Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni

News

JRC-UCL Questionario sulla risposta all’emergenza COVID-19

Centro Comune di Ricerca della Commissione europea - JRC

Centro Comune di Ricerca della Commissione europea - JRC

Il Centro Comune di Ricerca della Commissione europea - JRC, in collaborazione con lo University College London -UCL, ha recentemente avviato un’indagine a livello europeo per capire le percezioni, i bisogni e le priorità della popolazione colpita dall’emergenza Coronavirus, allo scopo di identificare eventuali lacune nelle conoscenze relative alla risposta all’emergenza COVID-19 e fornire indicazioni pratiche e basate sull’evidenza ai responsabili politici in modo da mitigare ulteriori impatti sulla società e sull’economia.

È possibile accedere al sondaggio cliccando sul seguente link. Ulteriori informazioni sono inoltre disponibili qui.

Il JRC vuole promuovere la partecipazione di tutti i Paesi europei. A tal fine si chiede la cortesia di partecipare al sondaggio e di darne la più ampia diffusione.

 

Pubblicato on line il volume "La tutela dei beni culturali nell'ordinamento internazionale e nell'Unione europea"

Pubblicazione in open access

Pubblicazione in open access

È stato pubblicato in open access sul sito dell'EUM - Edizioni Università di Macerata, alla pagina:

http://eum.unimc.it/it/catalogo/680-la-tutela-dei-beni-culturali-nellordinamento-internazionale-e-nellunione-europea

il volume, a cura dei Professori Gianluca Contaldi, Fabrizio Marongiu Buonaiuti e Enzo Catani, che raccoglie gli atti del convegno del Centro di Documentazione Europea, sul tema "La tutela dei beni culturali nell'ordinamento internazionale e nell'Unione europea", tenutosi il 24 ottobre 2018 nell'ambito del Progetto di Rete dei CDE italiani per il 2018 «Popoli, culture e tradizioni: un patrimonio comune per l'Europa del futuro», sostenuto dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea.

Newsletter

Newsletter

4 giugno (5).pdf — PDF document, 409 kB (419,408 bytes)

Ass. Strade d'Europa

Newsletter settimanale
Ass. Strade d'Europa

Ass. Strade d'Europa

 

INDICE NEWSLETTER:

1. TIROCINI
2. OPPORTUNITA’
3. CONCORSI E PREMI

Ass.ne Strade d'Europa ALE Eurodesk
Piazza Vittorio Veneto, 2
c/o Biblioteca Comunale Mozzi Borgetti
62100 Macerata, Italy
Tel./Fax (+39) 0733.262218
www.stradedeuropa.it
segreteria@stradedeuropa.it
Facebook: Strade d'Europa ALE Eurodesk

Noi e il futuro dell'Europa “INFODEMIA E DEMOCRAZIA”

Newsletter n. 18 - Giugno 2020
Movimento Europeo Italiano

Movimento Europeo Italiano

DEMOCRAZIA PARTECIPATIVA E COMUNICAZIONE PUBBLICA
A PROPOSITO DELLA LEGGE 150/2000 E
DI UN GRUPPO DI LAVORO DELLA MINISTRA DADONE

Il 7 giugno 2000 entrava in vigore la Legge 150/2000 sulla comunicazione istituzionale che concludeva un decennio di rinnovamento normativo fissando l’importanza strategica della comunicazione, definendo le regole fondamentali per una sua gestione efficace, individuandone gli ambiti di applicazione e dando una legittimazione professionale agli operatori dell’informazione.

Agendo ultra vires e in assenza di un approfondito dibattito nel Parlamento e all’interno del governo, la Ministra Fabiana Dadone ha frettolosamente creato un Gruppo di Lavoro, ha unito la questione delle riforma della comunicazione pubblica – ritenendo la legge 150/2000 “in gran parte inadeguata alla nuova PA trasparente e digitale” - all’obbiettivo giuridicamente ultroneo di un’indeterminata “social media policy nazionale” che non rientra nelle sue competenze né in quelle dei soggetti che sono stati chiamati a far parte del Gruppo di Lavoro e ne ha affidato il coordinamento al di fuori della PA a un soggetto di parte.

Sfruttando il tempo sospeso a causa del COVID19, il Gruppo di Lavoro ha esaurito –  in poche riunioni e con una rapidità degna di ben altra causa (dal 9 gennaio al 20 aprile) – un dibattito che venti anni fa era durato un decennio partorendo “dieci proposte operative” (!) che dovranno ora passare al vaglio dei tecnici della pubblica amministrazione e del legislatore.

Il risultato del consenso raggiunto fra i membri del Gruppo di Lavoro sarà presentato dalla Ministra Dadone il prossimo 16 giugno. La Ministra compirà così un altro atto ultra vires considerando che le proposte sono indirizzate al governo nel suo insieme e poi al Parlamento e che la Ministra dovrebbe limitarsi a prenderne atto per rispetto dei colleghi di governo.

Si dovrebbe evitare il pericolo che il tema della riforma della comunicazione pubblica e ancor di più quello di una social media policy nazionale (vaste programme, avrebbe detto il Generale De Gaulle) sia manipolato garantendo che le scelte di indirizzo siano espressione di una volontà la più ampia possibile delle associazioni rappresentative e della società civile e non solo di una parte del tavolo dell’open government partnership ed evitando di mutuare metodi di consultazione molto vicini alle scelte che il movimento, a cui appartiene la Ministra, ha affidato ad un numero ristretto di cittadini attraverso la Piattaforma Rousseau.

Stupisce in primo luogo che il Gruppo di Lavoro non abbia sentito la necessità o avuto la possibilità e l’opportunità di riflettere sulle esperienze di quattro mesi della pandemia per tener conto del fatto che l’emergenza sanitaria abbia significativamente alterato i modelli comunicativi, partecipativi e informativi creando confusione e spesso disinformazione e accompagnando alla mancanza di verità (fake news) l’assenza della verificabilità delle informazioni.  L’autorevolezza delle fonti è stata piegata alla necessità di “riempimento”, la quantità a discapito della qualità lasciando spazio al “consumismo “ dell’informazione.

Colpisce in secondo luogo il fatto che sia stato ignorato il  mutamento avvenuto nei nostri sistemi di democrazia occidentale a causa dell’influenza dei social media e dell’eccesso di informazione che si può tramutare in disinformazione provocando quella che si chiama infodemia che altera i rapporti tra i cittadini e le istituzioni creando le condizioni di una democrazia populista e sovranista (demoicrazia e cioè il potere ai popoli) e non una forma nuova di democrazia partecipativa (politeicrazia e cioè il potere ai cittadini).

Vorremmo in terzo luogo denunciare il fatto che in quel Gruppo di Lavoro non c’era un’adeguata rappresentanza delle organizzazioni della società civile che sono o dovrebbero essere i primi fruitori della comunicazione pubblica e coloro a cui occorre garantire l’uso del bene pubblico della rete affinché essi siano in grado di effettuare liberamente le loro scelte. Non sono stati invitati i rappresentanti del Terzo Settore, i promotori del Festival della partecipazione civica, la neo-costituita Consulta Giovanile, la rete delle Fondazioni culturali, l’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile, le organizzazioni dei consumatori e il Forum delle diseguaglianze oltre ai partner sociali per citare solo alcuni soggetti collettivi.

Il Gruppo di Lavoro ha in quarto luogo ignorato tutta la questione della tutela dei diritti sui social network su cui hanno legiferato in Germania e in Francia e su cui esiste la “Dichiarazione dei diritti in Internet elaborata nel 2015 per la Camera dei Deputati dalla Commissione presieduta da Stefano Rodotà e che attende da anni di essere tramutata in legge, diritti che sono collegati alla lotta alle fake news, agli hate speeches e alla manipolazione dell’informazione su cui esistono direttive europee, atti del Consiglio d’Europa e proposte del Parlamento europeo e della Commissione europea (che saranno tradotte il prossimo 10 giugno in un Action Plan) e un Osservatorio dell’Istituto Universitario Europeo di Firenze oltre che l’Unità di monitoraggio (task force) contro le fake news del governo italiano priva tuttavia di competenze sanzionatorie.

Infine il Gruppo ha ignorato le possibilità offerte dall’Unione europea per quanto riguarda la cooperazione amministrativa. Con l'entrata in vigore del Trattato di Lisbona ed in modo particolare degli articoli 197 e 298 del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea (TFUE) e degli articoli 41 e 42 della Carta dei diritti fondamentali sono state assegnate nuove competenze all'Unione europea nel campo della pubblica amministrazione e delle relazioni fra amministratori e amministrati. L'articolo 197 TFUE fa dell'applicazione effettiva del diritto dell'Unione europea da parte degli Stati membri una “questione di interesse comune” (par. 1). L'articolo 298 TFUE ha lo scopo di garantire, attraverso l'adozione di un regolamento europeo, il carattere “aperto, efficace ed indipendente” dell’amministrazione europea che dovrebbe essere adottato da tutte le amministrazioni nazionali. L'esigenza della apertura si accompagna a quella della trasparenza, l'efficacia corrisponde ad una gestione rigorosa e ad un uso appropriato dei soldi dei contribuenti mentre l'indipendenza si esercita sia nei confronti delle amministrazioni nazionali che dei gruppi di interesse.

Conviene collegare questa nuova disposizione all'articolo 41 della Carta dei diritti senza dimenticare gli articoli dedicati dal Trattato e dalla Carta all'accesso ai documenti ed alla trasparenza. Da questo punto di vista, l'evoluzione del diritto europeo è in linea sia con gli orientamenti del Consiglio d'Europa e con l'OCSE sia con il gran numero di misure legislative e di riforme adottate dagli Stati membri dell'Unione europea nel settore della trasparenza amministrativa come diritto fondamentale del cittadino e come componente essenziale della democrazia. Attraverso tale diritto, i cittadini possono partecipare attivamente al processo decisionale, controllare il governo – o meglio le istituzioni che fanno parte della multilevel governance – prevenire la corruzione e le forme della cattiva amministrazione.

Noi chiederemo al governo e al Parlamento italiani di promuovere un ampio Forum sulla riforma della comunicazione pubblica nel quadro di una visione dinamica ed europea della democrazia rappresentativa, partecipativa e di prossimità che vada ben al di là dell’approccio tecnocratico del Gruppo di Lavoro istituito dalla Ministra Dadone e che punti all’obbiettivo di cambiare per migliorare e non cambiare pur di cambiare.

coccodrillo

 


 

Iniziative della settimana

Quando si parla di informazione, in relazione alle istituzioni europee il discorso diventa al contempo complesso e affascinante, ma anche difficile e con alcune tortuosità. A ben vedere, ci si trova di fronte ad un tema su cui si può constatare la presenza di prospettive assai distanti: uno dei principali elementi divisivi è quello relativo proprio alla comunicazione istituzionale. Se infatti, in termini generali, l’informazione (e la disinformazione) sull’Unione europea è abbondantemente diffusa sui media, d’altro canto si avverte l’esistenza di una serie di criticità rispetto al flusso centro – periferia delle informazioni chiave sulle posizioni ufficiali e sulle politiche europee. È ciò che porta a ritenere gli esperti che non venga prodotta informazione europea di qualità adeguata. Ecco perché occuparsene. Le possibili distorsioni possono essere generate da cause differenti: può esservi una lettura politica e partitica di quanto viene deciso a Bruxelles, oppure può verificarsi quella che i massmediologi chiamano “distorsione involontaria” e che avviene all’interno delle redazioni giornalistiche tutte le volte che i responsabili di un determinato organo di informazione, senza saperlo, costruiscono una rappresentazione della realtà difforme da quella effettiva. Può poi esservi una causa spesso sottovalutata alla base dell’alterazione della realtà: la sottovalutazione del ruolo del contesto in cui vengono apprese le notizie. Fin dall’inizio della diffusione dei mezzi di comunicazione di massa si è riscontrato questo fenomeno ed oggi, in epoca di web sempre più avanzato, appare ancora più complesso indagare il contesto entro cui avviene la percezione dell’informazione.

Su un fatto si può essere certi: è compito delle politiche europee intervenire su un ambito in cui i rischi di una cattiva informazione si sono ampliati e, proprio in relazione a ciò, riportiamo la notizia che il prossimo 10 giugno si avrà la presentazione dell’Action plan sulla disinformazione da parte della Commissione europea. Rispetto a questa iniziativa, il Movimento Europeo si dichiara favorevole ad un intervento più incisivo e giuridicamente vincolante a confronto con quelli finora effettuati. Il rischio che si avverte è quello di un risvolto preoccupante per le sorti della democrazia: quello cioè che, proprio in nome della libertà di espressione, si diffondano idee fuorvianti, soprattutto perché trainate dai social network, mezzi dalle grandi potenzialità, ma anche in cui può trovare legittimazione l’antipolitica, con tutto ciò che questo comporta. Diffondere inesattezze con un megafono quale quello degli annunci telematici a pagamento genera degli effetti sulle persone ed è bene che la collettività disponga di un vaccino basato su una corretta cultura civica dei media, ambito in cui sembra di trovarsi di fronte ad una grande area di miglioramento della propria attività da parte dei soggetti politici. Per quanto riguarda poi i soggetti non istituzionali che possono effettuare azioni di disinformazione, è bene ricordare che esistono e che, non da oggi, il Parlamento europeo ne ha consapevolezza. Per esempio, sui grandi temi che coinvolgono la collettività, come il coronavirus, un dossier redatto dal Servizio europeo per l’azione esterna datato 16 marzo sostiene che vi sarebbe stato un tentativo russo di manipolare l’emotività generata nei cittadini europei dalla pandemia: “L’obiettivo globale del Cremlino”, si afferma, “è quello di aggravare la crisi nei Paesi occidentali minando la fiducia nel sistema sanitario nazionale e ostacolando così una risposta efficace all’emergenza”. E anche in occasione della Brexit si manifestò tale intento, non solo da parte russa. Una risposta incoraggiante al fenomeno è la notizia della nascita, a Firenze, all’interno dell’Istituto Universitario Europeo, il 1° giugno, di un osservatorio europeo sulle fakenews finanziato dall’Unione europea. Per l’occasione, si è riscontrato l’intervento della Vicepresidente della Commissione europea con delega ai valori democratici e alla trasparenza Vera Jourova, secondo cui la nascita dell’osservatorio rappresenta “un elemento importante del nostro approccio, promuove il controllo dei fatti e migliora la nostra capacità di comprendere meglio la diffusione della disinformazione online”. Per maggiori informazioni, clicca qui.

Questa settimana segnaliamo inoltre:

In passato, la mancanza di unità europea ha limitato i progressi compiuti in direzione di una politica fiscale comune e una decisa lotta contro la criminalità finanziaria. Considerata l'entità della crisi causata dal coronavirus e l'aumento dell’indebitamento sovrano, chiediamo una politica globale di tolleranza zero verso il riciclaggio di denaro sporco, la frode fiscale e il dumping fiscale in Europa. In questo webinar presenteremo e discuteremo con voi e le nostre cinque misure chiave per una tale politica. Presenteremo anche una strategia per far valere le nostre richieste nonostante il principio di unanimità sulle questioni fiscali in vigore al Consiglio Europeo”

Ricordiamo che nella settimana dal 15 al 19 giugno si riuniranno il Parlamento europeo in sessione plenaria (16-17 giugno) per discutere fra l’altro della Conferenza sul futuro dell’Europa e il Consiglio europeo (18-19 giugno) per discutere del piano “l’Unione di nuova generazione” (Next Generation EU – NGEU) e del Quadro Finanziario Pluriennale (tutte le riunioni a distanza).

Il 16 giugno dalle 21 alle 23 il Movimento Europeo in Italia promuoverà una serata online per ricordare l’assassinio della deputata laburista inglese Jo Cox avvenuto il 16 giugno 2016 alla vigilia del referendum sul Brexit.

 


 

Un glossario per l'Europa

Vi ricordiamo, per orientarsi nell’ambito delle istituzioni europee, questa guida del cittadinoScaricabile su tutti i numeri della newsletter, è stata realizzata all’interno di un programma di formazione promosso dalla DG Comunicazione della Commissione Europea. Tramite questo strumento, è possibile risalire al ruolo delle istituzioni e degli organi dell’Unione e ricostruire il cammino svolto in questi settant’anni, attraverso i principali cenni storici.

Indicata sia per neofiti che per addetti ai lavori.

 


 

Documenti chiave

 


 

Testi della settimana

 


 

Carta dei diritti fondamentali

In coerenza con i contenuti di questo numero, questa settimana ci occupiamo dell’articolo 11 della Carta dei diritti fondamentali, che fissa una serie di principi da tener presente ed anche reinterpretare alla luce dell’innovazione tecnologica. Rispetto ai vent’anni trascorsi dalla proclamazione della Carta, il 7 dicembre 2000, ed anche rispetto al suo successivo riadattamento del 12 dicembre 2007, oggi viviamo in un’epoca in cui i mezzi di comunicazione sono più rapidi, a più alto impatto; molte più persone vi hanno liberamente accesso e ciò si può considerare un passo in avanti. Ci sono anche più soggetti in competizione tra loro per ottenere visibilità sui media, considerata l’ampia diffusione di Facebook per esempio, che non esisteva ancora nel 2000 e che nel 2007 iniziava a diffondersi ma si era ancora agli inizi, in Italia. Ed è necessario riflettere sul fatto che, se da un lato mezzi del genere incrementano le opportunità di farsi conoscere, diffondere messaggi ad un determinato pubblico, essere autori di se stessi, dall’altro rappresentano un rischio di accresciuta diffusione di informazioni non verificate, poco autorevoli se non proprio volutamente false e denigratorie. È necessario considerare che il sacrosanto diritto alla libertà di espressione, intesa non solo come libertà di pensiero e di parola, ma di manifestazione di un sentire, della propria arte, del proprio credo e delle proprie convinzioni politiche, religiose, di tutti gli orientamenti che rientrano nella sfera personale, trova un limite etico nel fatto di non compromettere la dignità, la libertà, l’esistenza altrui. Purtroppo spesso si trascurano questi principi sul web e il risultato è un flusso incontrollato di comunicazione, rispetto al quale si può fare fatica a mettere in atto delle difese intellettuali. Lo stesso concetto di democrazia può finire così per essere travisato, poiché la supposta libertà, possibile grazie al mezzo informatico, di “dire ciò che si vuole” si rivela un boomerang. Senza controllo delle fonti, senza il giusto filtro, una tecnologia ricca di potenzialità positive come internet si trasforma in un mare tempestoso in cui si rischia di essere travolti. D’altro canto, nel primo comma dell’articolo 11 in esame, si pone l’accento anche su ciò che le istituzioni di uno Stato membro non devono fare, cioè porre in atto quelle che, in via generale, sono definite “ingerenze” delle autorità sulla libertà di espressione, oppure stabilire dei limiti alla circolazione di informazioni o idee all’interno dell’Unione europea. Si tratta di aspetti di altrettanta importanza e, anche in questo caso, l’approccio di ciascuno Stato membro nei confronti del principio posto dovrebbe anche in questo caso essere rispettoso di questa libertà. Una politica di comunicazione efficace dovrebbe sì incrementare le opportunità del pluralismo e della libertà dei media, come afferma il secondo comma, ma anche sviluppare una cultura civica della fruizione responsabile dell’informazione. Chi si occupa di comunicazione, ricorre spesso alla metafora della dieta mediatica: se correttamente applicata, porta il soggetto a “nutrirsi” in maniera corretta e bilanciata di informazioni. Secondo i principi che guidano tale approccio – e sarà capitato senz’altro agli studenti di Comunicazione o di una scuola di giornalismo di confrontarsi con questo problema dell’informazione – una dieta equilibrata prevede di ascoltare più fonti al giorno, o quantomeno i principali mezzi di comunicazione, cioè la radio, la lettura di almeno un quotidiano, i telegiornali e internet.

 


 

L’Europa dei diritti

Per comprendere quali valutazioni entrino in gioco quando si tratta di bilanciare il diritto alla libertà di espressione con altri diritti, come quello alla riservatezza, questa settimana vi proponiamo il caso di una sentenza della CGUE del 14 febbraio 2019 che affronta aspetti interessanti di questo rapporto. I fatti vedono coinvolto un cittadino lettone, Sergejs Buivids, il quale, “Mentre si trovava presso i locali di un commissariato della polizia nazionale, ha filmato le operazioni di raccolta della sua deposizione nell’ambito di un procedimento per illecito amministrativo. Il sig. Buivids ha pubblicato il video così registrato (in prosieguo: il «video in questione»), che mostrava taluni agenti di polizia e le attività da essi esercitate all’interno del commissariato, sul sito Internet www.youtube.com. […] In seguito a tale pubblicazione, l’Agenzia nazionale per la protezione dei dati ha dichiarato, in una decisione del 30 agosto 2013, che il sig. Buivids aveva violato l’articolo 8, paragrafo 1, della legge sulla protezione dei dati, poiché non aveva comunicato agli agenti di polizia, nella loro qualità di interessati, le informazioni previste in detta disposizione relative alla finalità del trattamento dei dati personali che li riguardavano. Il sig. Buivids non aveva neppure comunicato all’Agenzia nazionale per la protezione dei dati le informazioni relative alla finalità della registrazione del video in questione e della sua pubblicazione su un sito Internet idonee a dimostrare che l’obiettivo perseguito fosse conforme alla legge sulla protezione dei dati. L’Agenzia nazionale per la protezione dei dati ha pertanto chiesto al sig. Buivids di provvedere affinché il suddetto video fosse rimosso dal sito Internet www.youtube.com e da altri siti Internet”.

A seguito di tale decisione, il sig. Buivids ha presentato ricorso al Tribunale amministrativo distrettuale lettone, contestando l’illegittimità di tale decisione e chiedendo anche il risarcimento del danno, sostenendo che, “con la pubblicazione del video in questione, aveva cercato di attirare l’attenzione della società su una condotta a suo avviso illecita delle forze di polizia”. Ma il suddetto tribunale ha respinto il ricorso. Similmente, la Corte amministrativa regionale lettone, successivamente invocata da Buivids, ha rigettato le sue istanze, sottolineando peraltro che i video in questione non avessero finalità giornalistica e non riprendessero fatti di attualità o scorrettezze del personale di polizia e che con il suo comportamento l’autore dei video avesse violato la legge sulla protezione dei dati.

Buivids ha quindi deciso di rivolgersi alla Corte suprema lettone, contestando le decisioni dei due tribunali precedentemente invocati, poiché i video erano stati girati in luogo pubblico e quindi ritenendo che non sussistessero i motivi per la rimozione da Youtube. La Corte Suprema, nutrendo dubbi sul fatto se il comportamento dell’autore dei video rientrasse nei dettami previsti dalla direttiva n. 95/46 CE, in particolare dell’articolo 9 che definisce la sfera di applicazione di “un trattamento di dati personali a scopi giornalistici”, si è rivolta alla CGUE. Un ulteriore dubbio della Corte suprema lettone era se la registrazione stessa svolta dal sig. Buivids rientrasse nell’ambito di applicazione della suddetta direttiva.

