaci alle frontiere esterne a causa della sospensione dei controlli alle frontiere interne. I costi generati dai controlli all’interno dell’area Schengen sono stimati in miliardi, ed andrebbero ad aggiungersi al danno simbolico all’idea di Europa.

 

Vista la situazione aggravatasi nelle ultime settimane soprattutto per l'Italia, il 4 luglio la Commissione europea ha proposto un piano d'azione per sostenere il Paese.

Aggiornamento:

Il 15 novembre 2017 la Commissione Europea e l’Alto Rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza hanno discusso riguardo al lavoro ancora necessario per consolidare i progressi in materia di migrazione, raggiunti grazie all’Agenda Europea sulla Migrazione (European Agenda on Migration).

Guardando al futuro, la Commissione e l’Alto Rappresentante richiedono un’azione concertata dell’Unione Europea; così da poter migliorare la gestione del problema dei migranti con l’aiuto degli Stati membri.

Link:

https://ec.europa.eu/commission/news/european-agenda-migration-consolidating-progress-made-2017-nov-15_it

Aggiornamento:

  • NECESSARIO UN APPROCCIO GLOBALE PER STABILIRE L’ETÀ DEI MINORI NON ACCOMPAGNATI

Manca un approccio armonizzato circa le tecniche da utilizzare per individuare l’età dei minori migranti, che ha inevitabili conseguenze negative sull’assistenza.

La fase dell’identificazione dei minori non accompagnati è particolarmente delicata ed è indispensabile che gli Stati applichino gli standard internazionali ed europei a tutela dei minori.

Nel rapporto del 31 ottobre redatto dalla Commissione migrazioni, rifugiati e sfollati dell’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa su “Child-friendly age assessment for unaccompanied migrant children”, sono valutate le diverse prassi seguite  per accertare l’età dei minori, con una varietà di metodi che impedisce un’azione armonizzata.

Link del Rapporto 31 ottobre:

http://www.marinacastellaneta.it/blog/necessario-un-approccio-globale-per-stabilire-leta-dei-minori-non-accompagnati.html/minori-3

Per saperne di più:

http://www.marinacastellaneta.it/blog/necessario-un-approccio-globale-per-stabilire-leta-dei-minori-non-accompagnati.html

http://www.marinacastellaneta.it/blog/minori-non-accompagnati-la-commissione-alla-ricerca-di-una-maggiore-protezione.html

http://www.marinacastellaneta.it/blog/minore-straniero-non-accompagnato-con-rappresentanza-legale-immediata-la-cassazione-precisa-le-regole-di-competenza.html

 

  • ACCORDI ITALO-LIBICI

 

 

Giornata mondiale del rifugiato (20 giugno)

https://ec.europa.eu/home-affairs/news/joint-statement-world-refugee-day-2017_en

http://www.un.org/en/events/refugeeday/

http://www.europarl.europa.eu/news/it/headlines/society/20160616STO32440/infografica-la-giornata-mondiale-del-rifugiato

 

Arrivi attraverso il Mediterraneo

http://data2.unhcr.org/en/situations/mediterranean

Dead and missing by sea (UNHCR)

 

Parlamento europeo

http://www.europarl.europa.eu/the-president/it/sala-stampa/discorso-di-apertura-dell%E2%80%99evento-di-alto-livello-sul-governo-dei-flussi-migratori-27

https://www.europarltv.europa.eu/en/programme/eu-affairs/managing-migration-flows

http://www.europarl.europa.eu/news/it/headlines/priorities/20150831TST91035/20170224STO63944/un-migliore-sistema-comune-per-l-asilo

http://www.europarl.europa.eu/RegData/etudes/BRIE/2016/586639/EPRS_BRI(2016)586639_EN.pdf

https://www.europarltv.europa.eu/it/programme/others/seeking-asylum-in-the-eu

http://www.europarl.europa.eu/news/it/headlines/eu-affairs/20170505STO73515/eurobarometro-gli-europei-chiedono-piu-interventi-dell-ue-sull-immigrazione

https://www.europarltv.europa.eu/it/programme/economy/common-goals-migration

https://epthinktank.eu/2016/01/20/unaccompanied-migrant-children-in-the-eu/

 

Conclusioni del Consiglio europeo (22-23 giugno)

 

Commissione europea

http://europa.eu/rapid/press-release_IP-17-1587_en.htm

https://ec.europa.eu/commission/priorities/migration_it

https://ec.europa.eu/commission/sites/beta-political/files/2-years-on-migration_en.pdf

https://ec.europa.eu/home-affairs/what-we-do/policies/european-agenda-migration_en

 

Vertice di Malta – dichiarazione

https://ec.europa.eu/commission/sites/beta-political/files/malta-migration-summit_feb2017.pdf

 

Dichiarazione UE-Turchia

http://europa.eu/rapid/press-release_IP-17-1595_en.htm

https://ec.europa.eu/home-affairs/sites/homeaffairs/files/what-we-do/policies/european-agenda-migration/background-information/eu_turkey_statement_17032017_en.pdf

 

Frontex

http://frontex.europa.eu/assets/Publications/Risk_Analysis/Annual_Risk_Analysis_2017.pdf

http://frontex.europa.eu/trends-and-routes/migratory-routes-map/

 

Costi dei controlli intra-Schengen

https://eu-ems.com/event_images/Downloads/Stijn%20Hoorens_RAND_ESharpLive2017_Forum%20Europe.pdf

 

Action Plan to support Italy

http://europa.eu/rapid/press-release_IP-17-1882_en.htm