Per conoscere le decisioni della Corte di Giustizia Ue, il testo della sentenza completo è disponibile cliccando qui.


 

Consigli di lettura

A breve, probabilmente nella quarta settimana di questo mese, uscirà il nuovo monitor aggiornato al 2020 del Centro per la libertà e il pluralismo dei media di Firenze, attivo dal 2012. Per l’occasione – e per poter consultare tutte le ricerche già elaborate sul tema –  vi invitiamo a visitare il sito dell’iniziativa, cliccando su questo link. Per saperne di più su queste ricerche, abbiamo parlato con lo studioso Giovanni Melogli che, oltre a collaborare con il Centro, si occupa di educazione ai media europei per la Commissione europea e per l’Alliance internationale de journalistes. Inoltre, si è resto disponibile per un colloquio anche Arturo Di Corinto, giornalista, psicologo cognitivo  ed esperto di comunicazione mediata dai computer. Il colloquio con lui è stato lo spunto per poter individuare un ulteriore spunto di lettura: è il testo “Il valore della Carta dei diritti di Internet”, recentemente pubblicato da Editoriale Scientifica, a cura degli studiosi Laura Abba e Angelo Alù, con prefazione di Di Corinto. Poiché gli spunti derivanti dai colloqui con gli esperti trattano anche aspetti economici, questa settimana la sezione “Consigli di lettura” include anche riferimenti relativi al consueto spazio “Economia in pillole”.

In relazione agli studi svolti sul tema della tutela della libertà dei media e del pluralismo, Melogli sostiene che sia necessario, per salvaguardare le nostre democrazie, “Sviluppare un senso critico nei confronti dei messaggi che riceviamo da questi strumenti”. Si tratta di una capacità purtroppo poco diffusa nel pubblico di massa, quotidianamente esposto ai messaggi pubblicitari e spesso non consapevole degli interessi sottostanti al confezionamento di determinate notizie seguendo una particolare strategia enunciativa. Sarebbe opportuno, anche per migliorare la propria percezione della realtà, poter disporre delle opportune “lenti”. Tuttavia, è difficile poter trovare elementi a supporto di una convenienza di ciò per le aziende editoriali. Infatti, abbiamo posto a Melogli questa specifica domanda: “Ci sono evidenze empiriche della fake news come ostacolo allo sviluppo economico, ai processi produttivi?”.

Lo studioso ha risposto che, pur essendo d’accordo ,“Trovare indicatori per provare ciò è un po’ difficile. In termini generici, l’ecosistema mediatico porta in modo chiaro ad una sensazionalizzazione di tutti i contenuti: maggiore è il sensazionalismo, maggiore l’attrattiva, maggiori gli incassi. Viceversa avviene aumentando il livello di razionalità dei contenuti. Questa è una tendenza chiara e netta, con effetti distruttivi sulle menti delle persone esposte a questi messaggi. Si ha poi il fenomeno della polarizzazione: più si è netti, schierati sulle proprie posizioni, più si attrae pubblico. È un circolo vizioso dal quale non si esce”. Arturo Di Corinto, in risposta a questa domanda, sostiene che “È molto difficile. Dipende dalla complessità della psicologia del giudizio e delle decisioni. Ma soprattutto, dalla difficoltà di isolare la disinformazione dalla cattiva informazione. Paradossalmente, sono più facili da trovare esempi di quest’ultima piuttosto che di disinformazione, per esempio quelli di un giornale che adotta posizioni ideologiche e, in funzione di ciò, compie determinate scelte editoriali, proponendo determinate ricette economiche, per esempio quella a supporto delle politiche di austerità. Ad ogni modo è difficile verificare un rapporto tra disinformazione e sviluppo economico; inoltre, è molto complicato dare una risposta esauriente nelle democrazie mature, ad alto livello di complessità, in cui la formazione delle opinioni coinvolge molti soggetti e molti contesti. In ogni caso, la disinformazione in democrazie avanzate non può bastare a spiegare gli errori commessi dai singoli; ciò può invece verificarsi quando ad essa si accompagna un programma di cattiva informazione deciso dalle scelte politiche di un governo”.

Il quadro tracciato quindi presenta delle criticità; c’è poca tendenza a verificare le informazioni. Anche la tecnica del fact checking si rivela uno strumento utile più che altro ai giornalisti ma, sostiene Melogli, “la fruizione di questi strumenti da parte del pubblico è pari allo zero. Pochi fruitori razionali si fermano e vanno a cercare se l’informazione è vera o falsa. Il modo in cui se ne fruisce fa riferimento a meccanismi basati sull’emotività”. Gli strumenti oggi utilizzabili con il web hanno ampliato le possibilità di disinformare grazie ai social, ai blog e a tutti gli strumenti utilizzabili anche dai non addetti ai lavori. Un caso empirico è il seguente: “In Macedonia, durante la campagna elettorale USA del 2016, un gruppo di giovani utenti della rete ha portato avanti una campagna di disinformazione, basata su dati falsi, contro Hillary Clinton. Si è riscontrato che non lo facevano perché pagati da Trump, ma perché l’informazione costruita in quel modo veniva vista da tantissime persone e quindi incassavano i soldi della pubblicità: era solo un meccanismo economico. A questi soggetti non interessava nulla degli effetti sulle persone e sulla democrazia americana, ma solo di poter guadagnare dei soldi. Basta questo a capire in che tipo di ecosistema mediatico ci stiamo muovendo”.

E quindi, “Senza una profonda educazione ai media, senza un profondo senso critico, ci ritroviamo persi in un ecosistema senza alcun punto di riferimento”. Le conclusioni del dott. Melogli testimoniano anche come le logiche mediatiche correnti siano praticamente in antitesi con la scienza: “I tempi del nostro Ogni giorno si sente il bisogno di sentire qualcosa, sui media e ogni giorno si può dire qualsiasi cosa, non importa se scientificamente fondata”. Questi argomenti sono spunti con cui ritornare anche al testo presentato, questa settimana, sul valore della Carta dei diritti di Internet, per la cui applicazione effettiva c’è ancora un grande lavoro da fare. Chiudiamo qui con un ricordo di uno studioso del calibro di Stefano Rodotà, che se n’è a lungo occupato, fino all’approvazione del testo da parte del Parlamento, attraverso le parole di Arturo Di Corinto, che fa anche un collegamento tra l’impegno del politico per il nostro Paese e il dibattito sui diritti della Rete. Riportiamo una parte del testo completo, che si può leggere per intero cliccando qui: “Tra i lasciti di Stefano Rodotà c’è la Carta dei diritti per Internet. Non fu esattamente una sua idea, ma fu lui a realizzarla. L’idea di una Carta dei diritti di Internet nasce nel 2005 in Tunisia e fu proposta al mondo delle telecomunicazioni, ai governi e all’associazionismo proprio da un gruppo di nostri connazionali riuniti nella Casa Italia di Tunisi. Io c’ero. L’occasione per farlo era il World Summit on Information Society voluto dall’Onu per realizzare i “Millennium goals”. L’Organizzazione per le Nazioni Unite aveva finalmente realizzato che non ci potevano essere pace, democrazia e sviluppo senza garantire a tutti l’accesso alle nuove tecnologie dell’informazione che stavano progressivamente e inesorabilmente convergendo in Internet”.

 


 

Agenda della settimana

08-14 June 2020

 

Monday 8 June

Tuesday 9 June

Wednesday 10 June

Thursday 11 June

Friday 12 June

 

 

 

 

 

 

 

IL MASTER NEGLI STUDI EUROPEI

IL MASTER NEGLI STUDI EUROPEI

IL MASTER NEGLI STUDI EUROPEI

https://mailchi.mp/cife.eu/e-learning-get-skilled-and-embrace-the-eu2020-4019869?e=0544b101b4

Noi e il futuro dell'Europa

Newsletter n. 19 - Giugno 2020
Movimento Europeo Italia

Movimento Europeo Italia

 

Newsletter n.19/2020 - Brexit, il caso di Jo Cox: un monito per il futuro

 

Riapriamo i cantieri europei

Nei cantieri europei, provvisoriamente chiusi da anni, potrebbero riprendere fra poco i lavori.

Si tratta del cantiere del completamento dell’UEM che comprende la realizzazione dell’Unione bancaria, una migliore organizzazione della sua governance e la revisione di tutti gli strumenti decisi durante la precedente crisi finanziaria (six pack, two pack, semestre europeo, fiscal compact) perché non basta aver sospeso lo “stupido” Patto di Stabilità.

Si tratta del cantiere della difesa per tener conto degli effetti dell’imminente e definitivo passaggio dell’uscita del Regno Unito dall’UE e per rispondere all’evoluzione della politica militare statunitense sia nel caso di una conferma di Donald Trump che di una vittoria del suo sfidante democratico Jo Biden.

Si tratta del cantiere che comprende tutto lo spazio di libertà, sicurezza e giustizia all’interno del quale sono bloccati dal giugno 2018 i lavori sulla revisione del Regolamento di Dublino, la lotta alla criminalità organizzata con particolare riferimento all’evasione fiscale e il contrasto delle attività di stampo mafioso su cui il Parlamento europeo ha fatto molte concrete proposte e ha istituito di recente una sottocommissione parlamentare su proposta dei Verdi tedeschi.

Si tratta del cantiere della dimensione sociale che è rimasto sostanzialmente fermo al Pilastro Sociale adottato solennemente a Göteborg  nel novembre 2017 e ancora in attesa di essere completato con atti giuridicamente vincolanti.

Ci fermiamo sulla soglia di questi quattro cantieri sapendo che, circolando all’interno dell’insieme della costruzione europea, ne scopriremmo molti altri, alcuni dei quali dovrebbero essere completati da tempo come il mercato interno o altri, che facevano parte delle priorità della presidenza Juncker come l’agenda digitale e sono rimasti a metà; altri ancora sono sottoposti a periodiche ma provvisorie manutenzioni apparentemente ordinarie come la riforma della PAC.

La crisi provocata dalla pandemia ha aperto il nuovo cantiere di fronte al quale è stato affisso il cartello Next generation EU dentro cui sono stati trasportati tutti gli attrezzi del bilancio europeo fra cui le risorse proprie, i prestiti e le tradizionali politiche comuni.

Come sappiamo non si tratta solo di opere di normale amministrazione perché è crescente fra gli addetti ai lavori l’opinione secondo cui non bastano le ristrutturazioni ma servono interventi radicali di ricostruzione o di riconversione.

Basti pensare che la cancelleria Angela Merkel annunciò trionfante – in occasione della firma a Lisbona nel 2007 del trattato che porta il nome della capitale lusitana – che l’erede dello sfortunato trattato costituzionale adottato dalla Convenzione Giscard nel 2003 avrebbe guidato il processo di integrazione europea fino al 2057!

Approfondendo la storia delle manutenzioni europee ai trattati la cancelleria Merkel si sarebbe resa conto che l’Atto Unico ha resistito tre anni e mezzo, ancor meno i trattati di Maastricht e di Amsterdam per non parlare del confuso e inutile trattato di Nizza che è stato sottoposto a revisione ancor prima di entrare in vigore.

È la prova di quella che Altiero Spinelli aveva chiamato “l’impotenza europea” del metodo confederale o intergovernativo “per sua natura inefficace, lento, inadeguato e senza garanzia di continuità, paralitico e paralizzante”.

La nuova crisi ha messo in luce che il compromesso deciso dai governi – che hanno attribuito a una dimensione federale il controllo assoluto della sovranità monetaria  lasciando agli Stati le leve delle politiche fiscali – è saltato in aria.

Formalmente gli Stati sono ancora i padroni delle politiche fiscali – oltre che dei trattati – e le disposizioni fiscali europee sono sottoposte al vincolo della unanimità e delle ratifiche nazionali ma tutto l’armamentario bancario, finanziario e di bilancio ha annullato la flessibilità nell’azione delle politiche economiche nazionali impedendo ai governi di far fronte alle inevitabili asimmetrie all’interno dell’UEM.

Poiché non è né politicamente né economicamente immaginabile il ritorno a politiche monetarie nazionali, la conseguenza di questo stato di cose è un’opera di riconversione delle politiche di bilancio ed economiche in una dimensione federale.

Questa riconversione sarà accettabile solo se sarà accompagnata dal rafforzamento della dimensione democratica sovranazionale sapendo che l’intervento dell’Unione nelle economie degli Stati membri implicherà la creazione di strumenti federali di controllo che Tommaso Padoa Schioppa aveva definito, nel suo ultimo rapporto per la Fondazione Notre Europe, il compromesso “solidarietà-controllo”.

Sperare, com’era stato con il Trattato di Maastricht, che una convergenza sostanziale delle economie possa essere affidato solo a regole e controlli lasciando i poteri esclusivi di governo a livello nazionale, è utopistico e pericoloso. Ecco perché il passaggio contemporaneo ad una vera unione economica e politica è dirimente.

E’ indispensabile che questo dibattito si riempia in Italia di contenuti concreti che sono attualmente assenti fra le forze politiche europeiste, sapendo che una posizione forte del governo e del Parlamento italiano può spingere gli altri grandi paesi europei (Francia, Germania e Spagna) verso la soluzione federale.

coccodrillo

 


 

Iniziative della settimana

Quale direzione per il futuro dell’Europa? In queste intense settimane, sono in corso di discussione decisioni importanti ed è bene ricordarlo. Se la settimana trascorsa ha visto una serie di appuntamenti di cui si è parlato, quella che inizia oggi prevederà altrettanti momenti significativi. Su tutti, ricordiamo la prossima sessione plenaria del Parlamento europeo, prevista per il 16 e 17 giugno, e il prossimo Consiglio europeo del 18 e 19.

Alla vigilia del Vertice Europeo si svolgeranno in tutta l’Unione iniziative simboliche dei sindacati europei sulla base della Dichiarazione diffusa dalla CES che pubblichiamo in questa newsletter. Verranno posti all’attenzione temi già noti, quali la Conferenza sul futuro dell’Europa, le proposte per il prossimo Quadro Finanziario Pluriennale e per il Next Generation EU. Come già sottolineato in altre sedi, è questo però il momento in cui affiancare a discussioni che affrontano temi prettamente economici o al più di prospettive future a breve termine, una seria riflessione sulla dimensione federale dell’Europa futura. È tempo di una ristrutturazione dell’Unione europea, altrimenti una parte consistente di tutto questo impegno è destinata a rimanere priva di una reale legittimazione. Continuerebbe a permanere quella che l’ex Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi definì la “zoppia” dell’Europa, causata da una asimmetria esistente nel funzionamento della politica monetaria rispetto a quella economica. Una situazione simile, protraendosi nel tempo, non sarebbe destinata a rimanere una semplice disfunzione, ma potrebbe paralizzare il processo di integrazione europea, fino al suo fallimento. Bisogna perciò ora seriamente riflettere su questo rischio e mettere in campo tutte le energie necessarie per evitare la catastrofe: nella paralisi dell’integrazione possono ritornare spettri del passato, con effetti imprevedibili.

Ebbene, soltanto un rinnovato slancio nella direzione federale, che ponga in essere una maggiore armonizzazione in ambito fiscale, che fissi in maniera chiara le competenze, ridefinendo il rapporto centro-periferia, rendendo effettivi i principi stabiliti dai Trattati, può rappresentare la differenza. Ciò appare tanto più chiaro nel momento in cui ci troviamo. In questa settimana, infatti, si ricorda un avvenimento tragico verificatosi il 16 giugno di quattro anni fa, quando, a pochi minuti dall’inizio di un comizio dedicato alla campagna referendaria sulla Brexit, la deputata laburista Jo Cox, attivista pro Remain, venne barbaramente assassinata da uno squilibrato appartenente ad un gruppo neonazista. È un fatto che testimonia quanto pericolosi possano essere gli avversari dell’unità europea; pur trattandosi di un caso estremo, infatti, ha rappresentato dal punto di visto il linguaggio del nazionalismo che, non da oggi, si insinua nell’Unione europea. L’autore di quel gesto, infatti, inneggiava al “Britain first” nel compierlo. Ciò che preoccupa è il fatto che l’attenzione a questi avvenimenti sia stata di scarsa intensità. Sembra infatti che le priorità dei media non siano state scalfite dall’atrocità di questo gesto violento. Per questo motivo, riteniamo importante segnalare l’evento promosso dal Movimento Europeo e organizzato dal MFE di Valpolicella e da quello di Genova, che alle 21.00 del prossimo 16 giugno dedicheranno una serata alla memoria di Jo Cox.

16.06 Jo Cox

Il Presidente del Movimento Europeo, Pier Virgilio Dastoli, interverrà per l’occasione; è prevista inoltre la partecipazione di Laura Boldrini, Lia Quartapelle, Luigi Ippolito, di altri ospiti britannici. Per l’occasione, verrà anche letto un messaggio del marito di Jo Cox, che raccontò lo sconvolgimento per la scomparsa della moglie nel libro “Jo Cox: More in common”, pubblicato nel 2017 e divenuto anche un motto dell’Europa, ripreso dal Presidente del Parlamento europeo David Sassoli.

Segnaliamo infine per il prossimo 16 giugno, alle ore 18.00, lo svolgimento del Festival Euro-Mediterraneo, iniziativa dedicata soprattutto a coinvolgere un pubblico giovane e per il quale il Movimento Europeo sarà tra i co-organizzatori, anche in questo caso con un intervento del Presidente Dastoli. Il live sarà trasmesso dalle pagine facebook di Volt Mantova e Volt Veneto.

Locandina 16.06 Volt

 


 

Documenti chiave

 


 

Carta dei diritti fondamentali

Questa settimana abbiamo scelto di focalizzarci sull’articolo 45 della Carta, che stabilisce la libertà di circolazione e di soggiorno. Lo facciamo perché, volendo ragionare sulla Brexit, ci è sembrato uno dei primi diritti venuti meno per i cittadini britannici a seguito della volontà del Regno Unito di uscire dall’Unione europea. I diritti riconosciuti ai cittadini europei in questo articolo possono essere compresi con una certa facilità: afferma infatti il primo comma che “Ogni cittadino dell’Unione ha il diritto di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli Stati membri”. Inoltre, la portata di questo riconoscimento non si limita ai soli europei, perché il secondo comma aggiunge un ulteriore aspetto meno noto rispetto a quello affermato nel primo, cioè che “La libertà di circolazione e di soggiorno può essere accordata, conformemente al trattato che istituisce l’Unione europea, ai cittadini dei paesi terzi che risiedono legalmente nel territorio di uno Stato membro”. L’esame della Carta si rivela quindi utile a mettere in risalto come i principi di unità nella diversità dell’Europa abbiano la tendenza ad essere estesi a quelli del cittadino globale. È attraverso il riconoscimento così ampio di diritti che emerge l’intento di aprirsi al mondo da parte dei popoli europei ed oggi, le scelte perseguite per il contrasto del coronavirus, con la prospettiva di un nuovo, ambizioso bilancio e di una rinnovata attenzione al tema della cooperazione globale sembrano voler richiamare proprio questo senso di apertura, di capacità di dialogo e di collaborazione reciproca estesa al mondo intero.

 


 

L’Europa dei diritti

Con riferimento allo Spazio europeo di libertà, sicurezza e giustizia, portiamo alla vostra attenzione il caso che ha visto l’interazione tra la magistratura nazionale di uno Stato membro e quella della Corte di Giustizia Europea, per fornire dei chiarimenti interpretativi sulla decisione quadro 2002/584/GAI del Consiglio, del 13 giugno 2002, relativa al mandato d’arresto europeo e alle procedure di consegna tra Stati membri e sull’articolo 6 della Carta dei diritti fondamentali, in cui si afferma che “Ogni persona ha diritto alla libertà e alla sicurezza”. Il protagonista della vicenda “è un cittadino britannico residente in Spagna, sospettato di aver partecipato, quale membro di spicco di un’organizzazione criminale, all’importazione, alla distribuzione e alla vendita di droghe pesanti, in particolare di 300 kg di cocaina. Per un simile reato, la pena massima prevista dal diritto del Regno Unito è l’ergastolo”. L’arresto è avvenuto nei Paesi Bassi il 4 aprile 2018. A seguito di ciò, l’interessato “ha chiesto la sospensione della sua custodia con decorrenza dal 4 luglio 2018, data in cui sarebbero trascorsi 90 giorni dal suo arresto”. Tale istanza ha fatto sorgere alcuni dubbi interpretativi per il giudice del rinvio, relativi alla concedibilità o meno di tale sospensione. Si sono infatti verificati altri casi, come quello della sentenza del 16 luglio 2015, Lanigan, richiamata come precedente, secondo cui vi sono “obblighi che incombono, in forza di disposizioni del diritto primario dell’Unione, sul giudice investito di una domanda di esecuzione di un mandato d’arresto europeo, tra cui in particolare l’obbligo, quale giudice di ultima istanza in questo tipo di cause, di sottoporre alla Corte una domanda di pronuncia pregiudiziale, qualora la risposta a tale domanda sia necessaria per emettere la sua decisione, e di sospendere il procedimento per quanto riguarda la consegna se esiste un rischio concreto di trattamento inumano o degradante nei confronti del ricercato nello Stato membro emittente, ai sensi della sentenza del 5 aprile 2016, Aranyosi e Căldărar”. E inoltre: il mantenimento della custodia a fini di consegna in un caso del genere è contrario all’articolo 6 della Carta, in particolare al principio della certezza del diritto? Nel testo della sentenza si può notare come questi dubbi abbiano portato a valutazioni differenti del giudice del rinvio del Tribunale di Amsterdam e della Corte d’appello di Amsterdam, per la cui risoluzione il primo ha invocato la CGUE, in particolare ponendo due quesiti relativi all’interpretazione rispettivamente dell’articolo 17 della decisione quadro 2002/584 e dell’articolo 6 della Carta dei diritti fondamentali. Entrambi i quesiti vertevano su aspetti differenti della sospensione, dopo 90 giorni, della pena detentiva per il soggetto arrestato di cui si è detto. La Corte di Giustizia dell’Ue ha fornito i chiarimenti richiesti con sentenza del 12 febbraio 2019, reperibile cliccando qui.


 

Consigli di lettura

Questa settimana proponiamo alla vostra attenzione il testo “Il referendum Brexit e le sue ricadute costituzionali”, del 2017, a cura del Prof. Claudio Martinelli, docente associato di Diritto pubblico comparato presso l’Università Milano Bicocca.  È lui stesso in un’intervista realizzata per l’occasione a parlarci di come è stato concepito. Proponiamo qui una sintesi di quanto detto con il docente che, ricordiamo, scrive su “Il Sole 24 Ore” e rimanda per ulteriori approfondimenti sul tema anche ai suoi saggi gratuitamente reperibili su “Osservatorio Costituzionale”:

“L’idea del libro nasce immediatamente dopo il referendum. All’inizio di luglio, ho organizzato un seminario con alcuni colleghi, presso il mio Ateneo, per commentare quanto accaduto; da lì è nato il progetto, ho coagulato intorno a me un gruppo di autori già esperti sul Regno Unito. Non potevamo prevedere il futuro ma abbiamo fissato una serie di tematiche interessanti, per capire sia i presupposti storico – giuridici del referendum, sia il referendum stesso, sia le prospettive future, con particolare attenzione sia alla forma di Stato, sia alla garanzia dei diritti individuali. Il mio saggio è trasversale, affronta quindi tutte le tematiche poi trattate singolarmente dai vari autori”.

Quali sono state le ricadute costituzionali della Brexit?

“Nel Regno Unito non ci possono essere riforme costituzionali come le intendiamo noi, perché è un altro ordinamento. Ciò non toglie che ci siano state notevolissime conseguenze costituzionali, per esempio con riferimento alle sentenze della Corte suprema. Ce ne sono due in particolare: la sentenza Miller, del 24 gennaio 2017 e la sentenza Cherry / Miller no. 2, del 24 settembre 2019, al cui interno la Corte scrive praticamente due trattati di diritto costituzionale britannico; sono quindi sentenze estremamente importanti. In questi quattro anni, poi sono successe talmente tante cose, sia a livello costituzionale, che di rapporti con l’Ue, che si può dire che la vicenda ha monopolizzato tutto il dibattito pubblico britannico e ha avuto così tante conseguenze profondissime come forse mai era accaduto dal dopoguerra ad oggi ad un’unica vicenda”.

Per esempio?

“Si tratta di conseguenze sulla intepretazione della Costituzione britannica; per esempio, quando si trattava di attivare l’articolo 50 del TUE, sul recesso dall’Ue, per applicare il risultato del referendum, il Governo pensava di emenare un suo atto, senza passare per il Parlamento. Nel frattempo, tuttavia, erano state attivate delle cause presso le Corti britanniche, poi sfociate nella sentenza della Corte suprema che ha sancito che il Governo, per attivare l’articolo 50, aveva bisogno di un’autorizzazione derivante da una legge del Parlamento. Secondo la Corte, questa vicenda non era meramente di relazioni internazionali, perché l’atto con cui il Regno Unito era entrato nel 1972 nelle Comunità europee comportava la nascita di alcuni diritti in capo ai cittadini. Siccome rappresentante dei cittadini è il Parlamento, è con una sua legge che deve autorizzare il Governo a portare all’uscita dello Uk dall’Ue. Questa sentenza è stata sancita con 8 voti a favore e 3 contrari; vi è stata la dissenting opinion di Lord Reed, che mi trova d’accordo, secondo cui non sarebbe l’attivazione dell’articolo 50 a porre una minaccia per i diritti dei cittadini inglesi, ma caso mai saranno i negoziati per la Brexit a farlo; a suo parere, l’attivazione dell’art. 50 poteva essere fatta dal Governo”.

Cosa rimane oggi di quel negoziato?

“Il negoziato è durato dal febbraio 2017 al gennaio 2020, con il Brexit Day. In realtà si era chiuso già a ottobre, con il withdrawal agreement, ed è stato durissimo, ma si è chiuso. Adesso sono ricominciati i negoziati per gli accordi di buon vicinato; ci sono dei punti molto discussi ma ormai si tratta di capire quali saranno i termini. Si avrà un transition period fino al 31 dicembre 2020 e ci potrà essere una proroga fino al 1° luglio 2021. Ci sono numerosi punti controversi, perché ciascuna delle parti vuole minimizzare gli svantaggi di questo divorzio. Dal mio punto di vista, la vicenda ha messo a dura prova la tenuta della British Constitution e delle procedure parlamentari – si può notare per esempio quanto sia emersa la figura dello speaker della Camera dei Comuni John Bercow – questo perché la Brexit ha avuto un impatto molto forte sui lavori parlamentari. Si pensi ai rapporti tra Parlamento e Governo, per esempio nel settembre 2019, quando si ebbe la prorogation di Johnson per evitare che il Parlamento legiferasse sul fatto che lui dovesse essere costretto a chiudere un accordo con l’Ue e a evitare il cosiddetto no deal”.

La Brexit, un primo caso nella storia dell’Ue di fuoriuscita di uno Stato membro, non sarebbe stata possibile senza l’art. 50, introdotto con il Trattato di Lisbona …

“Il problema dell’art. 50 è che era stato inserito per premunirsi nei confronti di alcuni Stati membri dell’Est, per poterne consentire la fuoriuscita laddove non tenessero il passo. Non si sarebbe mai immaginato, apparentemente, che invece venisse utilizzato da uno dei Paesi più grandi dell’Ue. Però è anche da considerare che il Regno Unito è sempre stato con un piede dentro ed uno fuori dall’Unione”.

 


 

Agenda della settimana

15-21 June 2020

Monday 15 June

Tuesday 16 June

Wednesday 17 June

Thursday 18 June

Friday 19 June

 

 

 

 

 



Newsletter MarchEuropa_ n.5 _giugno 2020

Newsletter MarchEuropa_ n.5 _giugno 2020

Newsletter MarchEuropa_ n.5 _giugno 2020

EMERGENZA CORONAVIRUS

 

Next Generation EU, lo strumento per la ripresa economica

La Commissione Europea ha presentato il piano di ripresa per garantire una risposta efficace alla crisi del Covid 19.

SCOPRI DI PIU'

 

 

Covid-19: proroghe bandi FESR e FSE

Prevista un’estensione di 82 giorni per i bandi e gli avvisi di competenza della P.F .Promozione e sostegno alle politiche attive del lavoro.

VAI ALLA NEWS

 

 

LE NOVITA'

 

Il sito web dei Fondi Europei si rinnova

E' online la nuova veste grafica e un’esperienza di navigazione più user friendly, per dare maggior visibilità ai progetti attivi sul territorio, alle news e ai temi più interessanti per gli utenti.

NAVIGA SUL NUOVO SITO

 

 

Siamo anche su Instagram

Apre il canale Instagram dedicato ai Fondi Europei, FSE e FESR, e alla rete Europe Direct Regione Marche. Obiettivo: rafforzare la presenza sui canali social ed esservi più vicini

SEGUICI

 

 

FOCUS BENEFICIARI

 

Premio RegioStars 2020

Per la Regione Marche concorrono al premio RegioStars 2020 il progetto E-FESTO e FACTORY OF THE FUTURE. Votali con un cuore su Industrial Transition for Smart Europe

SCOPRI DI PIU'

 

 

#EUinmyregion_scopri i progetti finanziati

Ogni giovedì alle ore 12.00 comunichiamo un nuovo progetto finanziato con i fondi europei. Se sei un beneficiario e vuoi partecipare inviaci le foto.

SCOPRI DI PIU'

 

 

NEWS,  EVENTI ED OPPORTUNITÀ' DAL TERRITORIO E DALL'EUROPA

 

Tirocini presso il Parlamento Europeo

Tirocini retribuiti di 5 mesi riservati ai giovani laureati presso la Segreteria Generala del Parlamento Europeo. 399 posti disponibili.

SCADENZA 30 GIUGNO

 

 

Youth4Regions: aperto il concorso per aspiranti giornalisti

Il programma della Commissione UE per aiutare gli studenti di giornalismo e i giovani giornalisti a scoprire che cosa fa l'UE nella loro Regione. I vincitori parteciperanno alla Settimana europea delle regioni e delle città.

SCADENZA 13 LUGLIO

 

 

EURES: festeggia 25 anni

Alla scoperta dei principali servizi della rete comunitaria dedicata alla mobilità professionale. L’impegno della Regione Marche attraverso le attività dei suoi 13 Centri per l’Impiego

SCOPRI DI PIU'

 

 

iEER un progetto per gli imprenditori di domani

iEER è il progetto nato per sostenere le startup giovanili del territorio e favorire la cooperazione e il networking tra imprenditori europei.

SCOPRI DI PIU'

 

 

Proseguono le attività del progetto TRAM

Proseguono le attività delle PF regionale come partner Capofila  di progetti euroepi nonostante  le  difficoltà del periodo Covid-19

VAI ALLA NEWS

 

 

Continuano le attività di MADE in LAND

Si è svolto online il 3^ meeting del progetto al fine di garantire l’avanzamento delle  attività e formalizzare la Strategia transnazionale per la valorizzazione  delle aree interne

VAI ALLA NEWS

Pubblicazione bando Erasmus+ Traineeship

Riapertura Termini a.a. 2020/2021
Erasmus+trainee20-21RT

Erasmus+trainee20-21RT


Una grande opportunità per svolgere il tirocinio in Europa! Scadenze: ore 13.00 del 30/09/2020 e ore 13.00 del 02/12/2020


È stato pubblicato il Bando Erasmus+ Traineeship Riapertura termini a.a. 2020/2021

Lancio della nuova piattaforma Europass dal 1° luglio 2020

nuovo Europass 2020

nuovo Europass 2020

A partire dal 1° luglio 2020 Europass assumerà un nuovo e rinnovato volto. Studenti e lavoratori avranno la possibilità di accedere ad ulteriori informazioni e a nuovi strumenti che consentiranno loro di cogliere tutte le opportunità di un mercato europeo in fase di ripresa post-emergenza e, dunque, in continua evoluzione.

Ulteriori materiali di comunicazione saranno disponibili alcuni giorni dopo il lancio della piattaforma previsto per il 1 luglio 2020.

Ulteriori informazioni sul nuovo Europass

nuovo Europass 2020

Europass overview.pdf — PDF document, 2,069 kB (2,119,118 bytes)

Dal 17 giugno si può tornare all'Informagiovani

di nuovo aperti con orario regolare
Informagiovani Ancona

Informagiovani Ancona


Abbiamo riaperto ;-)

Dal 17 giugno si può tornare all'Informagiovani

Finalmente! Dopo il lungo periodo di chiusura, siamo finalmente tornati ad accogliervi nei nostri locali. Anche se sono un po' trasformati.

Vi spieghiamo qui brevemente come sarà possibile accedere al nostro servizio.

Innanzitutto abbiamo mantenuto gli orari di apertura pre-pandemia (potete vederli qui). L'accesso è consentito a un massimo di 15 persone (è il numero totale di presenze contemporanee all'interno dei locali).

Per entrare dovrete indossare una mascherina e igienizzare all'ingresso le vostre mani (o indossare i guanti che vi forniamo). Siamo obbligati a misurare la temperatura a chi entra (e come forse ormai avrete saputo non deve superare i 37,5 gradi).

Infine, come buona prassi, è necessario mantenere tra i presenti all'interno dei locali la distanza di 1,5 metri; anche per questo motivo troverai che la disposizione di tavoli e sedie (molte meno) sarà un po' strana. Una segnaletica visuale ti aiuterà comunque a rispettare queste piccole precauzioni.

Quello che è rimasto invariato è il tipo di servizio che potrai avere: informazioni e consigli personalizzati per la costruzione della tua carriera professionale. Ti aspettiamo!

vieni a trovarci!

Appuntamenti digitali

Preferisci incontrarci da lontano? Nessun problema! Abbiamo mantenuto la possibilità di prendere un appuntamento digitale e poter fare un colloquio con noi comodamente da casa

Scopri come

Newsletter

Non perderti bnessuna delle nostre attività! Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi gli aggiornamenti che ti interessano. Riceverei le notizie più  importanti e rimarrai aggiornato* sulle nostre iniziative

Iscriviti adesso

Facebook
Twitter
Link
Website

Copyright © 2020 Informagiovani Ancona, All rights reserved.
Stakeholder pubblici e privati dell'Informagiovani

Our mailing address is:
Informagiovani Ancona
Piazza Roma (underground)
Ancona, Marche 60100
Italy

Add us to your address book


Want to change how you receive these emails?
You can update your preferences or unsubscribe from this list.

Email Marketing Powered by Mailchimp

Noi e il futuro dell'Europa

Newsletter n. 20 - giugno 2020
Movimento Europeo Italia

Movimento Europeo Italia

 

 

 

Newsletter n.20/2020 - Programmazione futura europea: luci e ombre

 

A TRENTA ANNI DALLE ASSISE DI ROMA
UNA SETTIMANA PARLAMENTARE DEDICATA AL BILANCIO EUROPEO

Il Trattato di Lisbona prevede

  • che l’Unione si doti degli strumenti necessari per realizzare i suoi obiettivi e condurre a buon fine le sue politiche (art. 311 par. 1),
  • che il bilancio sia integralmente finanziato da risorse proprie (art. 311 par. 2),
  • e che la legge finanziaria dell’Unione (il bilancio pluriennale) sia adottato per un (economicamente e democraticamente ragionevole) periodo di cinque anni (art. 312 par. 2).

Per la programmazione finanziaria che terminerà il 31 dicembre 2020, il Consiglio decise (e il Parlamento accettò) di ridurre l’ammontare delle spese dal 2014 al 2020 rispetto a quelle dal 2007 al 2013 nonostante la crisi economica che aveva colpito asimmetricamente i paesi membri, che il bilancio continuasse ad essere finanziato largamente dai contributi nazionali sulla base di una chiave di ripartizione legata a ciascun PIL e che la programmazione delle spese fosse settennale e non quinquennale.

In questo quadro, il Consiglio aveva deciso il 2 dicembre 2013 che il tetto massimo delle spese non dovesse superare l’1.2% del PIL globale dell’UE ma i bilanci annuali non hanno mai superato l’1% lasciando disponibile un margine di manovra di sette miliardi di euro. La decisione del Consiglio fu poi adottata gradualmente dai parlamenti nazionali ed entrò in vigore il 1° ottobre 2016 con effetto retroattivo al 1° gennaio 2014.

Per quanto riguarda la prossima programmazione finanziaria la Commissione e il Parlamento europeo considerano che, per dotarsi degli strumenti necessari alla realizzazione dei suoi obiettivi e allo sviluppo delle sue politiche, l’Unione debba disporre di un bilancio pari al 2% del PIL globale dell’UE e che esso debba essere progressivamente finanziato da vere risorse proprie in parziale sostituzione dei contributi nazionali.

Se dobbiamo basarci sulle ultime risoluzioni adottate dal Parlamento europeo e sulla lettera inviata da cinque gruppi politici al Consiglio europeo, dobbiamo invece prendere atto che l’Assemblea ha rinunciato alla richiesta (economicamente e democraticamente ragionevole) di una programmazione finanziaria quinquennale (2021-2025) e non settennale (2021-2027) come pretende il Consiglio.

Nonostante questo inspiegabile cedimento alle pretese del Consiglio, la posizione assunta da cinque gruppi politici del Parlamento europeo è inequivocabile e prelude ad un rigetto del Quadro Finanziario Pluriennale da parte dell’Assemblea (art. 312 par.2) se il regolamento che ne definisce spese e entrate e che dovrà essere deciso dal Consiglio all’unanimità non rispetterà le seguenti priorità:

  • un livello di spese pari all’1.3% del PIL globale dell’UE indicato dal Parlamento europeo nelle risoluzioni del 30 maggio 2018 e del 10 ottobre 2019 che eviti tagli inaccettabili a politiche comuni di grande interesse per i cittadini come la dimensione sociale e regionale, Erasmus Plus ed Europa creativa
  • un piano di trasformazione ecologica e digitale conforme al Next Generation EU presentato dalla Commissione il 27 maggio 2020[1]
  • la modifica del sistema delle risorse proprie per introdurre le proposte di tassazioni europee indicate nella risoluzione del 15 maggio 2020 e ridurre gradualmente i contributi nazionali ed eliminare i meccanismi di correzione (rebate) concessi a Paesi Bassi, Svezia, Germania, Danimarca e Austria
  • il rispetto dello stato di diritto da parte degli Stati beneficiari delle sovvenzioni e dei prestiti europei.

Come abbiamo ricordato più sopra, le decisioni adottate dal Consiglio dovranno essere “approvate dagli Stati membri, conformemente alle loro regole costituzionali rispettive”(art. 311 par. 3) e cioè ratificate dai parlamenti nazionali.

In occasione della programmazione finanziaria 2014-2020 le ratifiche richiesero ben trentaquattro mesi e l’accordo dei parlamenti ebbe un effetto retroattivo.

È evidente che l’urgenza dell’entrata in vigore del piano di trasformazione ecologica e digitale, il finanziamento dei nuovi programmi e l’aumento del tetto delle risorse dall’1.2 al 2.0% del PIL non possono attendere un tempo così lungo.

Per questa ragione, il Movimento europeo ha deciso di chiedere la convocazione, durante il semestre di presidenza tedesca del Consiglio dell’Unione, di una conferenza interparlamentare europea – secondo il modello delle “assise sull’avvenire dell’Europa” che si svolsero a Roma a fine novembre 1990 e che facilitarono il percorso del Trattato di Maastricht – a cui partecipino delegazioni dei parlamenti nazionali ed il Parlamento europeo per discutere ed adottare delle linee direttrici sulla prossima programmazione finanziaria, su piano di trasformazione dell’economia europea e su un nuovo sistema di risorse proprie.

Se la Conferenza sarà organizzata per famiglie politiche europee e non sarà divisa in delegazioni nazionali, il dibattito sarà europeo e faciliterà l’adozione a maggioranza di linee direttrici europee facendo emergere quel largo consenso che è stato espresso nella lettera di cinque gruppi politici al Consiglio europeo.

Ci attendiamo, a partire dal 1° luglio 2020, un atto di forte volontà politica europea e di rivendicazione collettiva della democrazia rappresentativa del presidente del Parlamento europeo e dei presidenti del Bundestag, dell’Assemblea nazionale francese, della Camera e del Senato in Italia, delle Cortes in Spagna, dell’Assemblea nazionale portoghese e del Parlamento sloveno.

coccodrillo

[1] Chiarendo che le risorse legate a questo piano non saranno disponibili prima della primavera 2021.

 


 

Iniziative della settimana trascorsa...

Al termine di una settimana assai densa di impegni sia istituzionali che del Movimento europeo, portiamo alla vostra attenzione il fatto che ci troviamo proprio nel vivo dei negoziati per numerosi capitoli che riguardano i prossimi anni della programmazione europea. Si sono infatti svolti, in questa settimana, in particolare, sia la sessione plenaria che il Consiglio europeo dei 27, ponendo all’ordine del giorno temi come la Brexit, il recovery fund, il bilancio che dovrà essere costituito da risorse proprie e non con la esclusiva contribuzione nazionale. Pur nel quadro ancora precario, perché condizionato dai veti dei cosiddetti Paesi “frugali”, emergono alcune priorità che si ritiene costituiranno i capisaldi della programmazione 2021 – 2027, cioè transizione ecologica, investimenti in digitalizzazione, impegno per un sistema europeo più resiliente rispetto al passato; i lavori continueranno con il passaggio della presidenza semestrale di turno del Consiglio dell’Ue dalla Croazia alla Germania. Su tutti questi argomenti, è di venerdì 19 giugno, alle ore 17, lo svolgimento di un dibattito a cui ha partecipato il Presidente del Movimento europeo, Pier Virgilio Dastoli – che ha delineato nel dettaglio questo quadro – con il segretario nazionale di Più Europa, Benedetto della Vedova, Gionny D’Anna, membro della direzione dei Radicali Italiano e Diana Severati, membro dell’Asssemblea nazionale di Più Europa e coordinatrice per l’Italia centrale dell’ALDE Party.

Con riferimento alla Brexit poi, si registra, questa settimana, una nuova mancanza di accordi, proprio a pochi giorni dai quattro anni dal referendum del 23 giugno 2016. Il commissario europeo Michel Barnier ha evidenziato come ci si trovi di fronte ad un atteggiamento opportunistico del Regno Unito, nella esclusiva volontà di concentrarsi sugli aspetti economici di tale accordo e di trascurare tutto ciò che può portare ad un futuro di buon vicinato. Riteniamo che, nell’ottica di rilanciare un futuro in cui l’Unione europea riesce più di oggi ad esprimere un ruolo efficace e adeguato alle sfide e alla posta in gioco, una logica del genere ben rappresenti dove sia necessario rinforzare l’azione istituzionale e politica europea. In altre parole, l’Europa, come da molti e da lungo tempo evidenziato, non può più limitarsi ad essere un mercato, ma deve avere capacità di governo e, per farlo,è anzitutto compito dei suoi rappresentanti mettere in atto i principi posti dai trattati e però spesso dimenticati. Considerata la notevole produzione normativa europea, un campo a se stante rispetto a quello del diritto nazionale, ciò che maggiormente si avverte è la necessità di un nuovo slancio in tale direzione.

 


 

...E della nuova settimana

Abbiamo voluto dedicare alcune riflessioni a questi aspetti dei limiti attualmente esistenti nelle dinamiche europee perché ci sembra la cornice complessiva entro cui parlare dei prossimi eventi. Essi infatti vanno ad iscriversi entro la prospettiva attuale del Movimento Europeo che, come molti ricorderanno, è firmatario delle iniziative promosse dalla rete costituita da Sven Giegold, Franziska Brantner e Alexandra Geese, che stanno riscuotendo un notevole successo e sono state già discusse con il commissario Ue per l’economia, Paolo Gentiloni, e l’economista Tito Boeri, oltre a trovare una certa risonanza sulla stampa.

In questa settimana, inoltre, ci sarà spazio anche per un cauto riavvio di eventi anche in presenza. Infatti, l’associazione “Prospettiva Europea”, presieduta dall’esperto di europrogettazione Roberto Giuliani, ha organizzato un evento che vedrà la presenza del Presidente Pier Virgilio Dastoli e del giuslavorista Ciro Cafiero. Per l’occasione il responsabile di questa newsletter, Massimiliano Nespola, avrà il compito di presentare i lavori del giorno che verteranno attorno ai temi trattati nel volume “Europa 4.0 – Il futuro è già qui”, composto da una serie di saggi di esperti sul tema delle nuove frontiere europee in ambito tecnologico, industriale, di sharing economy e processi di innovazione, del mutamento delle dinamiche sociali e occupazionali.

Europa 4.0

Un ulteriore ambito di iniziative sostenute dal Movimento Europeo è quello della rete Eumans, che vede tra i suoi principali esponenti Marco Cappato e che il prossimo 25 giugno, dalle 15 alle 18, vedrà lo svolgimento del IV Meeting of the Council on Participatory democracy. Numerosi sono i punti di convergenza tra Eumans e Movimento Europeo, sui vari aspetti del futuro dell’integrazione europea e delle questioni connesse: ambiente, stato di diritto, partecipazione democratica, rispetto dei trattati, prospettiva federale, e l’elenco potrebbe continuare.

Segnaliamo altresì questi eventi meritevoli di attenzione:

 


Testi della settimana

 


 

Carta dei diritti fondamentali

Molto resta da migliorare nel settore dei diritti dei cittadini disabili, ai quali l’Unione riconosce e di cui rispetta “il diritto di beneficiare di misure intese a garantirne l’autonomia, l’inserimento sociale e professionale e la partecipazione alla vita della comunità”. Analizzando la giursprudenza della Corte di Giustizia dell’Ue, notiamo come siano numerosi gli ambiti entro cui tali su diritti possono essere chiarimenti interpretativi delle direttive europee. L’articolo 26 della Carta si connette infatti ad altri articoli: per esempio, al diritto all’integrità (art. 3), al diritto al lavoro (art. 15), al diritto alla non discriminazione (art. 21), alla sicurezza e all’assistenza sociale (art. 34), alla protezione della salute (art. 35).

Quello delle politiche sociali, inoltre, è un ambito sul quale si manifestano numerose necessità: è vero infatti che le persone disabili si vedono riconosciuti questi diritti, ma in concreto le modalità di risposta a questo tipo di esigenze variano in relazione ai modelli di welfare, che in Europa vedono l’esistenza di almeno quattro differenti approcci a seconda che l’area di riferimento sia quella mediterranea, mitteleuropea, nordica oppure orientale. Quello della tutela delle persone disabili è, indipendentemente dalle risposte fornite dal contesto di riferimento, un tema sul quale si può rilevare anche in che misura siano rispettati i principi di inclusione sociale e di non marginalizzazione: principi che contribuiscono a poter comprendere quanto all’interno di una società sia sviluppato il senso civico e anche quale sia il livello di libertà di un popolo, perché là dove la sofferenza di una persona disabile generi disagio diffuso, senso di oppressione e condizioni la vita delle persone care vuol dire che ancora non sono state sufficientemente sviluppate delle risposte istituzionali adeguate. Un aspetto particolare del problema è anche quello delle tutele assicurative con cui l’individuo può colmare alle carenze assistenziali da parte dello Stato: in un’epoca in cui le finanze pubbliche riducono il perimetro dell’assistenza a livelli essenziali delle prestazioni e continueranno anche a limitare la spesa per la previdenza, si tratta senz’altro di una soluzione da tenere in debito conto, in un quadro di adeguata informazione e trasparenza per i cittadini.

 


 

L’Europa dei diritti

L’inabilità, anche temporanea, di un lavoratore, può ingenerare delle controversie sull’intepretazione dei suoi diritti fondamentali. Questa settimana, perciò, riteniamo opportuno trattare un caso che riassume in sé alcuni aspetti trattati nella rubrica settimanale dedicata alla Carta dei diritti. Esso verte attorno alla vicenda del sig. Mohamed Daouidi, assunto dalla Bootes Plus come aiuto cuoco in un ristorante di Barcellona. Dopo un periodo di prova di trenta giorni, l’azienda aveva stipulato con il sig. Daouidi un contratto a tempo pieno della durata di nove mesi, dal 15 luglio 2014 al 16 aprile 2015. Tuttavia, il 3 ottobre 2014, il lavoratore “è scivolato sul pavimento della cucina del ristorante in cui lavorava, con conseguente lussazione del gomito sinistro, che ha dovuto essere ingessato. Lo stesso giorno il sig. Daouidi ha avviato la procedura volta ad ottenere il riconoscimento della sua invalidità temporanea. Due settimane dopo detto infortunio sul lavoro il capocuoco della cucina ha contattato il sig. Daouidi per informarsi sulle sue condizioni di salute e comunicargli la sua preoccupazione riguardo alla durata della sua situazione. Il sig. Daouidi gli ha risposto che la ripresa del lavoro non sarebbe stata immediata. Il 26 novembre 2014, benché si trovasse ancora in stato di invalidità temporanea, il sig. Daouidi ha ricevuto dalla Bootes Plus una lettera di licenziamento disciplinare del seguente tenore: «Siamo spiacenti di informarLa che abbiamo deciso di porre termine al suo rapporto di lavoro con la nostra impresa e di procedere al suo licenziamento in data odierna con effetto immediato. Tale decisione è motivata dalla considerazione che Lei non ha soddisfatto le aspettative dell’impresa né ha raggiunto il rendimento che quest’ultima considera adeguato allo svolgimento dei compiti corrispondenti al suo posto di lavoro. I fatti appena esposti sono punibili con il licenziamento, ai sensi [dello statuto dei lavoratori]». Il 23 dicembre 2014 il sig. Daouidi ha presentato dinanzi allo Juzgado de lo Social n. 33 de Barcelona (Tribunale del lavoro n. 33 di Barcellona, Spagna) un ricorso inteso a far dichiarare, in via principale, la nullità del suo licenziamento ai sensi dell’articolo 108, paragrafo 2, della legge n. 36/2011”.

Numerosi sono stati i punti interrogativi aperti dall’istanza dell’interessato, in quanto il tribunale del lavoro di Barcellona ha rinviato la vicenda all’analisi della CGUE su ben cinque questioni interpretative concernenti i diritti del sig. Daouidi:

“«1)      Se il divieto generale di discriminazione sancito dall’articolo 21, paragrafo 1, della [Carta], debba essere interpretato nel senso che il divieto e la tutela ivi contemplati si estendono alla decisione del datore di lavoro di licenziare un lavoratore, fino a quel momento apprezzato professionalmente, per il solo fatto che si trova in una situazione di invalidità temporanea – la cui durata è incerta – a causa di un infortunio sul lavoro, mentre sta ricevendo prestazioni di assistenza sanitaria e previdenziali.

2)      Se l’articolo 30 della [Carta] debba essere interpretato nel senso che la tutela da erogare ad un lavoratore, oggetto di un licenziamento palesemente arbitrario e privo di giustificato motivo, debba essere analoga a quella prevista dalla legislazione nazionale per ogni forma di licenziamento che violi un diritto fondamentale.

3)      Se la decisione di un datore di lavoro di licenziare un lavoratore, fino a quel momento apprezzato professionalmente, per il solo fatto che si trova in una situazione di invalidità temporanea – la cui durata è incerta – a causa di un infortunio sul lavoro, mentre sta ricevendo prestazioni di assistenza sanitaria e previdenziali, rientri nell’ambito di applicazione e/o di tutela di cui agli articoli 3, 15, 31, 34, paragrafo 1, e 35, paragrafo 1, della [Carta] (uno, alcuni o tutti i suddetti articoli).

4)      Qualora le prime tre questioni (o una di esse) ricevano una risposta affermativa e si ritenga che la decisione di licenziare un lavoratore, fino a quel momento apprezzato professionalmente, per il solo fatto che si trova in una situazione di invalidità temporanea – la cui durata è incerta – a causa di un infortunio sul lavoro, mentre sta ricevendo prestazioni di assistenza sanitaria e previdenziali, rientri nell’ambito di applicazione e/o di tutela di uno o più articoli della [Carta], se il giudice nazionale possa applicare tali disposizioni per risolvere una controversia tra privati, vuoi perché – a seconda che si tratti di un “diritto” o di un “principio” – sia loro riconosciuta efficacia orizzontale, vuoi in virtù del principio dell’“interpretazione conforme”.

5)      Per il caso in cui le questioni anteriori ricevano una risposta negativa, si formula una quinta questione: “Se la nozione di “discriminazione diretta fondata sull’handicap” come uno dei motivi di discriminazione contemplati dagli articoli 1, 2 e 3 della direttiva 2000/78 possa comprendere la decisione di un datore di lavoro di licenziare un lavoratore fino a quel momento apprezzato professionalmente, per il solo fatto che si trova in una situazione di invalidità temporanea – la cui durata è incerta – a causa di un infortunio sul lavoro»”.

Per conoscere i fatti nel dettaglio, il testo della sentenza è disponibile cliccando qui.


 

Consigli di lettura

Una comunità può dirsi tale se i diritti sanciti per i cittadini sono rispettati e possono valere nel territorio di competenza; ciò vale per il sistema europeo e, negli ultimi dieci anni, sono avvenute alcune modifiche sostanziali del quadro normativo, per migliorare il funzionamento del diritto europeo. Ecco perché questa settimana consigliamo la lettura di questo testo: “Attuare il diritto dell'Unione Europea in Italia. Un bilancio a 5 anni dall'entrata in vigore della legge n. 234 del 2012”. Ripercorre infatti alcuni passaggi significativi in merito al nuovo contesto politico – istituzionale disegnato a seguito delle riforme dei trattati, soprattutto quello di Lisbona, a cui però mancava, fino alla legge sopracitata, un seguito nel nostro ordinamento. Compito di questo testo normativo è delineare il nuovo quadro, rilanciando la centralità del ruolo del Parlamento, e non è un caso che uno dei curatori sia Enzo Moavero Milanesi, Ministro degli affari europei dal novembre 2011, nel governo tecnico Monti, al febbraio 2014. È lui stesso ad affermare nel testo che, con la legge n. 234/2012, si sono voluti realizzare dei passi in avanti in termini di maggiore possibilità di informazione per il Parlamento e di una accresciuta trasparenza dei procedimenti che coinvolgono Italia ed Europa: “Questo riassetto risulta comprovato dal riconoscimento dell’opportunità di assicurare la più ampia informazione al Parlamento. Da quella affidata al Governo, in particolare attraverso il confronto strutturato, preventivo e successivo, prima e dopo le riunioni periodiche del Consiglio UE e del Consiglio Europeo; fino a quella che discende dall’obbligo di inviare direttamente al Parlamento ogni atto europeo, anche se di natura meramente preparatoria o interlocutoria.

Al riguardo, la legge n. 234 è estremamente aperta. Prevede unicamente la possibilità per il Governo di limitare la diffusione di alcuni tipi di informazioni, specie quelle che riguardano procedure giurisdizionali e di pre-contenzioso (art. 14, comma 5). Da un siffatto impianto, discende un forte aumento della trasparenza sui procedimenti UE e della qualità di informazione a disposizione attraverso la presa di conoscenza della medesima da parte del Parlamento.

Un’impostazione che, a ben vedere, estende il perimetro delle informazioni trasmesse addirittura al di fuori del classico raccordo tra livello nazionale e istituzioni dell’Unione Europea. Si riconosce, infatti, la necessità di una costante informazione al Parlamento anche in relazione ad accordi chiamati ‘intergovernativi’, perché conclusi fra Stati membri dell’Unione (art. 4, comma 4, lettera c) al di fuori del quadro istituzionale UE, in senso stretto”.

 


 

Agenda della settimana

22-28 June 2020

 

Monday 22 June

Tuesday 23 June

Wednesday 24 June

Thursday 25 June

Friday 26 June

 

 

 

Registrati per ricevere le nostre newsletter.

Sostieni le iniziative del Movimento Europeo con una piccola donazione

Movimento Europeo

Italia

E' una rete di organizzazioni che mobilita cittadini e sostiene un'unione democratica, federale e allargata dal 1948.

 

 

 

© Movimento Europeo  -  Realizzato da logoims

Newsletter 25 giugno 2020

Newsletter 25 giugno 2020

25 Giugno (2).pdf — PDF document, 300 kB (307,876 bytes)

Newsletter Strade d'Europa

25 giugno 2020
Ass. Strade d'Europa

Ass. Strade d'Europa


Newsletter settimanale del 25 giugno 2020 da:

Ass.ne Strade d'Europa ALE Eurodesk

Piazza Vittorio Veneto, 2
c/o Biblioteca Comunale Mozzi Borgetti
62100 Macerata, Italy
Tel./Fax (+39) 0733.262218
www.stradedeuropa.it
segreteria@stradedeuropa.it
Facebook: Strade d'Europa ALE Eurodesk

Servizio Allerta

Servizio Allerta

Servizio ALLERTA Giugno.pdf — PDF document, 235 kB (240,695 bytes)

Servizio Allerta giugno 2020

Europe Direct

Europe Direct

Servizio Allerta giugno 2020

EUROPE DIRECT REGIONE MARCHE  - HELP DESK FONDI EUROPEI

REGIONE MARCHE

P.F. PROGRAMMAZIONE NAZIONALE e COMUNITARIA

071 806.3858 - europedirect@regione.marche.it  - europa@regione.marche.it

0736 352891 (AP) – 0735.757414 (SBT)

Web Site https://www.regione.marche.it/Entra-in-Regione/Europe-Direct

FB https://www.facebook.com/MarcheEuropa

Twitter https://twitter.com/MarcheEuropa

Instagramhttps://www.instagram.com/europedirect_marcheeuropa/?hl=it

https://www.thistimeimvoting.eu/together/it

Incontro on-line di presentazione dei bandi Erasmus+ Studio e Traineeship per l'A.A. 2020/2021

16 luglio 2020, ore 11:00
Erasmus studio a.a. 2020/2021

Erasmus studio a.a. 2020/2021


In seguito alla riapertura dei termini dei bandi Erasmus+ Studio e Traineeship per l'A.A. 2020/2021, è stato organizzato un incontro on-line di presentazione rivolto a tutti gli studenti dei corsi di laurea di Giurisprudenza L-14,L-39,LM-63,LM-87,LM SC-GIUR LMG/01.
L'incontro avrà luogo giovedì 16 luglio 2020, alle ore 11:00, sull'Aula Teams del Prof. Alessio Bartolacelli, co-delegato Erasmus del Dipartimento, il cui link è reperibile dall'elenco delle Aule Teams dei docenti disponibile sul portale docenti.unimc.it, con la partecipazione dei delegati di Dipartimento e di Enrico Ferretti per conto dell'IRO.

 


Movimento Europeo Newsletter n. 21 - Giugno 2020

Noi e il futuro dell'Europa “Democrazia è partecipazione: nasce la class action europea”
Movimento Europeo Newsletter

Movimento Europeo Newsletter

Vedi https://movimentoeuropeo.it/component/content/article/9-uncategorised/1087-newsletter-n-21-2020-democrazia-e-partecipazione-nasce-la-class-action-europea?Itemid=437

Premio REGIOSTARS: votazioni aperte

MarchEuropa

MarchEuropa

Premio RegioStars - luglio 2020






LE MARCHE CANDIDATE AL PREMIO REGIOSTARS

Ancora pochi giorni per votare E-FestoFactory of the future, i due interventi, finanziati dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale delle Marche, candidati al Premio RegioStars, prestigioso riconoscimento che la Commissione Europea destina ai progetti che dimostrano eccellenza e nuovi approcci di sviluppo.

Le votazioni chiudono il 9 luglio: metti anche tu il tuo . Trovi i progetti QUI sotto la sezione Industrial transition for a Smart Europe



I PROGETTI

E-FESTO, la rivoluzione in cucina
Bruciatori a gas ad alta efficienza energetica con tutti i livelli di potenza della fiamma, equivalenti ai classici 4 anelli, inclusi in un singolo bruciatore. Basato su 8 brevetti consente anche al piano di cottura di essere controllato digitalmente tramite touchscreen.


VOTA E-FESTO
lo trovi sotto la prima sezione
(Industrial transition for a Smart Europe)

FACTORY OF THE FUTURE
Un laboratorio di eccellenza, due progetti di ricerca e un progetto di trasferimento tecnologico, 19 aziende coinvolte per un unico obiettivo: rendere disponibili tecnologie avanzate e porsi come riferimento nel panorama regionale per l'applicazione del paradigma dell'industria 4.0.

VOTA FACTORY OF THE FUTURE
lo trovi sotto la prima sezione
(Industrial transition for a Smart Europe)






Copyright © 2016 - All rights reserved.
Servizio "Risorse Finanziarie e Bilancio" Regione Marche
P.F. Programmazione Nazionale e Comunitaria
Palazzo Leopardi - Via Tiziano, 44 60125 Ancona
Tel. 071.806 3674 - Fax 071.806 3037
E-maileuropa@regione.marche.it

 


 







 

EU on Smarp news

EU on Smarp

EU on Smarp

Fresh posts for you

 

Planning your summer holidays?

This website has all the information you need.

 

Smart Regions : 11 pays coopèrent pour mieux lutter contre la COVID-19

Etudier les données sur les cas de COVID-19 et à terme, le fonctionnement des futurs vaccins et antidotes. Il s'agit de recueillir le plus d'informations possi...

 

Regiones inteligentes: I-MOVE COVID-19 combate el virus con un enfoque multidisciplinario

I-MOVE COVID-19 es un proyecto de la UE que trata sobre el fortalecimiento de la vigilancia epidemiológica y virológica de COVID-19 para vencer la enfermedad.

 

Smart Regions: I-Move against COVID-19

Strengthening the epidemiological and virological surveillance of COVID-19 will be key to defeating the disease. In addition to bringing together case data from...

 

Coronavirus: Global Goal pledging event mobilises €6.15 billion additional funding for better healthcare access

This amount includes a €4.9 billion pledge by the European Investment Bank, in partnership with the European Commission, and €485 million committed by EU countr...

 

Coronavirus: 5 useful things to know

The European Commission is working closely with EU Member States to fight the pandemic in a coordinated way because decisions taken by one country can affect pe...

 

Coronavirus: EU to support European education sector

Since the beginning of the crisis, the Education Ministers met every month and together we have looked at the lessons learnt from the many challenges the educat...

 

EU's response to coronavirus

The EU has been working on all fronts to help European countries and even beyond during this crisis.

 

¿Estás pensando en tus planes para las vacaciones?

La Unión Europea, y todos sus Estados miembros están planeando una reapertura segura de Europa.

 

Hope, solidarity and diversity for Global Pride Day

In the EU, equal treatment is a fundamental right. The EU works to combat homophobia and discrimination on the basis of sexual orientation and gender identity.

Lanciata la nuova piattaforma Europass

Europass

Europass

La nuova piattaforma Europass è on-line da ieri mercoledì 1 luglio 2020.

URL ufficiale: https://europa.eu/europass/

URL breve: www.europass.eu

Tutti i materiali possono essere trovati su Europass Wiki alcuni esempi:

•  Europass Social Media Editorial Calendar

•  VIDEO - Top 5 reasons to use Europass (with subtitles)

•  VIDEOS – Testimonials

•  Europass GIFs

•  Europass photoshoot pictures

•  Europass brand mark

 

Principali canali social:

@EU_Social on Twitter

@Social Europe on Facebook

@EURES on LinkedIn

@EuropassEurope on Twitter

@EuropassEurope on Facebook

2 Luglio.pdf — PDF document, 405 kB (415,047 bytes)

Nuove opportunità formative

da Informagiovani Ancona
Informagiovani Ancona

Informagiovani Ancona

La nostra selezione di opportunità formative

Nel vasto mare delle opportunità formative abbiamo pensato di selezionare per voi ogni settimana le iniziative che riteniamo interessanti.

Ecco la nostra selezione della settimana!


Il Pio Sodalizio dei Piceni ha aperto anche per l'a.a. 2020/2021 il bando per le borse di studio destinate a studenti universitari marchigiani per l'ammissione a corsi universitari, conservatori e accademie.

Si tratta di 11 borse di studio, che vanno ad aggiungersi alle 53 già in corso, suddivise equamente tra le province marchigiane.

Le borse sono rivolte a studenti marchigiani che vogliano andare a studiare a Roma e a studenti marchigiani residenti a Roma che vogliano invece venire a studiare nelle Marche.

Il bando è aperto fino al 20 settembre 2020.

Per maggiori dettagli si rimanda al bando consultabile qui: piosodaliziopiceni

 


 


YouthMythBusters (YMB) è un progetto che mira a promuovere l'impegno critico dei giovani e delle persone a rischio di esclusione sociale (NEET) per migliorare il loro pensiero critico e l'alfabetizzazione mediatica al fine di rafforzare la democrazia e combattere la manipolazione, la propaganda e le notizie false.

A tal fine organizza un corso di formazione on line gratuito per giovani "Cacciatori di bufale", rivolto ai ragazzi/e di età compresa tra 15 e 25 anni, articolato in 7 moduli formativi.
Il lavoro più creativo potrà vincere un'esperienza presso una rivista on line di fact checking.

I posti sono limitati. Per partecipare è necessario compilare la domanda di iscrizione attraverso il form online dedicato entro il 31 luglio 2020.

Maggiori informazioni qui.


 


Ferrara Film Corto 2021 è il Festival di Cortometraggi organizzato da Ferrara Film Commission, dedicato alle tematiche ambientali, legate e interconnese al linguaggio universale della musica.

L'edizione 2021 vuole stimolare, mediante il linguaggio cinematografico, la discussione e gli interventi concreti della popolazione, dei giovani in particolare, delle istituzioni, della politica e del mondo dell'arte.

Prevede due categorie di partecipazione:

- la prima, "AMBIENTE È MUSICA", è aperta ad autori nazionali e internazionali di qualsiasi età che dovranno interpretare il tema in maniera personale mediante il linguaggio cinematografico.

- la seconda, "BUONA LA PRIMA", è aperta ad autori italiani o residenti in Italia, di qualsiasi età e dedicata unicamente a opere prime, a tema libero.


Per prendere visione del bando: ferrarafilmcortofestival.


 







Copyright © 2020 Informagiovani Ancona, All rights reserved.

Informagiovani Ancona

Piazza Roma (underground)

Ancona, Marche 60100

Italy


Add us to your address book



Want to change how you receive these emails?
You can update your preferences or unsubscribe from this list.

Newsletter MarchEuropa

6 luglio 2020
MarchEuropa

MarchEuropa

Newsletter n. 6 - luglio 2020





EMERGENZA CORONAVIRUS
Sono 50 le misure comprese all'interno della manovra straordinaria con cui la Regione Marche ha stanziato 210 milioni di euro come contributi a fondo perduto per famiglie, lavoratori, professionisti, associazioni e imprese

VAI AL PORTALE DEDICATO, SCOPRI LE MISURE ANCORA APERTE E COME FAR DOMANDA

PREMIO REGIOSTARS, VOTA I PROGETTI DELLA REGIONE MARCHE
iEER: il progetto per gli imprenditori di domani
Obiettivo di iEER è sostenere le startup giovanili del territorio e favorire la cooperazione e il networking tra imprenditori europei. E' un progetto faro finanziato dal Programma Interreg Europe che raccoglie 10 regioni europee premiate nell’ambito dell’”European Enterpreneurial Region Award”
VOTA iEER
sotto la categoria Youth empowerment for cooperation across borders

I progetti sull'innovazione
Concorrono al premio anche E-FESTO (con i piani cottura innovativi) e FACTORY OF THE FUTURE (con il laboratorio 4.0). Vota i progetti con un cuore su Industrial Transition for Smart Europe
VOTALI
sotto la categoria Industrial transition for a Smart Europe

LE ALTRE OPPORTUNITA' DAI FONDI EUROPEI
FINANZIAMENTI NEO MAMME: STANZIATI 500MILA EURO
Pubblicato l’Avviso per la concessione di incentivi finanziati dalla Regione Marche per facilitare il ritorno al lavoro delle donne dopo la maternità

ITI PESARO FANO - BANDO CONTAMINATION LAB
Operativa la fase 1 del bando Creazione Contamination Lab nel settore artistico e musicale della Strategia Urbana ITI Pesaro Fano: ancora pochi giorni per iscriversi all'elenco di servizi creativi e culturali, di innovazione e comunicazione

ITI ASCOLI - PROROGA BANDO
C'è ancora tempo per partecipare al bando FESR 14-20 a Sostegno delle PMI Culturali e Creative, della Manifattura e del Turismo, nell'ambito della Strategia Urbana del Comune di Ascoli Piceno, From past to Smart.

42 MLN DAL PON PER I PICCOLI COMUNI
Sostenere e rafforzare la capacità amministrativa dei Piccoli Comuni: questo l'obiettivo del progetto, finanziato a valere sul Pon “Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020”

LE NEWS DALL'EUROPA
PIATTAFORMA EUROPASS: ONLINE LA NUOVA VERSIONE
Europass sostiene la mobilità delle persone in Europa per fini di istruzione e lavoro, facilitando la la comprensibilità e il riconoscimento delle competenze e delle qualifiche delle persone. Con la nuova Europass, studenti e lavoratori potranno registrarsi e creare un profilo, ricevere suggerimenti personalizzati di corsi e posti di lavoro (tramite EURES) e accedere a informazioni su formazione e lavoro

ERYICA FINALMENTE IN ITALIA
Eryica (European Youth Information and Counselling Agency) è l’Agenzia europea per l'informazione e la consulenza per la gioventù, composta da organismi e reti nazionali/regionali di coordinamento per l'informazione dei giovani. Eurodesk Italy è diventata il membro italiano di ERYICA!

SEGRETARI MULTILINGUE E POLIVALENTI PRESSO L'UNIONE EUROPEA
Le istituzioni dell'UE sono alla ricerca di segretari multilingue e polivalenti (SC1/SC2) che dovranno svolgere diverse mansioni di segreteria nei loro servizi. È un'ottima occasione per lavorare in un ambiente stimolante e multilingue con opportunità di crescita e di sviluppo professionale.
Twitter
Facebook
YouTube
Instagram
Copyright © 2016 - All rights reserved.
Servizio "Risorse Finanziarie e Bilancio" Regione Marche
P.F. Programmazione Nazionale e Comunitaria
Palazzo Leopardi - Via Tiziano, 44 60125 Ancona
Tel. 071.806 3674 - Fax 071.806 3037
E-mail: europa@regione.marche.it














Twitter
Facebook
YouTube
Instagram
Copyright © 2016 - All rights reserved.
Servizio "Risorse Finanziarie e Bilancio" Regione Marche
P.F. Programmazione Nazionale e Comunitaria
Palazzo Leopardi - Via Tiziano, 44 60125 Ancona
Tel. 071.806 3674 - Fax 071.806 3037
E-mail: europa@regione.marche.it









 








Noi e il futuro dell'Europa

Newsletter n. 22 - Luglio 2020
Movimento Europeo Italia

Movimento Europeo Italia

Newsletter n.22/2020 - Il Club del Coccodrillo: a quarant'anni dalla nascita...

 

ALTIERO SPINELLI E IL COCCODRILLO: IERI, OGGI E DOMANI

Il processo di integrazione europea, avviato con la dichiarazione di Robert Schuman (scritta da Jean Monnet) del 9 maggio 1950, è passato attraverso periodiche crisi.

Fino al 1980, le crisi si sono concluse con soluzioni che hanno permesso un salto in avanti nella logica e con la continuità immaginata dal metodo comunitario.

All’inizio del 1980, le Comunità erano in crisi per molte ragioni e in particolare per:

  • Una crisi istituzionale fra il Parlamento europeo e il Consiglio sulla dimensione e sulla qualità del bilancio europeo;
  • Una crisi economica che colpiva la competitività e la crescita dei paesi membri della Comunità europea in un mondo globalizzato;
  • Una crisi politica, che colpiva le relazioni fra l’Est e l’Ovest.

Il sistema europeo, nato con i trattati di Roma del 1957, appariva inadeguato per uscire da queste crisi contemporanee ma nessun governo nazionale e la Commissione guidata dall’inconsistente lussemburghese Gaston Thorn avevano mostrato di essere consapevoli di questa inadeguatezza ed avevano anzi risposto con disprezzo alla richiesta del Parlamento europeo di dare capacità fiscale allo SME (l’antesignano dell’UEM) confermando un bilancio europeo asfittico e riconoscendo la legittimità del ricatto britannico di Margaret Thatcher I want my money back”.

Il Parlamento europeo era stato scelto direttamente dai cittadini per la prima volta nel giugno 1979, ben ventuno anni dopo l’entrata in vigore dei trattati di Roma che avevano previsto l’elezione a suffragio universale, introducendo un embrione di democrazia rappresentativa.

La grande maggioranza dei deputati eletti non pensava alla possibilità che l’assemblea dovesse rivendicare poteri legislativi o che dovesse assumere un ruolo costituente e cioè di andare al di là dei limitatissimi compiti che i trattati le attribuivano (la censura alla Commissione, il rigetto del bilancio, i pareri non vincolanti al Consiglio) con la sola eccezione di Willy Brandt che aveva definito il Parlamento eletto una “assemblea costituente permanente” e, naturalmente, del federalista Altiero Spinelli.

I deputati europei ritenevano invece che molte erano ancora le potenzialità dei trattati che avrebbero potuto essere sfruttate dalle istituzioni europee.

Lo scontro a dicembre 1979 fra il Parlamento e il Consiglio sul bilancio dell’anno successivo sul suo ammontare e sulla qualità delle sue spese concluso nel maggio 1980 con la vittoria del Consiglio (complice la Commissione Thorn) rese invece evidente l’inconsistenza del ruolo di un’assemblea chiusa in funzioni quasi esclusivamente consultive.

Il passaggio dall’evidenza a un atto di volontà politico-parlamentare non era tuttavia scontato come fu dimostrato nel giugno 1980 dal dibattito in aula sull’accordo del Consiglio in materia di bilancio e dal mandato del 30 maggio 1980 del Consiglio europeo alla Commissione “Senza porre in questione né la responsabilità finanziaria delle politiche europee né i principi fondamentali della PAC…per evitare che situazioni inaccettabili si manifestino” per uno qualunque dei paesi membri.

Questo passaggio non sarebbe stato possibile se non ci fosse stato, fra i deputati europei, Altiero Spinelli, eletto come indipendente nelle liste del PCI, con un suo programma coerente con le scelte costituzionali e costituenti che egli aveva inutilmente tentato di far adottare dalla Commissione europea, nel quadro del dibattito suscitato cinque anni prima dal Rapporto Tindemans.

Così aveva descritto Spinelli il 21 giugno 1980 nel suo discorso al Parlamento europeo lo stato dell’integrazione europea: “L’esistenza dei problemi comuni è ammessa; la necessità di apportarvi delle risposte comuni è riconosciuta; la capacità di formulare queste risposte in una entità politica europea e un’entità amministrativa europea esiste, ma la procedura rende difficile se non impossibile l’elaborazione della concezione europea e la formazione del consenso europeo, mentre tale procedura esalta le preparazioni nazionali e favorisce la formazione di consensi interni sui problemi”.

Fondandosi su un pensiero che potremmo definire cartesiano, Spinelli indicò nel suo discorso il contenuto essenziale del progetto, del metodo e dell’agenda che significavano

  • la redazione di un breve trattato di natura costituzionale globale e coerente con l’obiettivo di sostituire integralmente i trattati esistenti,
  • il ruolo costituente del PE
  • e un calendario che consentisse al PE di sottoporre il progetto direttamente a tutti i parlamenti nazionali, senza passare attraverso la procedura paralizzante del negoziato diplomatico, in modo tale da trasformare le elezioni europee del giugno 1984 in un sostanziale referendum europeo confermativo.

Il discorso non suscitò grande interesse poiché la maggioranza di popolari, socialisti e liberali erano preoccupati dal rischio di mettere in discussione il difficile accordo raggiunto fra i governi dove – con maggioranze variabili – erano qua e là presenti tutte e tre le famiglie politiche nel Parlamento  europeo.

Ciò obbligò Spinelli a trasformare il suo discorso in una lettera che fu inviata il 25 giugno a tutti i deputati europei.

Si avvia con questa lettera l’azione costituente e costituzionale che, passando attraverso il Club del Coccodrillo, avrebbe portato il Parlamento europeo ad approvare il 14 febbraio 1984 il progetto di Trattato che istituisce l’Unione europea, un progetto che avrebbe influito sulla storia dell’integrazione europea al contrario dell’inutile e inconsistente “Dichiarazione solenne di Stoccarda” del 1983.

Il Club del Coccodrillo nacque la sera del 9 luglio 1980 in una sala riservata del Ristorante “Le Crocodile” al numero 10 di Rue de l’Outre à Strasburgo. Erano presenti, oltre ad Altiero Spinelli e al suo assistente Pier Virgilio Dastoli, due deputati tedeschi del PPE (Luecker e Von Wogau), un conservatore britannico (Stanley Johnson, padre di Boris), due laburisti britannici (Balfe e Key), una DC italiana (Gaiotti), un repubblicano del Gruppo Liberale (Visentini) e un comunista italiano (Leonardi).

Buona parte della discussione fu dedicata alla relazione con i gruppi politici con alcuni (Visentini) che chiedevano di uscire dai gruppi a cui avevano aderito all’inizio della legislatura e altri (Luecker) che rivendicavano il ruolo esclusivo dei gruppi che non lasciava margini di manovra ai singoli deputati.

Passò infine l’idea di  Spinelli di un “intergruppo” che, in base al regolamento, avrebbe presentato una risoluzione in assemblea chiedendo la costituzione di una commissione ad hoc per la riforma delle Comunità europee.

Ci vollero ben dodici mesi per ottenere il voto dell’assemblea (9 luglio 1981) e altri sette mesi (27 gennaio 1982) perché la nuova commissione iniziasse i suoi lavori sotto la presidenza di Mauro Ferri.

Con orgoglio da “rivoluzionari” i nove deputati scelsero di battezzarsi “Club del  Coccodrillo” come i giacobini francesi avevano scelto il nome del Convento dei frati giacobini dove si erano riuniti per la prima volta.

Sulla storia del Club e del Trattato esiste un’ampia bibliografia e l’Istituto di Studi Europei dell’Università Libera di Bruxelles ha aggiornato e nuovamente pubblicato il commentario curato dai quattro giuristi (Francesco Capotorti, Jean-Paul Jacqué, Meinhard Hilf, Francis Geoffrey Jacobs) con una prefazione di Jean-Victor Louis, una postfazione di Giorgio Napolitano e un lungo saggio del Rettore dell’ULB Marianne Dony dedicata  ai possibili seguiti del Progetto Spinelli (“Le traité instituant l’Union européenne: un projet, une méthode, un agenda” Ed. Université de Bruxelles 2014).

Durante gli anni dell’azione costituente, Spinelli decise di usare uno strumento di comunicazione cartacea per far discutere, conoscere e diffondere l’azione del Parlamento europeo: “Crocodile: lettre aux membres du Parlament européen” che raggiunse una tiratura di diecimila copie in cinque lingue europee e ora ripubblicata sul sito del Movimento europeo (www.movimentoeuropeo.it), degli Archivi  Europei di Firenze e del Centro Altiero Spinelli dell’Università di Roma-3.

Dopo la scomparsa di Spinelli (23 maggio 1986), nove deputati europei, provenienti da paesi e gruppi diversi, decisero di costituire un inter-gruppo federalista per l’Unione europea promuovendo la creazione di inter-gruppi simili in Italia, Belgio, Francia e Germania con risultati politici variegati: ottimi in Italia dove nacque l’iniziativa di un referendum consultivo sul mandato costituente al PE poi abbinato alle elezioni europee del giugno 1989 e modesti o quasi nulli negli altri paesi.

Accanto all’Intergruppo rinacque la pubblicazione mensile del “Crocodile” in inglese e francese, diretta da Pier Virgilio Dastoli con una segreteria di redazione coordinata da Laura Autore, sostenuta da un gruppo di giovani federalisti guidati da Monica Frassoni (FIGS: Federralist Intergroup Group Support) e con la preziosa collaborazione nella versione inglese dell’avvocato scozzese Scott Crosby.

L’inter-gruppo, nato il 9 luglio 1986 a sei anni dalla nascita del Club del Coccodrillo, è sopravvissuto fino alla nascita del Gruppo Spinelli nel settembre 2010 confluendo poi nella sua rete parlamentare ma con un ruolo che si è andato progressivamente affievolito parallelamente all’evaporazione della volontà costituente del PE nonostante la prospettiva apertasi nel 2001 con la Convenzione sul futuro dell’Unione decisa al Consiglio europeo di Laeken del dicembre 2001.

Oggi l’Unione europea vive, drammaticamente amplificata, la crisi del 1980:

  • Un conflitto fra il Parlamento europeo e il Consiglio sulla dimensione e sulla qualità del bilancio europeo;
  • Gli effetti della pandemia che hanno colpito la dimensione economica e sociale dei paesi membri in un mondo interdipendente e globalizzato;
  • L’instabilità delle relazioni internazionali aggravate dalle aggressive sovranità assolute e dall’unilateralismo di Donald Trump, Vladimir Putin, Xi Jinping, Recep Tayyip Erdogan, Jair Bolsonaro e Kim Jong-un.

A quaranta anni dalla nascita del Coccodrillo, è urgente e necessaria una nuova iniziativa costituente del Parlamento europeo senza attendere che i capi di Stato e di governo escano dalla palude intergovernativa.

coccodrillo

 


 

Attiriamo la vostra attenzione

Il passaggio di consegne tra presidenze croata e tedesca ha rappresentato uno dei fatti di principale interesse della settimana trascorsa. Se n'è discusso anche in sede di Ambasciata, a Roma, il 2 luglio scorso, con la presenza dell'ambasciatore tedesco in Italia, Viktor Elbling, del Commissario europeo per l'Economia Paolo Gentiloni e il Ministro dell'Economia e Finanze italiano, Roberto Gualtieri, assieme alla Ministra federale per l'Ambiente tedesca, Svenja Schulze. L'evento è stato un momento per cogliere la situazione attuale alla luce delle sfide in atto, per la trasformazione futura dell'Unione che nei prossimi anni investirà risorse consistenti per l'ambiente, per la digitalizzazione, per la fiscalità comune europea. La fiducia in questo momento può e deve rappresentare un elemento essenziale (clicca qui per rivedere l'evento). La Germania è alla guida dell'Unione, in una situazione delicata per via del rilancio post crisi, degli accordi per la programmazione pluriennale in corso, del passaggio di consegne da parte di Centeno alla guida dell'Eurogruppo: ci troviamo in un importante momento di passaggio.

Dal punto di vista simbolico, poi, poniamo alla vostra attenzione, per il 9 luglio prossimo, la celebrazione dei 40 anni dalla nascita del Club del Coccodrillo, con la prima riunione svoltasi nel ristorante di Strasburgo da cui il gruppo prende il nome. Si trattò di un “intergruppo”, più che di un gruppo politico presente all'interno del Parlamento europeo, ricordato per almeno due principali motivi. Il primo è che riuscì a coinvolgere 180 deputati europei, partendo da una base di soli nove esponenti dell'Emiciclo: in questo, dimostra la grande capacità aggregativa e catalizzatrice del suo fondatore, Altiero Spinelli. Il secondo è che fu un lavoro importante per giungere, nel 1984, al Progetto di Trattato che istituisce l'Unione europea o Progetto Spinelli: per quanto non approvato dai governi degli Stati membri, esso rimane nella storia dell'Unione quale momento determinante per comprendere gli sviluppi futuri, cioè l’Atto unico europeo del 1986 e i passaggi successivi di Maastricht, della moneta unica, della Convenzione europea del 2002 – con la bocciatura del Trattato che adotta una Costituzione per l'Europa del 2005, ad opera di Francia e Olanda – fino a giungere alla situazione attuale.

Ecco quindi gli eventi che vi suggeriamo di seguire per continuare ad essere sintonizzati sul prosieguo dei lavori:

  • Europa, il cambio di paradigma” - Dialogo tra il Presidente Sassoli, Edgar Morin e Roberto Saviano, 6 luglio ore 15:00;
  • Dibattito online promosso da Financial Times e Bruegel “An EU budget for Europe’s future with Johannes Hahn”, 7 luglio, 14.00-15.00
  • Terza edizione di Talking Europe, per discutere sugli obiettivi della Conferenza sul futuro dell'Europa, organizzata di concerto con la Commissione europea, 7 luglio, ore 17-18;
  • Quattordicesimo Brussels Wednesday Social, per trattare assieme al Commissario Gentiloni i punti da chiarire sul recovery plan conseguente alla crisi, per la futura stabilità europea in ambito finanziario, monetario, fiscale, 8 luglio, dalle 15.30 alle 16.30.

 


 

Le attività del Movimento europeo

  • Riunione del Consiglio di presidenza, 8 luglio ore 17.00
  • Riunione della "Piattaforma italiana per la Conferenza sul futuro dell'Europa" in collaborazione con il CNEL e il Centro di Informazione Europe Direct "Europa Insieme" (sarà possibile seguire l'evento sulla pagina Facebook del Movimento europeo), 9 luglio ore 11.00-13.00
  • Assemblea, 9 luglio ore 14.00-17.00
  • Evento del Coccodrillo con MFE, GFE, AICCRE e CNEL (sarà possibile seguire l'evento sulla pagina Facebook del MFE), 9 luglio ore 17.00-20.00

 


 

 


 

Testi della settimana

 


 

Carta dei diritti fondamentali

Come afferma l’articolo 44 della Carta, “Qualsiasi cittadino dell’Unione o qualsiasi persona fisica o giuridica che risieda o abbia la sede sociale in uno Stato membro ha il diritto di presentare una petizione al Parlamento europeo”. Questa settimana parliamo dell’articolo che, in occasione del quarentennale dall’avvio del Club del Coccodrillo, afferma un diritto fondamentale che si affianca alle attività parlamentari dei gruppi politici nel dare senso al processo di integrazione europea. Una volta presentata, la petizione viene esaminata dalla Commissione competente del Parlamento europeo – per l’appunto, la Commissione Petizioni – sotto il profilo dell’ammissibilità sia formale, relativa alla corretta modalità di presentazione, che sostanziale, relativa al fatto che la materia della petizione dev’essere di competenza delle istituzioni europee. A seguito di questa prima fase, la Commissione Petizioni prende un provvedimento specifico in base alla situazione; per esempio può:

  • “chiedere alla Commissione europea di effettuare un esame preliminare della petizione e fornire informazioni sulla sua conformità con la pertinente legislazione dell'UE;
  • trasmettere la petizione ad altre commissioni del Parlamento europeo per informazione o per ulteriori azioni (una commissione può, ad esempio, prendere in considerazione una petizione nella sua attività legislativa);
  • se la petizione riguarda un caso specifico che esige un esame individuale, la commissione può mettersi in contatto con le istituzioni o le autorità competenti o intervenire tramite la rappresentanza permanente dello Stato membro interessato per trovare una soluzione;
  • adottare ogni altra misura ritenuta appropriata per cercare di risolvere la questione o fornire una risposta adeguata alla petizione”[1].

In ciascuna fase dell’iter, i firmatari della petizione ricevono informazioni in merito alle decisioni prese dalla Commissione Petizioni e alle relative motivazioni. Al fine di affrontare e giungere ad una soluzione sulle questioni sollevate, la Commissione Petizioni può ricorrere a numerosi strumenti: “Le missioni d'informazione, le audizioni pubbliche, la realizzazione di studi, la creazione nel 2016 di una rete per le petizioni che consente una maggiore cooperazione tra le commissioni che si occupano delle petizioni, nonché la cooperazione e il dialogo con i parlamenti e le autorità nazionali, nonché con le altre istituzioni dell'UE quali la Commissione europea e il Mediatore europeo”[2].

 

[1] Cfr: https://www.europarl.europa.eu/factsheets/it/sheet/148/il-diritto-di-petizione.

[2] Ibidem.

 


 

L’Europa dei diritti

Questa settimana illustriamo un caso che riteniamo interessante perché tratta le vicende controverse seguite alla presentazione di un’iniziativa del cittadino europeo (ICE). È da premettere che questo strumento – che si affianca alla petizione, di cui parliamo questa settimana nella sezione dedicata alla Carta dei diritti fondamentali – esiste dal 2011 e può essere promosso, come è facile dedurre, solo dai cittadini degli Stati membri (per maggiori informazioni, clicca qui).

Il caso riguarda l’ICE “Uno di noi”, presentata il 28 febbraio 2014 alla Commissione europea, a cui ha fatto seguito, il 28 maggio 2014, l’adozione della Comunicazione COM(2014) 355 final da parte della Commissione. Infatti, le disposizioni del regolamento sull'iniziativa dei cittadini prevedono che la Commissione disponga di tre mesi per “esporre in una comunicazione le sue conclusioni giuridiche e politiche riguardo all'iniziativa dei cittadini, l'eventuale azione che intende intraprendere e i suoi motivi per agire o meno in tal senso”[1].

All’interno della COM(2014) 355 final, si afferma che l’oggetto dell’iniziativa è “la protezione giuridica della dignità, del diritto alla vita e dell'integrità di ogni essere umano fin dal concepimento nelle aree di competenza UE nelle quali tale protezione risulti rilevante”. Prima di tale Comunicazione, è da notare che gli organizzatori dell’ICE “Uno di noi”, nel presentare la propria istanza, avevano dichiarato che "l’'embrione umano merita il rispetto della sua dignità e integrità", chiedendo “tre modifiche legislative:

–  del regolamento finanziario , in merito al principio di coerenza: "nessuno stanziamento di bilancio dovrà essere effettuato in vista del finanziamento di attività che distruggono embrioni umani o che ne presuppongono la distruzione";

–  Finanziamento della ricerca — Regolamento Orizzonte 2020 , principi etici: "non sono finanziati i seguenti ambiti di ricerca: […] attività di ricerca volte a creare embrioni umani soltanto a fini di ricerca o per l'approvvigionamento di cellule staminali, anche mediante il trasferimento di nuclei di cellule somatiche";

– Cooperazione allo sviluppo — strumento per il finanziamento della cooperazione allo sviluppo (DCI)7 , ambito d'applicazione: "l'assistenza da parte dell'Unione sulla base del presente regolamento non dovrà essere utilizzata per finanziare l'aborto, direttamente o indirettamente, attraverso il finanziamento di organizzazioni che praticano o promuovono l'aborto”.

Nella sua Comunicazione, suddivisa in quattro parti, la Commissione ha dichiarato - con motivazioni sia giuridiche che scientifiche a fondamento di tale decisione - che non avrebbe intrapreso alcuna azione a seguito dell’ICE “Uno di noi”. In particolare, “la Commissione ha rilevato che la ricerca sulle hESC (cellule staminali embrionali umane, ndr) si inserisce in un quadro etico rigoroso comprendente un sistema a «tripla barriera», in virtù del quale, in primo luogo, i progetti dell’Unione devono rispettare le leggi del paese in cui si svolge l’attività di ricerca, in secondo luogo, tutti i progetti devono essere scientificamente validati sulla base di una revisione tra pari ed essere sottoposti a un rigoroso controllo etico e, in terzo luogo, i fondi dell’Unione non possono essere usati per isolare nuove linee di cellule staminali, né per attività di ricerca che contemplino la distruzione di embrioni umani”[2].

A seguito della scelta della Commissione di non intraprendere alcuna azione, i promotori dell’ICE “Uno di noi” hanno presentato ricorso prima al Tribunale dell’Ue, il 25 luglio 2014, per chiedere l’annullamento della Comunicazione COM(2014) 355 final, vedendosi respinta la propria istanza con sentenza del 23 aprile 2018. Successivamente, il 22 giugno 2018, hanno chiesto l’annullamento di tale sentenza alla Corte di Giustizia Ue, ma anche in questo caso si è avuto il respingimento dell’impugnazione, con sentenza del 19 dicembre 2019 e, contestualmente, la condanna dei suoi promotori al pagamento delle spese proprie e di quelle sostenute dalla Commissione.
Il testo integrale della sentenza è disponibile cliccando qui.

 

[1] Cfr: COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE sull'Iniziativa dei cittadini europei "Uno di noi" COM(2014) 355 final, https://ec.europa.eu/transparency/regdoc/rep/1/2014/IT/1-2014-355-IT-F1-1.Pdf.

[2] Cfr: Sentenza CGUE del 19 dicembre 2019 sulla causa C‑418/18 P.


 

Consigli di lettura

Il libro consigliato questa settimana è una raccolta degli atti del convegno svoltosi a Torino il 6 e 7 dicembre 2007. Si intitola “Altiero Spinelli: il pensiero e l'azione per la federazione europea” ed è stato pubblicato nel 2010. È a cura del prof. Umberto Morelli, docente di relazioni internazionali presso l’Università di Torino. In un momento di raffreddamento degli entusiasmi e delle ambizioni del progetto di un’unità europea, è opportuno ritornare ad analizzare quali strategie e quali scelte portarono uno dei padri fondatori a far avanzare l’integrazione europea, dal dopoguerra fino alla sua scomparsa nel 1986. Altiero Spinelli riteneva possibile il superamento degli Stati nazione e giustificava tale passo quale condizione necessaria per consentire l’unificazione dell’Europa in senso federale. Le situazioni di emergenza degli ultimi anni, proprio a partire dal 2007, anno dello scoppio di una delle più importanti crisi finanziarie dal dopoguerra ad oggi, a cui è seguita peraltro anche quella attuale, sono probabilmente quelle più adatte a far emergere nuova leadership e soprattutto nuove idee, perché l’integrazione europea possa riprendere, guidata da un nuovo impulso che è anche frutto della resilienza dimostrata, a settant’anni dalla Dichiarazione Schuman.

 


 

Economia in pillole

«Italia più debole in Ue senza obiettivi chiari». È quanto ha recentemente affermato il Commissario europeo all’Economia, Paolo Gentiloni. Come si afferma su “Il Sole 24 Ore” di venerdì 3 luglio, in un articolo in prima pagina a firma di Marco Rogari e Gianni Trovati, “Nelle trattative per la definizione del Recovery Fund l’Italia «potrà contare di più se non cancella, fra i suoi obiettivi, quello del controllo del debito pubblico», perché senza un impegno specifico diventerà «difficile avereun ruolo negoziale efficace»“. Si afferma altresì che è intenzione di Angela Merkel e Ursula von der Leyen definire il prossimo QFP prima dell’estate e che il ruolo della rappresentanza italiana sarà in tale contesto quello di ridurre quanto più possibile preoccupazioni ed incertezze in merito alla situazione debitoria. Il programma di investimenti su cui si sta ragionando è molto vasto, come affermato anche dal Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, che, in occasione dell’inaugurazione del semestre di presidenza tedesca del Consiglio dell’Ue, ha elencato i settori chiave: «la banda larga, le reti idriche, il trasporto ferroviario, la sanità territoriale e gli aiuti alle filiere produttive».

Quanto si sta decidendo avviene in un quadro in cui è stato già fatto ampio ricorso ad un indebitamento italiano che, secondo i dati riportati dal “Sole 24 Ore”, ha incrementato di 20,9 punti rispetto allo scorso anno il rapporto deficit/Pil. Si tratta di dati parziali che andranno aggiornati, ma su cui occorre ragionare in vista del prosieguo dei lavori per l’uscita dall’emergenza, che coincideranno con la chiusura dell’anno in corso. In aprile, in occasione della presentazione del Documento Economia e Finanza, il debito italiano è stato stimato al 155,7% del Pil, in piena emergenza. Ci si avvia ora verso la scadenza del 27 settembre, data entro cui presentare la nota di aggiornamento del Def in un quadro in cui permangono incertezze e tensioni che richiedono responsabilità, per non indebolire la posizione dell’Italia in Europa.

 


 

Agenda della settimana

6-12 July 2020

 

Monday 6 July

Tuesday 7 July

Wednesday 8 July

Thursday 9 July

Friday 10 July

 

 

 

 

 

Pubblicato il Vademecum a cura della Rete italiana dei CDE:

RISORSE E STRUMENTI PER GESTIRE UN CENTRO DI DOCUMENTAZIONE EUROPEA
Rete Italiana dei CDE

Rete Italiana dei CDE


È stato pubblicato il Vademecum a cura della Rete italiana dei CDE: RISORSE E STRUMENTI PER GESTIRE UN CENTRO DI DOCUMENTAZIONE EUROPEA.

È possibile consultarlo al link:
http://cdeita.it/sites/default/files/progetti/VADEMECUM%20totale_06_07_2020_def.pdf.

Una prima versione del Vademecum era uscita nel 2008 con l'intento di offrire un supporto all'attività quotidiana dei documentalisti dei CDE, nella ricerca e diffusione di documenti e informazioni sull'Unione Europea e le sue politiche. Nelle ultime riunioni nazionali si era deciso di redigere una nuova versione dell'opera in linea con i cambiamenti avvenuti in Europa, nelle Istituzioni dell’Unione e nell’organizzazione delle reti d’informazione della Commissione.

Ora, a dodici anni di distanza dalla prima edizione, è disponibile una versione aggiornata e ampliata del Vademecum, frutto del lavoro di tanti CDE che, dall'AGM di Firenze dello scorso dicembre fino a qualche settimana fa, hanno dato il loro contributo per raccogliere i dati, redigere le varie parti della guida e farne la revisione finale e l'editing.

Il Vademecum ha ricevuto il vivo apprezzamento di Alessandro Giordani, Capo unità delle Reti negli Stati membri della Commissione europea, che, oltre a scriverne la prefazione, ha espresso l'intenzione di proporlo come best practice per tutte le reti d'informazione europee della Commissione.

Inoltre, visto il successo raccolto già dalla prima edizione presso i colleghi degli altri CDE europei, il Vademecum sarà prossimamente tradotto anche in inglese a cura della Rappresentanza in Italia della Commissione europea.

Strade d'Europa

Strade d'Europa

Newsletter Strade d'Europa.pdf — PDF document, 301 kB (308,438 bytes)

Riunione Dipartimento Giurisprudenza

Riunione Dipartimento Giurisprudenza

RIUNIONE Giurisprudenza 2020_Locandina___.pdf — PDF document, 1,309 kB (1,341,414 bytes)

Presentazione on-line dei Bandi Erasmus+ a.a. 2020/2021

Riapertura termini
Erasmus+ a.a. 20/21 Riapertura termini

Erasmus+ a.a. 20/21 Riapertura termini


Il 16.07.2020 alle ore 11:00,
si terrà un incontro sul bando Erasmus+ studio RT e traineeship RT 20-21
per gli studenti di GIURISPRUDENZA L-14,L-39,LM-63,LM-87,LM SC-GIUR LMG/01

Interverranno:
il Prof. Fabrizio Marongiu Buonaiuti (coordinatore Erasmus LMG/01)
il Prof. Alessio Bartolacelli (coordinatore Erasmus L-14,L-39,LM-63,LM-87,LM SC-GIUR )
e Enrico Ferretti in rappresentanza dell' IRO


Il webinar si svolgerà nell’aula generale Teams del Prof. Alessio Bartolacelli il cui link di accesso è reperibile dalla lista delle aule Teams disponibile sulla pagina web docenti

Erasmus+ a.a. 2020/2021

Erasmus+ a.a.2020/2021

RIUNIONE Giurisprudenza 2020RT_Locandina___ (1).pdf — PDF document, 756 kB (774,817 bytes)

Noi e il futuro dell'Europa

Newsletter n. 23 - Luglio 2020
Movimento Europeo Italia

Movimento Europeo Italia

Newsletter n.23/2020 - Oltre il QFP, la giustizia e la democrazia

 

Sul bilancio europeo Charles Michel cede al ricatto dei “frugali”
Perché il Parlamento europeo dirà “no”

La proposta del Presidente del Consiglio europeo, il liberale belga Charles Michel, sul Quadro Finanziario Pluriennale presentata il 10 luglio 2020 è inaccettabile.

Se sarà adottata dal Consiglio europeo sarà invece respinta dal Parlamento europeo:

  • Perché essa sarà il frutto dell’abuso di potere del Consiglio europeo e del suo Presidente che, agendo ultra vires e dunque al di là delle competenze che sono state loro attribuite dall’art. 15 del Trattato sull’Unione europea, sottraggono il potere di decisione al Consiglio dell’Unione e al Parlamento europeo nel quadro della procedura prevista dall’articolo 312 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea
  • Perché essa conferma il compromesso al ribasso del 26 febbraio 2020 che sarebbe stato inadeguato nell’Unione prima della pandemia e che è ora inaccettabile dopo la pandemia
  • Perché essa è basata sul principio malsano, dal punto di vista economico di una periodicità settennale e non quinquennale
  • Perché essa nega il carattere strategico dell’economia verde e della lotta alle diseguaglianze e riduce a un livello quasi marginale politiche comuni che rappresentano il valore aggiunto della dimensione europea in settori sensibili come l’educazione (ERASMUS PLUS), la cultura (EUROPA CREATIVA) e la gioventù (CORPO EUROPEO DI SOLIDARIETA’)
  • Perché essa è all’opposto delle priorità del programma pluriennale della Commissione Von der Leyen che è stato alla base del voto di fiducia del Parlamento europeo nel novembre 2019
  • Perché essa rende praticamente impossibile la realizzazione di una parte importante degli obiettivi attribuiti all’Unione europea nell’articolo 3 del Trattato sull’Unione europea
  • Perché essa mantiene il metodo dei rebates (rimborsi) che era stato introdotto nel 1984 a favore del Regno Unito quando il bilancio era composto per i 2/3 dalle spese agricole, che è diventato illogico in un bilancio in cui non ci sono più politiche dominanti, che va a beneficio dei paesi più ricchi dell’UE e che è stato contestato nel novembre 2019 da diciannove paesi membri
  • Perché essa scarta e rende praticamente inutile la prospettiva di ridurre delle nuove e vere risorse proprie e di un sistema fiscale europeo più equo che dovrebbe essere posta al centro dei dibattiti e delle decisioni nella Conferenza sul futuro dell’Europa.

Il Movimento europeo in Italia e in Spagna chiede alle organizzazioni rappresentative della società civile europea di esprimere pubblicamente il loro sostegno al Parlamento europeo.

Madrid-Rome, 13 luglio 2020

 

**************

VERSION FRANÇAISE

Sur le budget européen Charles Michel cède au chantage des « frugaux »
Pourquoi le PE dira « non »

La proposition du Président du Conseil européen, Charles Michel, sur le Cadre Financier Pluriannuel du 10 juillet 2020 est inacceptable.

Si elle sera adoptée par le Conseil européen, elle sera rejetée par le Parlement européen :

  • Parce que elle sera le fruit d’un abus de pouvoir du Conseil européen et de son Président qui, en agissant ultra vires et donc au-delà des compétences qui leur sont attribuées par l’art. 15 TUE, vont soustraire le pouvoir de décision au Conseil et au Parlement dans le cadre de la procédure établie par l’art. 312 du TFUE
  • Parce que elle confirme le compromis au rabais du 26 février 2020 qui aurait été inadéquat dans une Union avant la pandémie et qui est devenu inacceptable après la pandémie
  • Parce que elle est basée sur le principe malsaine, d’un point de vue économique et démocratique, d’une périodicité septennale
  • Parce quelle elle nie le caractère stratégique de l’économie verte et de la lutte contre les inégalités et réduit à un niveau presque marginal des politiques communes qui représentent la valeur ajoutée de la dimension européenne dans des domaines sensibles tels que l’éducation (ERASMUS PLUS), la culture (EUROPE CREATIVE), la démocratie participative (EUROPE FOR CITIZENS) et la jeunesse (CORPS EUROPEEN DE SOLIDARITE)
  • Parce que elle va à l’évidence à contre-courant des priorités du programme pluriannuel de la Commission Von der Leyen qui a été à la base du vote de confiance du Parlement européen en novembre 2019
  • Parce que elle rend pratiquement impossible la réalisation d’un nombre important des objectifs attribués à l’Union européenne dans l’art. 3 TUE
  • Parce que elle maintient la méthode des rebates qui avait été introduite en 1984 au bénéfice du Royaume Uni lorsque le budget européen était composé par 2/3 des dépenses agricoles, qui est devenue illogique dans un budget où il n’y a plus des politiques dominantes, qui bénéficie aux pays les plus développés de l’UE et qui a été contesté par dix-neuf gouvernements nationaux en novembre 2019
  • Parce que elle écarte et rend inutile la perspective d’introduire des nouvelles ressources propres et un système fiscal européen plus équitable qui devrait être au centre des débats et des décisions de la Conférence sur le future de l’Europe.

Le Mouvement européen en Italie et en Espagne demande aux organisations représentatives de la société civile européenne d’exprimer publiquement leur soutien au Parlement européen.

Madrid-Rome, 13 juillet 2020

 


 

Attiriamo la vostra attenzione

Questa settimana ci concentriamo su un tema cardine per un’Unione che voglia dirsi tale e che voglia dirsi compiuta: il rispetto dei diritti e il funzionamento democratico. L’argomento è vasto e richiede una trattazione ampia; per fornire qualche spunto di riflessione, ci concentriamo sulle recenti affermazioni di Angela Merkel nel corso della plenaria della settimana trascorsa: “La nostra economia è ed è stata fortemente scossa in tutta Europa. Milioni di lavoratori hanno perso il lavoro. Oltre alle preoccupazioni per la propria salute e la salute delle proprie famiglie, molti cittadini si sono preoccupati della loro condizione economica. Ora tutti voi avete bisogno del nostro sostegno.

Per spezzare la catena dell’infezione, i diritti fondamentali più elementari dovevano essere temporaneamente limitati. È stato un prezzo molto alto da pagare, perché tante generazioni in Europa hanno lottato duramente per ottenere questi diritti fondamentali. I diritti umani e civili sono il bene più prezioso che abbiamo in Europa. Possono essere limitati solo per motivi molto importanti e solo per un periodo molto breve. Una pandemia non deve mai essere una scusa per minare i principi democratici. Ogni paese in Europa ricorda i suoi sconvolgimenti storici in modo diverso, le differenti lotte per ottenere la libertà e lo stato di diritto. E allo stesso tempo, siamo uniti esattamente dall’aver raggiunto i diritti fondamentali in Europa”. Si tratta di un estratto del testo intero, che può aiutare a indirizzare il ragionamento verso l’azione futura dell’Unione europea che si avvia alla nuova programmazione, a implementare il recovery fund, a  porre in essere una serie di politiche comuni per i prossimi anni. Non bisogna perdere di vista il tema dei diritti, anzi: è il momento di avanzare e, come ha affermato recentemente sui social il Movimento Europeo Italia, “Altiero Spinelli non condivideva l’idea del cosiddetto “gradualismo costituzionale” che di costituzionale aveva ben poco e che si identificava piuttosto nel metodo funzionalista scelto da Jean Monnet nel 1950 con l’obiettivo (illusorio) che esso avrebbe condotto il processo di costruzione europea a realizzare la sua finalità federale”. In altre parole, si avverte l’esigenza che l’UE ponga in atto un salto verso la finalità federale, per strutturare quello che, in mancanza di un impianto simile, rimane un mercato, in cui è possibile che si mettano in atto importanti operazioni finanziarie che favoriscono la criminalità organizzata. Di ciò si è avuto un recente riscontro anche dalle ultime notizie sui media, relative al caso delle indagini sulla riconducibilità alla ‘ndrangheta di una serie di cartolarizzazioni sui mercati finanziari internazionali, in cui sarebbero coinvolti alcuni importanti gruppi bancari. Purtroppo, i limiti nel processo di integrazione in tale ambito sono noti: la diversità tra ordinamenti rappresenta ad oggi un’opportunità per le attività illecite di svolgersi impunemente. In relazione a ciò, la settimana scorsa ha visto, in occasione della plenaria, un importante momento di discussione dedicato all’intensificazione delle misure per il contrasto al riciclaggio, attraverso politiche armonizzate in tutta l’UE, l’istituzione di registri di alta qualità dei titolari effettivi delle imprese, il rafforzamento della supervisione europea e della condivisione di informazioni tra gli Stati membri; per approfondire il tema, è presente tra i documenti chiave il link al comunicato ufficiale del Parlamento europeo, a cui è collegata una serie di ulteriori informazioni per conoscere meglio le nuove misure.


 

Le attività del Movimento europeo

  • Intervento del Presidente Pier Virgilio Dastoli all’interno del ciclo di conferenze “Donne d'Europa: professionalità che si raccontano”, primo incontro dedicato alle Madri d'Europa: Sophie Scoll e Ursula Hirschmann, diretta facebook sulla pagina Isesp Cde RC, 14 luglio 2020, ore 17.00
  • Partecipazione del Presidente Dastoli al XVIII Congresso nazionale di ALI - Autonomie Locali Italiane “FARE GENTILE. La casa dei riformisti locali”, Napoli 16-17 luglio
  • Con l'inizio della presidenza tedesca del Consiglio dell'UE, il Movimento Europeo Tedesco (EBD) ha deciso di ampliare il proprio pubblico offrendo alcune delle sue tradizionali iniziative in nuovi formati.  In stretta collaborazione con il Movimento Europeo Italia, l'Ambasciata tedesca a Roma e l'Ambasciata italiana a Berlino, si è deciso di contribuire all’incremento del dialogo transfrontaliero italo-tedesco. Diversi saranno gli  eventi promossi dall’EBD con traduzione simultanea in italiano e inglese. Si inizierà lunedì 20 luglio alle ore 15:00 con "EBD De-Briefing European Council", dedicato al Consiglio Europeo del 17 e 18 luglio. Il „De-Briefing“ con Andreas Peschke, direttore della sezione „Europa“ presso il Ministero Federale degli Esteri, e la dott.ssa Kirsten Scholl, direttrice della sezione „Politiche Europee“ presso il Ministero Federale dell'Economia e dell'Energia, avrà luogo sotto forma di videoconferenza.

    Il dott. Jörg Wojahn, rappresentante della Commissione Europea in Germania, e la dott.ssa Linn Selle, presidentessa del Movimento Europeo Germania, forniranno un input iniziale. La conferenza sarà moderata dal segretario generale dell'EBD Bernd Hüttemann.

    Il link per accedere alla videoconferenza verrà inviato nella mattinata del 20 luglio a tutti coloro che si saranno registrati entro le ore 9.00 di lunedì 20 attraverso il seguente modulo di iscrizione online.

    (Si precisa che durante l'evento vige la Chatham House Rule - Le informazioni ed opinioni scambiate non possono essere riportate all'esterno!  Il consenso dei partecipanti alla Chatham House Rule è un prerequisito per la registrazione all'evento. Non sono consentite registrazioni audio e video dell'evento. Prima dell'evento sarà inviata ai partecipanti una lista di tutti i coloro che si sono registrati. La registrazione implica il consenso alla pubblicazione della suddetta lista).

 


 

Documenti chiave

 


 

Testi della settimana

 


 

Carta dei diritti fondamentali

Al tema della Giustizia nell’Unione europea, è dedicato, all’interno della Carta, il Capo VI, con gli articoli dal 47 al 50. L’articolo 49, in particolare, si occupa dei principi di legalità e proporzionalità dei reati e delle pene. Il primo comma afferma infatti che “Nessuno può essere condannato per un’azione o un’omissione che, al momento in cui è stata commessa, non costituiva reato secondo il diritto interno o il diritto internazionale”: si pone quindi attenzione non solo ai comportamenti attivi dell’individuo, ma anche alle conseguenze del venir meno ad un obbligo, attraverso omissioni. Vengono menzionati, in riferimento a ciò, sia il diritto di ciascuno Stato membro che il diritto internazionale e non quindi, il diritto dell’Unione europea, volendo con ciò riconoscere a tali diritti una portata globale e non solo legata all’appartenenza in qualità di membro dell’Ue.

Si fissano poi i principi a garanzia della persona riconosciuta responsabile di un reato, affermando che “Non può essere inflitta una pena più grave di quella applicabile al momento in cui il reato è stato commesso”. E inoltre, “Se, successivamente alla commissione del reato, la legge prevede l’applicazione di una pena più lieve, occorre applicare quest’ultima”. D’altro canto, si riconosce, al secondo comma, che “Il presente articolo non osta al giudizio e alla condanna di una persona colpevole di un’azione o di un’omissione che, al momento in cui è stata commessa, costituiva un crimine secondo i principi generali riconosciuti da tutte le nazioni”. Anche in questo caso, si fa riferimento, più che all’Unione europea, alla comunità internazionale di cui essa fa parte e nei confronti della quale si ha l’impegno a cooperare per attuare soluzioni diplomatiche, pacifiche e volte al progresso reciproco.

Infine, il terzo comma della Carta parla del principio di proporzionalità, secondo cui “Le pene inflitte non devono essere sproporzionate rispetto al reato” e ciò deve poter valere sia in senso sia positivo che negativo. Ci troviamo di fronte all’affermazione di principi di portata molto ampia; in concreto, per comprendere in che misura essi siano rispettati nei vari Stati, c’è da considerare ciascuno di essi applica il proprio codice penale – ciascuno è il frutto di tradizioni giuridiche diverse nel  tempo e nella Storia – ragion per cui tale principio di proporzionalità trova applicazione differente in base al contesto e poter cooperare per una armonizzazione del diritto tra i vari Stati appare un lavoro molto complesso. Come afferma il Presidente di sezione della Corte di Cassazione Giovanni Diotallevi nel suo saggio “Dalle rogatorie all’ordine di indagine europeo”, la cooperazione giudiziaria a livello europeo è ritenuta dallo stesso “uno dei passaggi più delicati delle nostre riflessioni; vengono infatti in rilievo due dei suoi cardini fondamentali: il principio del mutuo riconoscimento e quello della reciproca fiducia tra Stati, dove il ruolo della giurisdizione è portato a muoversi su quel crinale delicatissimo tra le scelte legislative di politica giudiziaria, l’efficacia e l’efficienza del servizio giustizia e le aspettative della società civile con ricadute sensibili che impegnano l’attività del giudice in una perdurante fase di rivisitazione della qualità e delle caratteristiche dello Spazio di libertà, sicurezza e giustizia”[1].

 

[1] Cfr: “Lo Spazio Europeo di Libertà, Sicurezza e Giustizia a vent’anni dal Consiglio europeo di Tampere”, a cura di Angela di Stasi, Lucia Serena Rossi, Napoli, Editoriale Scientifica, 2020, pp. 367 – 380.

 


 

L’Europa dei diritti

Questa settimana, poniamo alla vostra attenzione il caso di un ricorso presentato dalla Commissione europea nei confronti delll’Ungheria; la scelta è motivata dal fatto che, non da oggi, si lamentano le carenze di tale Stato membro rispetto al tema del rispetto dello stato di diritto. Abbiamo già dedicato al tema la newsletter n. 10 di questa serie, alla quale vi rimandiamo per poter leggere anche le dichiarazioni dell’eurodeputato ungherese Sandor Ronai, che traccia il quadro della situazione nel suo Stato; il testo integrale dell’intervista è reperibile cliccando qui. A intervenire nel procedimento, anche il Regno di Svezia, che ha chiesto di intervenire nella controversia, a sostegno delle conclusioni della Commissione. L’iter è partito il 14 luglio 2017, quando la Commissione “ha inviato all’Ungheria una lettera di diffida […] nella quale si è affermato che tale Stato membro, avendo adottato la legge sulla trasparenza, è venuto meno agli obblighi a esso incombenti in forza dell’articolo 63 TFUE nonché degli articoli 7, 8 e 12 della Carta, e gli ha impartito un termine di un mese per presentare osservazioni. Il 17 luglio 2017, l’Ungheria ha chiesto una proroga di tale termine, che la Commissione le ha negato.  Il 14 agosto e il 7 settembre 2017, l’Ungheria ha inviato alla Commissione due serie di osservazioni relative alla lettera di diffida, contestando la fondatezza degli addebiti ivi contenuti. Il 5 ottobre 2017, la Commissione ha emesso un parere motivato […] nel quale ha dichiarato che l’Ungheria è venuta meno agli obblighi a essa incombenti in forza dell’articolo 63 TFUE e degli articoli 7, 8 e 12 della Carta, avendo introdotto restrizioni discriminatorie, ingiustificate e non necessarie in relazione alle donazioni estere a favore delle organizzazioni della società civile mediante le disposizioni della legge sulla trasparenza che impongono obblighi di registrazione, di dichiarazione e di pubblicità a determinate categorie di organizzazioni della società che beneficiano direttamente o indirettamente di un sostegno estero di importo superiore a una certa soglia, e che prevedono la possibilità di applicare sanzioni alle organizzazioni che non rispettano gli obblighi in questione. La Commissione ha altresì impartito all’Ungheria un termine di un mese per adottare le misure necessarie per conformarsi al parere motivato o per presentarle osservazioni.  Il 12 ottobre 2017, l’Ungheria ha chiesto una proroga di tale termine, che la Commissione le ha negato. Il 5 dicembre 2017, l’Ungheria ha inviato alla Commissione osservazioni relative al parere motivato, contestando la fondatezza degli addebiti ivi contenuti.  Non persuasa da dette osservazioni, la Commissione ha deciso, il 7 dicembre 2017, di proporre il ricorso di cui trattasi”. Il 2 agosto 2018, il Regno di Svezia ha chiesto di intervenire nella controversia, a sostegno delle conclusioni della Commissione.

L’Ungheria ha anzitutto contestato la ricevibilità del ricorso: la Commissione avrebbe infatti ”imposto di presentare le proprie osservazioni sulla lettera di diffida e poi sul parere motivato entro il termine di un mese, anziché quello di due mesi che viene abitualmente applicato nell’ambito dei procedimenti precontenziosi; in secondo luogo, ha respinto le sue domande di proroga del medesimo termine con spiegazioni sommarie e stereotipate che non giustificavano la sussistenza di una particolare urgenza e, in terzo luogo, ha deciso di proporre il ricorso di cui trattasi soltanto due giorni dopo aver ricevuto le sue osservazioni sul parere motivato”. Su questo punto, la Corte ha respinto l’istanza dello Stato membro: “l’Ungheria non fornisce la prova del fatto che il comportamento della Commissione abbia reso più difficile la confutazione degli addebiti di tale istituzione. Del resto, dall’esame dello svolgimento del procedimento precontenzioso, quale ricordato ai punti da 15 a 20 della presente sentenza, consta, anzitutto, che, dopo aver presentato osservazioni relative alla lettera di diffida entro il termine di un mese impartitole dalla Commissione, l’Ungheria ha presentato, tre settimane dopo, nuove osservazioni al riguardo, che sono state accettate dalla stessa istituzione. Detto Stato membro ha poi presentato osservazioni relative al parere motivato in un termine di due mesi, corrispondente a quello abitualmente applicato nell’ambito dei procedimenti precontenziosi, sebbene gli fosse stato imposto un termine di un mese a tal fine, e tali osservazioni sono state anch’esse accettate dalla Commissione. Infine, dall’analisi dei documenti scambiati durante il procedimento precontenzioso e dall’atto introduttivo del giudizio emerge che la Commissione ha preso in debita considerazione l’insieme delle osservazioni formulate dall’Ungheria nelle diverse fasi del procedimento in questione. Pertanto, non è dimostrato che il comportamento della Commissione abbia reso più difficile la confutazione degli addebiti di tale istituzione da parte dell’Ungheria, violando in tal modo i diritti della difesa. Di conseguenza, il ricorso è ricevibile”. E anche il giudizio della Corte è stato sfavorevole allo stato ungherese. Essa ha infatti constatato la Corte ha constatato che “la legge sulla trasparenza non può essere giustificata né da una ragione imperativa di interesse generale relativa all’aumento della trasparenza del finanziamento associativo né dai motivi di ordine pubblico e di sicurezza pubblica menzionati all’articolo 65, paragrafo 1, lettera b), TFUE. […] Si deve concludere che l’Ungheria, avendo adottato le disposizioni della legge sulla trasparenza di cui al punto 65 della presente sentenza, è venuta meno agli obblighi a essa incombenti ai sensi dell’articolo 63 TFUE”.

Per approfondire, clicca qui.


 

Consigli di lettura

L’Europa unita è quella in cui avviene la libera circolazione di merci, persone, beni e capitali. Accanto all’esercizio di questi diritti per i cittadini europei, è necessario affermare lo Spazio di libertà, sicurezza e giustizia. Ecco perché questa settimana proponiamo la lettura di un testo che, anche se un po’ datato, aveva analizzato le caratteristiche del quadro normativo esistente tra fine 2004 e inizi 2005, nel momento in cui cioè, dopo che, il 29 ottobre 2004, si era svolta a Roma la cerimonia trasmessa in eurovisione della firma del Trattato che adotta una Costituzione per l'Europa, doveva avvenire la sua ratifica in tutti gli Stati membri. Oggi come ieri, perseguire l’obiettivo di affermare lo Spazio europeo di libertà, sicurezza e giustizia è un’attività complessa e lo si è evidenziato anche in numerose altre pubblicazioni. Tuttavia, quello richiamato, è un volume particolarmente interessante e ancora attuale per comprendere i nodi critici di allora e la loro successiva evoluzione, con la bocciatura da parte di Francia e Olanda del Trattato che adotta una Costituzione per l’Europa e la successiva entrata in vigore del Trattato di Lisbona. È una lettura interessante anche tenuto conto della particolare esperienza in ambito giuridico dei suoi curatori, cioè Elena Paciotti, magistrato dal 1967 al 1999 ed europarlamentare dal 1999 al 2004, con incarichi specifici presso la Commissione per le libertà e i diritti dei cittadini, la giustizia e gli affari interni e Giuliano Amato, che non ha bisogno di presentazioni, ma di cui di cui ricordiamo il suo ruolo vicepresidente della Convenzione europea tra il 2002 e il 2003, e attualmente, dal 2013, giudice costituzionale.

 

In relazione all'esigenza di una maggiore armonizzazione nel percorso di uscita dalla crisi - tema parallelo, ma con dei punti di connessione con il testo sopracitato, specialmente rispetto all'obiettivo di una maggiore integrazione politica europea - segnaliamo altresì in questa sezione l'analisi del dott. Marco Buti, Capo di Gabinetto del Commissario agli Affari Economici Paolo Gentiloni, sull'attuale crisi finanziaria dovuta al Covid-19: "A tale of two crises: Lessons from the financial crisis to prevent the Great Fragmentation".

 


 

Agenda della settimana

13-19 July 2020

 

Monday 13 July

Tuesday 14 July

Wednesday 15 July

Thursday 16 July

Friday 17 July

Saturday 18 July

 

 

16 Luglio.pdf — PDF document, 324 kB (332,223 bytes)

DG JUSTICE

Newsletter on funding opportunities & funded projects
Commissione europea

Commissione europea


21 July 2020

DG JUSTICE Newsletter on funding opportunities & funded projects

Rights, Equality and Citizenship & Justice programmes

|   Follow us: |     |   Funding Portal

In this issue

Projects funded
Covid-19: measures taken to support funded projects

Your project officers are always there to support and advice you during the implementation of your projects. Due to Covid-19, some additional measures have been taken to address the unforeseen problems arisen in this difficult period.

More
Funding opportunities
REC and Justice programmes: updates on 2020 calls for proposals

All 2020 calls for proposals under the REC and Justice programmes are closed. We are busy evaluating your applications.

More
DG JUST funding website

Discover the new DG JUST funding website!

More
Project management tips
EU-funding visibility rule: a golden rule to keep always in mind

In this issue, we would like to draw your attention to one golden rule: the EU-funding visibility rule. Which EU emblem you need to use? When you need to add a disclaimer? What are the consequences if you do not respect the visibility rule?

Document
Disclaimer in all EU languages (267 Kb)
Document
EU-visibility rule_pdf (1,0 Mb)
Document
EU-visibility rule_visual summary (1,0 Mb)
Document
Guide on “The use of the EU emblem in the context of EU programmes" (657 Kb)
Document
REC and Justice programmes_official translations (85 Kb)
More
Beneficiaries: outputs, events & stories
Follow the LAWtrain self-learning YouTube channel and watch the new PowToon videos

The project LAWtrain wants to share with us its self-learning YouTube channel and the new PowToon videos on EU Regulations no. 1215/2012 and 2201/2003.

More
Project HAPPY logo contest

The project HAPPY, co-funded by the Rights, Equality and Citizenship programme, has launched a contest for graphic designers and creatives. The project needs a logo and you might be its creator!

More
Get inspired by this nice attendance list with children’s drawings!

Have a look at this lovely attendance list! Many thanks to the project "Fairy tales"!

Document
Presence list for children (298 Kb)
More
This is the “DG Justice Newsletter on funding opportunities & funded projects”. This newsletter delivers updates on the implementation of the Justice and REC (Rights, Equality and Citizenship) Programmes, including information about new funding opportunities, new funded projects, events and project management tips.

If this Newsletter was forwarded to you and you are interested in receiving it directly, you can subscribe here.

You may unsubscribe from this newsletter by going to your profile.

For technical problems, feedbacks and suggestions, contact us via email at: JUST-04-NEWSLETTER@ec.europa.eu

© European Union, 2020
Reuse is authorized provided the source is acknowledged.
The reuse policy of European Commission documents is regulated by Decision 2011/833/EU (OJ L 330, 14.12.2011, p. 39).
Reuse is not applicable to documents subject to intellectual property rights of third parties. DS-BA-20-002-EN-N
The European Commission is committed to personal data protection. Any personal data is processed in line with the Regulation (EU) 2018/1725. Please read the privacy statement

CivilSolidarityPrize – IT

CivilSolidarityPrize

CivilSolidarityPrize

Il Comitato economico e sociale europeo (CESE) con sede a Bruxelles ha bandito il Premio CESE della Solidarietà Civile (social media #CivilSolidarityPrize).

Quest'anno il Premio ricompenserà progetti no profit portati avanti sul territorio degli Stati membri UE + Regno Unito sul tema della lotta al coronavirus.

In palio fino a 29 premi del valore di 10.000 euro ciascuno. Il regolamento si trova sul sito del Comitato economico e sociale europeo (CESE).

Il termine ultimo per l'invio delle candidature è il 30 settembre 2020 alle ore 12:00.

Nuove opportunità formative

da Informagiovani Ancona
Informagiovani Ancona

Informagiovani Ancona

 

La nostra selezione di opportunità formative

Nel vasto mare delle opportunità formative abbiamo pensato di selezionare per voi ogni settimana le iniziative che riteniamo interessanti.

Ecco la nostra selezione della settimana!

"Ci sto? Affare fatica! Facciamo il bene comune" è un'iniziativa, finanziata dalla Regione Marche e coordinata dal CSV Marche (Centro Servizi per il Volontariato) che coinvolge i giovani per attività di volontariato nel periodo estivo, in 14 comuni marchigiani, tra i quali anche Ancona.

Il target sono i ragazzi/e dai 16 ai 21 anni i quali saranno impegnati una o più settimane, a loro libera scelta, a partire dal 27 luglio fino al 4 settembre 2020 in svariate attività settimanali di cura del bene comune, guidati da un giovane tutor e da un handyman, un volontario adulto capace di trasmettere ai ragazzi competenze tecniche/artigianali.

A ciascun partecipante sono consegnati dei "buoni fatica" settimanali del valore di € 50,00 da spendere in abbigliamento, spese alimentari. libri, cartoleria, tempo libero, materiale informatico nelgi esercizi commerciali convenzionati col progetto.

Anche ai tutor verrà riconosciuto un "buono fatica", del valore di € 100,00.

Iscrizioni sul sito cistoaffarefatica.it.

Save the Children lancia la settima edizione del concorso a premi TuttoMondo Contest, dedicato ai ragazzi UNDER 21.

Il tema di quest'anno è "il mondo con occhi di ragazza" e richiama lo slogan della Dichiarazione di Pechino sottoscritta 25 anni fa.

I partecipanti dovranno rappresentare il diritto delle donne e delle ragazze alla parità di diritti e di pari opportunità e l'impegno a superare le differenze di genere.

Possono partecipare  al concorso opere prodotte nei più svariati contesti sociali, come scuole, associazioni, gruppi informali ma anche da singoli autori.

Le categorie in concorso sono: cortometraggio o audio documentario di massimo 15 minuti; fotografia/reportage di massimo 3 scatti; narrazione con un 'opera di massimo 2 cartelle.

La partecipazione è gratuita

I lavori dovranno essere inviati entro il 4 settembre 2020, secondo le modalità stabilite da bando.

Facciamo una pausa :-)

Questo aggiornamento è l'ultimo prima di un periodo di pausa che partirà dalla prossima settimana fino alla fine del mese di agosto (che peraltro, tradizionalmente, è un mese in cui anche il mondo della formazione si ferma).

Le attività dell'Informagiovani però non si fermano! Rimarremo aperti per tutta l'estate ad eccezione della settimana di ferragosto.

Ci risentiamo a settembre con questa newsletter.

Buona estate!


Facebook
Twitter
Instagram
Website

Copyright © 2020 Informagiovani Ancona, All rights reserved.


Informagiovani Ancona
Piazza Roma (underground)
Ancona, Marche 60100
Italy

Add us to your address book


Want to change how you receive these emails?
You can update your preferences or unsubscribe from this list.

Email Marketing Powered by Mailchimp

Newsletter 24 luglio 2020

Newsletter 24 luglio 2020

24 Luglio.pdf — PDF document, 297 kB (305,076 bytes)

Newsletter settimanale

da Ass.ne Strade d'Europa
Ass. Strade d'Europa

Ass. Strade d'Europa


Newsletter del 24 luglio 2020

INDICE NEWSLETTER
1. BORSE DI STUDIO
2.
VOLONTARIATO
3.
OPPORTUNITA’

Noi e il futuro dell'Europa

“Europa, it’s not all about the money”
Movimento Europeo Italia

Movimento Europeo Italia

Newsletter n. 25/2020 - Europa, it’s not all about the money

 

 

 

TRE PROPOSTE PER USCIRE DAL CONFLITTO INTERISTITUZIONALE

(E SALVARE I BENI PUBBLICI EUROPEI)

Andando ultra vires, il Consiglio europeo ha adottato all’alba del 21 luglio il Quadro Finanziario Pluriennale 2021-2027, sottraendo questo ruolo ai ministri del bilancio dei 27 e rischiando di vanificare il negoziato fra Consiglio, Commissione e Parlamento europeo che si dovrebbe concludere – in base all’articolo 312 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea – con l’approvazione (o la disapprovazione) del Parlamento europeo e la decisione all’unanimità del Consiglio.

Se il Parlamento europeo disapprovasse non ci sarebbe un Quadro Finanziario Pluriennale e la procedura dovrebbe ripartire da zero con l’avvio dei dodicesimi provvisori per il bilancio annuale del 2021 fino a che il Consiglio e il Parlamento europeo raggiungeranno un accordo con l’intervento ad adiuvandum della Commissione europea.

Il Trattato di Lisbona è silente su chi ha il diritto di iniziativa nella presentazione della proposta di regolamento da cui nasce il Quadro Finanziario Pluriennale ma l’iniziativa viene normalmente dalla Commissione europea che lo fece per il periodo dal 2014 al 2020 (sotto la presidenza di José Manuel Barroso), lo ha ripetuto nel maggio 2018 (sotto la presidenza di Jean-Claude Juncker) e ha rinnovato la proposta modificandola solo parzialmente il 27 maggio 2020 (sotto la presidenza di  Ursula von der Leyen).

Il silenzio del Trattato di Lisbona ha come conseguenza che se la Commissione europea fosse insoddisfatta dell’accordo raggiunto dai governi non potrebbe utilizzare l’arma del ritiro della sua proposta – come avviene nella procedura legislativa – perché il Consiglio potrebbe ignorare l’insoddisfazione della Commissione europea.

In questo caso si tratta di un’ipotesi teorica perché Consiglio e Commissione europea hanno condiviso un approccio “frugale” con una proposta di quadro Finanziario 2021-2027 al di sotto sia di quello 2014-2020 che delle priorità indicate dal Parlamento europeo.

L’Assemblea ha espresso il 23 luglio 2020 una prima opinione fortemente negativa chiedendo in particolare di rafforzare importanti politiche comuni, di cancellare i rimborsi (rebates) a cinque paesi che ritengono di essere contributori netti e di rendere giuridicamente ed esplicitamente vincolante la clausola del rispetto dello stato di diritto.

La posizione del Parlamento europeo è politicamente forte ma è istituzionalmente debole perché l’Assemblea può solo approvare o disapprovare la proposta del Consiglio (europeo) ma non può presentare emendamenti.

Inoltre il Parlamento europeo non ha alcun potere né sulle entrate (risorse proprie) né sul piano di rilancio (European Recovery Fund) né sul Next Generation EU, un potere che spetta invece di diritto e di fatto ai parlamenti nazionali a cui i governi si rivolgeranno per chiederne l’accordo.

In tempi normali, il Parlamento europeo avrebbe potuto aprire un conflitto interistituzionale con il Consiglio disapprovandone la proposta e costringendo l’Unione europea a entrare nella fase dei dodicesimi provvisori.

Poiché non viviamo in tempi normali è difficile immaginare che l’Assemblea si esprima formalmente con un voto di disapprovazione che apparirebbe all’opinione pubblica come un rigetto del piano di rilancio triennale (European Recovery Fund e cioè le nuove entrate e il debito pubblico europeo) e del Next Generation EU (e cioè le spese).

Il Parlamento europeo può invece adottare tre decisioni complementari:

  • chiedere alla Commissione europea (mettendo sul piatto il rapporto di fiducia votato a novembre 2019) di usare il suo potere di indebitarsi sui mercati internazionali dei capitali per aggiungere ai 750 miliardi del piano di rilancio triennale 250 miliardi da versare nel bilancio europeo per incrementare le politiche comuni decurtate dal Consiglio (europeo). Contrariamente alle entrate del piano di rilancio che saranno dedicate solo al Next Generation EU, il debito supplementare potrebbe essere utilizzato per aumentare tutto il bilancio europeo non sottoforma di sovvenzioni a singoli stati ma per garantire beni pubblici per l’insieme delle cittadine e dei cittadini europei con entrate che non graveranno sui contributi nazionali degli Stati membri. Trattandosi di beni pubblici per l’insieme dell’Unione europea i titoli del “tesoro europeo” potrebbero essere irredimibili – come aveva proposto il governo spagnolo – e non rimborsabili fra il 2028 e il 2058.
  • esigere dal Consiglio l’introduzione nel regolamento relativo al Quadro Finanziario Pluriennale della clausola della mid-term review nel primo semestre del 2024 alla vigilia delle elezioni europee che dovrebbe coincidere con l’entrata in vigore delle nuove risorse proprie proposte dalla Commissione europea.
  • promuovere delle “assise interparlamentari”, come quelle che si svolsero a Roma nel novembre 1990 alla vigilia delle Conferenze intergovernative che sfociarono nel Trattato di Maastricht, per far convergere in un unico spazio di democrazia rappresentativa il potere del Parlamento europeo di approvare (o disapprovare) il Quadro Finanziario Pluriennale e i poteri dei parlamenti nazionali di ratificare le nuove risorse proprie e approvare il doppio strumento delle entrate e delle spese come risposta al post-COVID19. Si otterrebbe così la garanzia di un dibattito unico in cui convergerebbero la difesa degli interessi nazionali con l’espressione politica dell’interesse europeo, accelerando le procedure di decisione parlamentari che richiesero due anni e dieci mesi fra dicembre 2013 e ottobre 2016.

 

coccodrillo

 

 


 

CHARLES MICHEL vs URSULA VON DER LEYEN ?

Nonostante l’accordo raggiunto all’alba del 21 luglio, la performance istituzionale di Charles Michel è stata largamente al di sotto del ruolo di leadership e delle indispensabili capacità di mediazione fra interessi nazionali contrapposti a cui si unisce il fatto non marginale che il Presidente del Consiglio europeo dovrebbe tener conto anche dell’interesse europeo rappresentando davanti all’opinione pubblica uno dei volti dell’Unione e non solo “ventisette personaggi in cerca d’autore”.

L’inadeguatezza della sua performance è stata nettamente sottolineata dalla grande maggioranza dei gruppi politici nel Parlamento europeo nella sessione plenaria straordinaria del 23 luglio.

Nei corridoi dei palazzi del Parlamento europeo “Altiero Spinelli” e “Paul-Henri Spaak” circolava fra gli anciens della Convenzione sulla costituzione europea il riferimento al principio secondo cui il Consiglio europeo potrebbe decidere a maggioranza di riunire in una sola persona le cariche di presidente del Consiglio europeo e di Presidente della Commissione europea, al fatto che tale “unione personale” darebbe al PE un droit de regard sulle attività del Presidente del Consiglio europeo e alla regola secondo cui questa presidenza è fondata su un mandato di due anni e mezzo rinnovabile … o non rinnovabile.

Fra gli anciens non sono state inoltre apprezzate le interviste di Charles Michel dopo il Consiglio europeo del 17-21 luglio, il suo approccio low profile sugli elementi essenziali della Conferenza per il futuro dell’Europa, la sua ostilità all’idea di aprire la strada alla revisione dei trattati e la sua difesa del diritto di veto e del metodo del voto all’unanimità.

Per ora il Consiglio europeo funziona con una maggioranza di centro-destra (12 capi di governo PPE e 6 ALDE) in controtendenza rispetto al peso delle forze politiche nel Parlamento europeo.

Gli equilibri politici potrebbero tuttavia mutare nel 2023 quando arriveranno a scadenza i primi due anni e mezzo della presidenza Michel durante i semestri di presidenza del Consiglio svedese e spagnolo.

Charles Michel vs Ursula von der Leyen?

 


 

ATTIRIAMO LA VOSTRA ATTENZIONE

Gli affari europei divenuti comuni e che non possono più essere amministrati che in comune, mediante leggi comuni, e atti governativi comuni, continueranno in realtà, in barba a tutti i trattati “europei” a restare abusivamente nelle mani degli impotenti stati nazionali… Bene perciò hanno fatto i federalisti a non preoccuparsi in alcun modo della sorte dei due trattati detti europei. L’obiettivo nostro continua ad essere la costruzione di una forza politica europea che imponga ai nostri governi la convocazione della Costituente europea. Il resto sono chiacchiere”.

Così scriveva Altiero Spinelli in un articolo pubblicato su «Europa Federata» del 12 luglio 1957, in merito alla firma dei Trattati di Roma del 25 marzo di quello stesso anno.

Pur in un contesto attuale che vede variabili in gioco completamente diverse, lo spirito di queste affermazioni può essere ripreso, oggi, per comprendere i limiti di quanto stabilito dal lungo e faticoso vertice del Consiglio europeo conclusosi il 21 luglio scorso.

Si parte dalle forzature del presidente Charles Michel, considerando poi i tagli al bilancio del quadro pluriennale 2021 – 2027 su cui il Parlamento europeo si è già espresso il 23 luglio, sostenendo che l’accordo “deve essere migliorato per essere approvato”.

Vi invitiamo, per comprendere meglio alcuni nodi critici, a rivedere il dibattito ospitato da “Radio Radicale”, il 20 luglio scorso, con il Presidente Pier Virgilio Dastoli e il prof. Enrico Giovannini, portavoce di Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS). Ci si augura che anche il settore dell’informazione svolga adeguatamente il proprio ruolo, perché sull’argomento i dettagli risultano fondamentali.

Per esempio, è bene sapere, rispetto al tema della ratifica delle decisioni da parte dei parlamenti nazionali, di cui si sta parlando molto e a volte senza precisare alcuni particolari, che, come ci ricorda Paolo Ponzano, docente di Storia dell'integrazione europea e di Governance europea, oltre che Segretario Generale del Movimento Europeo, i parlamenti “dovranno ratificare le nuove risorse proprie, ma non il quadro finanziario pluriannuale”.

Nei prossimi mesi, quindi, vedremo gli sviluppi di un iter complesso e ancora in salita. Vi diamo quindi appuntamento a settembre per la ripresa dei lavori, informandovi che è nostra intenzione ristrutturare questa newsletter.

Nell’augurarvi buone vacanze, vi chiediamo perciò un vostro riscontro in merito al servizio offerto e a come migliorarlo, scrivendo a newsletter@movimentoeuropeo.it.


 

LE ATTIVITA' DEL MOVIMENTO EUROPEO

Partecipazione del Presidente Dastoli a due iniziative, il 28 luglio p.v.:

Per la giornata di martedì 28 luglio, segnaliamo altresì la Conferenza online dal titolo: “Il punto su Europa e Italia”, promossa dal Laboratorio Europa dell’Eurispes. L’incontro, in programma dalle ore 16:00 alle ore 17:30, sarà visibile sulla pagina Facebook dell’Eurispes o sulla piattaforma Zoom (registrazione obbligatoria):
https://zoom.us/webinar/register/WN_yKMdlbG7S9uRHIPN3wp8LQ

 


 

 


 

TESTI DELLA SETTIMANA

 


 

CARTA DEI DIRITTI FONDAMENTALI

Questa settimana ci occupiamo dell’articolo 41, che tratta il diritto ad una buona amministrazione non solo per i cittadini europei, ma per “ogni individuo”, che “ha diritto a che le questioni che lo riguardano siano trattate in modo imparziale, equo ed entro un termine ragionevole dalle istituzioni e dagli organi dell’Unione”, come afferma il primo comma, facendo riferimento quindi al rispetto sia del principio di efficienza che di efficacia.

All’interno di tale articolo si fa riferimento anche al diritto di accesso, del diritto alla trasparenza e alla privacy e dell’obbligo di motivazione: tutti questi aspetti sono connessi al diritto ad una buona amministrazione, come afferma il secondo comma, secondo cui “tale diritto comprende in particolare: il diritto di ogni individuo di essere ascoltato prima che nei suoi confronti venga adottato un provvedimento individuale che gli rechi pregiudizio, il diritto di ogni individuo di accedere al fascicolo che lo riguarda, nel rispetto dei legittimi interessi della riservatezza e del segreto professionale, l’obbligo per l’amministrazione di motivare le proprie decisioni”.

Si fa cenno poi anche al concetto di responsabilità delle istituzioni europee, al terzo comma, affermando che “ogni individuo ha diritto al risarcimento da parte della Comunità dei danni cagionati dalle sue istituzioni o dai suoi agenti nell’esercizio delle loro funzioni conformemente ai principi generali comuni agli ordinamenti degli Stati membri”.

Come ci si può rivolgere alle istituzioni europee? La risposta è nel quarto comma:  “ogni individuo può rivolgersi alle istituzioni dell’Unione in una delle lingue del trattato e deve ricevere una risposta nella stessa lingua”.

Ecco quindi che il quadro è vasto e si intuisce come questo semplice articolo racchiuda al suo interno contenuti che possono essere ampiamente trattati in manuali di diritto, anche solo su aspetti specifici, come le nuove tutele per la privacy all’interno dell’Unione con il GDPR oppure la giurisprudenza europea sul tema della buona amministrazione all’interno degli Stati membri.

Poniamo alla vostra attenzione anche il fatto che le recenti conclusioni del Consiglio europeo, reperibili tra i documenti chiave di questa settimana, si sono esplicitamente soffermate sul diritto ad una buona amministrazione.

Come si afferma infatti al punto 127 del documento, “Una pubblica amministrazione europea altamente professionale, reclutata sulla base geografica più ampia possibile, svolge un ruolo fondamentale nell'aiutare l'Unione a realizzare le sue priorità e ad attuare politiche e programmi nell'interesse europeo comune. Allo stesso tempo, pur ricordando gli sforzi di riforma precedenti e attuali, i cittadini europei si aspettano che ogni amministrazione pubblica e il suo personale operino nel modo più efficiente possibile. Nell'ambito di un'Unione a 27 Stati membri è necessario consolidare continuamente tali riforme e migliorare costantemente l'efficienza e l'efficacia della pubblica amministrazione europea”.

 


 

LA GIURISPRUDENZA EUROPEA

Questa settimana portiamo alla vostra attenzione una controversia tra Commissione europea e Repubblica Ceca (sostenuta dal Regno dei Paesi bassi), recentemente conclusasi – il 9 luglio scorso – attinente alla gestione delle risorse proprie dell’Ue.

I fatti ebbero origine il 20 maggio 2008, quando l’Ufficio europeo per la lotta antifrode (OLAF) ha adottato una relazione finale attinente a un’indagine riguardante verifiche relative all’importazione di accendini tascabili a pietra focaia provenienti dal Laos, nel corso del periodo compreso tra il 2004 e il 2007. In detta relazione si affermava che «gli elementi di prova dell’origine cinese accertati nel corso della missione ispettiva basta[va]no a far sì che gli Stati membri avvi[assero] un procedimento amministrativo di accertamento fiscale».

Secondo la relazione, era necessario «che gli Stati membri attu[assero] verifiche a posteriori e, se del caso, indagini sugli importatori interessati e che essi avvi[assero], con urgenza, un procedimento di recupero, ove ciò non fosse già avvenuto».

Le conclusioni della stessa relazione riguardavano 28 casi di importazioni di merci nella Repubblica ceca. Gli uffici doganali cechi competenti hanno adottato misure per procedere alla rettifica e al recupero fiscale in questi casi.

Non è stato tuttavia possibile, per nessuno dei casi summenzionati, effettuare la rettifica entro un termine di tre mesi dalla data di notifica della versione ceca della relazione dell’OLAF. Tra il novembre 2013 e il novembre 2014, la Repubblica Ceca, conformemente alla normativa applicabile, ha iscritto nel sistema di informazione WOMIS (Write‑Off Management and Information System) i casi di impossibilità di recupero dell’importo delle risorse proprie dell’Unione.

Nel luglio e nel dicembre 2014 la Repubblica Ceca ha fornito alla Commissione europea, su richiesta di quest’ultima, ulteriori informazioni. [...] Il Direttore della direzione «Risorse proprie e programmazione finanziaria» della direzione generale del bilancio della Commissione europea ha informato [con una lettera, ndr] le autorità ceche che le condizioni per la dispensa dall’obbligo di mettere a disposizione dell’Unione le risorse proprie, previste all’articolo 17, paragrafo 2, del regolamento n. 1150/2000, non ricorrevano in nessuno dei casi suddetti. Egli ha invitato le autorità ceche ad adottare le misure necessarie affinché fosse accreditato sul conto della Commissione europea l’importo di 53 976 340 corone ceche (CZK) (circa EUR 2 112 708) (in prosieguo: l’«importo in questione»), entro il primo giorno feriale successivo al diciannovesimo giorno del secondo mese successivo al mese in cui detta lettera è stata inviata. Egli ha aggiunto che ogni ritardo avrebbe dato luogo al pagamento di interessi in applicazione dell’articolo 11 del regolamento n. 1150/2000”.

A seguito di tale provvedimento, il 30 marzo 2015 la Repubblica Ceca “ha proposto un ricorso diretto all’annullamento della decisione asseritamente contenuta nella lettera controversa. Con atto separato depositato presso la cancelleria del Tribunale [dell’Ue, n.d.r.] l’11 giugno 2015, la Commissione europea ha sollevato un’eccezione di irricevibilità del ricorso, per il motivo che la lettera controversa non configurava una decisione impugnabile con ricorso di annullamento. La Repubblica ceca ha presentato le sue osservazioni su tale eccezione.

Con atto depositato presso la cancelleria del Tribunale il 20 luglio 2015, la Repubblica Slovacca ha chiesto di intervenire a sostegno delle conclusioni della Repubblica Ceca. […]

Con l’ordinanza impugnata, il Tribunale ha accolto l’eccezione di irricevibilità sollevata dalla Commissione europea e, pertanto, ha respinto il ricorso della Repubblica Ceca in quanto irricevibile, dal momento che era diretto contro un atto non impugnabile con ricorso di annullamento, senza statuire sulla domanda di intervento della Repubblica Slovacca".

Da qui il ricorso alla CGUE, da parte della Repubblica Ceca, del 13 settembre 2018, volta a:

“–      annullare l’ordinanza impugnata;

–       respingere l’eccezione di irricevibilità sollevata dalla Commissione;

–       rinviare la causa dinanzi al Tribunale affinché statuisca sulla fondatezza del ricorso, e

–       condannare la Commissione alle spese”.

L’esito della controversia è stato sfavorevole alla Repubblica Ceca, che il 9 luglio scorso si è vista respingere il ricorso e condannare al pagamento delle spese proprie e di quelle sostenute dalla Commissione europea. Tra le motivazioni della Corte, si riporta il fatto che “la Repubblica ceca ha erroneamente assimilato gli interessi di mora di cui uno Stato membro può essere debitore nell’ambito del sistema di risorse proprie dell’Unione a spese legali che, a suo avviso, possono ostacolare l’accesso alla giustizia”.

Suggeriamo comunque di leggere il testo intero della sentenza, cliccando qui.


 

CONSIGLI DI LETTURA

I diari di Altiero Spinelli rappresentano un caposaldo per comprendere la storia, le evoluzioni e le contraddizioni in seno alle istituzioni europee. Ne suggeriamo la lettura perché il padre fondatore dell’Europa unita oggi avrebbe sicuramente modo di commentare la situazione che si è attraversata. Come interpreterebbe affermazioni quali quelle secondo cui gli Stati sono “i padroni dei Trattati”? Ripercorrere la visione dell’autore sui fatti europei dell’epoca ci permette di intuire come avrebbe letto l’attualità. Questi volumi ripercorrono tutta la vita di Spinelli dal dopoguerra fino alla sua scomparsa; constano infatti di tre edizioni: 1948-1969, 1970-1976, 1976-1986. Sono testi ancora attuali, in cui l’autore esprime il proprio dissenso verso un approccio che non consenta l’avanzamento verso la costituzione di un’Europa federale. Per esempio, commentava così l’esito del vertice di Parigi del 9 e 10 dicembre 1974 che, se anche portò alla decisione dell’elezione del Parlamento europeo a suffragio universale diretto a partire dal 1978 e a dar vita al Consiglio europeo, fu caratterizzato dal metodo intergovernativo: “Sono depresso e umiliato da questa imbecillità politica della Commissione. Veramente sono tutte qui anime di burocrati. Sanno parlare bene di singoli dossier preparati dai e coi servizi, ma sono incapaci di avere una visione politica qualsiasi” (Diario, pag.294). È grazie ad una critica costante dei limiti dell’azione istituzionale di allora e di oggi che il processo europeo può andare avanti, nelle direzione di una federazione verso cui sembra di muoversi a piccoli passi: non è il sogno di un salto federale rivoluzionario, immaginato da Spinelli, ma si è tradotto in un processo di lungo corso che, dopo aver camminato sulle sue gambe, ha ancora uno slancio molto forte e continua a tenere unita l’Europa, a quasi ottant’anni dall’ideazione del Manifesto di Ventotene.

 

 

 

 

 

 

 

 



Science Flash For You – Italia

European Commission

European Commission


 


 


 

Science Flash For You – Italia, il bollettino di comunicazione istituzionale sull'attività in Italia del Centro Comune di Ricerca (JRC) della Commissione europea

 

European Commission
Joint Research Centre
Interinstitutional,
International Relations and Outreach

Newsletter 30 luglio 2020

Newsletter 30 luglio 2020

30 Luglio.pdf — PDF document, 312 kB (320,309 bytes)

Newsletter settimanale

da Ass.neStrade d'Europa
Newsletter 30 luglio 2020

Newsletter 30 luglio 2020

 

Newsletter 30 luglio 2020

INDICE NEWSLETTER:
1. BORSE DI STUDIO
2. OPPORTUNITA’
3. CONCORSI E PREMI

Ass.ne Strade d'Europa ALE Eurodesk
Piazza Vittorio Veneto, 2
c/o Biblioteca Comunale Mozzi Borgetti
62100 Macerata, Italy
Tel./Fax (+39) 0733.262218
www.stradedeuropa.it
segreteria@stradedeuropa.it
Facebook: Strade d'Europa ALE Eurodesk

Newsletter settimanale

da Ass.neStrade d'Europa
Ass. Strade d'Europa

Ass. Strade d'Europa


Newsletter 6 agosto 2020

INDICE NEWSLETTER
1. VOLONTARIATO
2. OPPORTUNITA’
3. CONCORSI E PREMI

 

Ass.ne Strade d'Europa ALE Eurodesk
Piazza Vittorio Veneto, 2
c/o Biblioteca Comunale Mozzi Borgetti
62100 Macerata, Italy
Tel./Fax (+39) 0733.262218
www.stradedeuropa.it
segreteria@stradedeuropa.it
Facebook: Strade d'Europa ALE Eurodesk

 

 

 

 

Newsletter 6 agosto 2020

Newsletter 6 agosto 2020

6 agosto.pdf — PDF document, 298 kB (305,266 bytes)

Newsletter MarchEuropa

n. 7 agosto 2020
Newsletter MarchEuropa

Newsletter MarchEuropa

Newsletter n. 7 - agosto 2020





LE OPPORTUNITA' DAI FONDI EUROPEI FESR E FSE MARCHE
Nuovi incentivi per borse di ricerca e di lavoro
Dato l’attuale contesto socioeconomico e la grande richiesta, la Regione ha deciso di investire nuovi fondi per il supporto di Borse di Ricerca under30 e Borse lavoro over30.

Bando per favorire lo smart working nelle PA
Erogazione di un contributo agli enti territoriali per la predisposizione dei propri sistemi applicativi nell’ottica dell’utilizzo dei servizi ditali regionali.

ITI Fermo: bando piattaforme collaborative
L'intervento sostiene la realizzazione di attività di ricerca collaborativa per la competitività del sistema  economico e sociale del territorio fermano.

LE OPPORTUNITA' DAI FONDI EUROPEI - FOCUS FORMAZIONE
2,8 milioni per gli ITS delle Marche
Nuova delibera della Regione Marche che stanzia risorse per la formazione di tecnici qualificati: finanziate 4 Fondazioni ITS (Istituto Tecnico Superiore)

Lauree professionalizzanti: 420 mila euro per 100 voucher
La Regione stanzia nuovi fondi per la concessione di voucher formativi e favorire la partecipazione ai corsi di laurea triennale a orientamento professionale

FOCUS PROGETTI
Ascolta Lascia la scia: parliamo di donne, impresa e Europa
In onda su Radio Arancia, Radio Conero e Radio Velluto la trasmissione che racconta, in quattro puntate, le storie di successo delle imprenditrici marchigiane

Il progetto iEER è tra i 25 finalisti del premio RegioSTARS
I vincitori saranno selezionati da un giuria di esperti e dal voto online. Proclamazione il prossimo ottobre a Bruxelles.
Vota iEER Interreg Europe, il progetto che dona più potere imprenditoriale alle regioni europee e ai loro giovani.

LE ALTRE NEWS
Bando imprese area di crisi Fermano Maceratese
Attivato l'intervento per la realizzazione di progetti per lo sviluppo produttivo e occupazionale dell'area di crisi complessa del Distretto delle Pelli- Calzature Fermano Maceratese

Pubblicata la graduatoria del bando specializzazione intelligente
Pubblicata la graduatoria per lo sviluppo della ricerca industriale e dello sviluppo sperimentale negli ambiti della domotica, meccatronica, manifattura sostenibile e salute e benessere.

Pubblicata la graduatoria internazionalizzazione abitare e moda
I progetti selezionati contribuiranno al consolidamento dell’export marchigiano e dello sviluppo di processi di internazionalizzazione nei tradizionali settori del Made in Italy

750 mila Euro per la lotta al carcinoma mammario
Intervento sperimentale della Regione Marche per finanziare 5 progetti di reinserimento lavorativo e sociale per le donne che combattono contro il carcinoma mammario.

LE NEWS DALL'EUROPA
Invitalia: brevetti, marchi e disegni
A partire dai mesi di settembre e ottobre verranno riaperti per le PMI i termini per richiedere i contributi per i bandi Marchi+3, Disegni+4 e Brevetti+. A disposizione 43 milioni di euro.

#EU4FAIRWORK – concorso aperto ai lavoratori e datori di lavoro
Nell’ambito della Campagna europea per il lavoro dichiarato, la Piattaforma europea per la lotta al lavoro sommerso e l’Autorità europea del lavoro (ELA) hanno lanciato questa iniziativa sui social media invitando lavoratori e datori di lavoro di tutta l’UE a condividere le loro storie personali sul lavoro dichiarato.

Candidature Label europeo delle Lingue 2020
Promosso dalla Commissione europea nell’ambito di Erasmus+, un riconoscimento europeo di qualità attribuito ai progetti capaci di dare un sensibile impulso all’insegnamento delle lingue

Alla scoperta delle multifunzioni del portale Eures

Un’agile piattaforma ricca di contenuti e servizi facilmente fruibili

Stimolare la ripresa verde: oltre 2 miliardi investiti in 140 progetti
L'Unione Europea sostiene la ripresa verde in tutti gli Stati membri investendo nel settore dei trasporti per far ripartire l'economia

#VOGLIOUNPIANETACOSI'
La campagna è finalizzata a sensibilizzare sui temi legati alla sostenibilità e stimolare la partecipazione attiva di ciascuno a tutela della Terra, attraverso la presenza di attivisti, imprenditori e testimonial green d’eccezione

INFORMAZIONE DI SERVIZIO
Chiusura sportello

Il servizio di Help Desk Fondi Europei sarà chiuso dal 10 al 21 agosto.
Twitter
Facebook
YouTube
Instagram
Copyright © 2016 - All rights reserved.
Servizio "Risorse Finanziarie e Bilancio" Regione Marche
P.F. Programmazione Nazionale e Comunitaria
Palazzo Leopardi - Via Tiziano, 44 60125 Ancona
Tel. 071.806 3674 - Fax 071.806 3037
E-mail: europa@regione.marche.it







Ass.ne Strade d'Europa

Ass.ne Strade d'Europa

11 agosto.pdf — PDF document, 344 kB (352,865 bytes)

Newsletter settimanale

da Ass.ne Strade d'Europa
Ass.ne Strade d'Europa

Ass.ne Strade d'Europa

Newsletter dell'11 agosto 2020

INDICE NEWSLETTER
1. TIROCINI
2. CORPO EUROPEO DI SOLIDARIETA’
3. OPPORTUNITA’

 

Ass.ne Strade d'Europa ALE Eurodesk
Piazza Vittorio Veneto, 2
c/o Biblioteca Comunale Mozzi Borgetti
62100 Macerata, Italy
Tel./Fax (+39) 0733.262218
www.stradedeuropa.it
segreteria@stradedeuropa.it
Facebook: Strade d'Europa ALE Eurodesk

Noi e il futuro dell'Europa “Europa: si riparte da Ventotene mettendo al centro il ruolo mondiale dell’Unione europea”

Newsletter n. 26 - Agosto 2020
Movimento Europeo Italia

Movimento Europeo Italia

 

Hanno assassinato Ebru Timtik, nel silenzio assordante dell’Europa dei diritti

Dopo il cosiddetto golpe del 15 luglio 2016, sessantamila persone sono state arrestate, interdette o sollevate dai pubblici uffici come se questa lista fosse già pronta negli uffici del dittatore Erdogan.

Un migliaio di avvocati sono finiti in carcere per ordine del Consiglio supremo dei giudici e tremila magistrati sono stati costretti alle dimissioni chiudendo così tutte le strade giudiziarie in Turchia e nel Consiglio d’Europa per la difesa dei diritti fondamentali.

Fra gli avvocati c’era Ebru Timtik, arrestata nel 2017 e condannata nel 2019 a tredici anni di carcere insieme al collega Aytac Unsal, sottoposta a torture fisiche e psicologiche e costretta a morire dopo 238 giorni di sciopero della fame avendole negato il diritto all’assistenza medica.

Eppure la Turchia fa parte – di diritto del Consiglio d’Europa e cioè del Comitato dei Ministri, dell’Assemblea consultiva e della Corte europea dei diritti dell’Uomo, ha un accordo di associazione con l’Unione europea di cui è ufficialmente paese candidato all’adesione, fa parte della NATO e dell’OCSE oltre che dell’OSCE e dell’UNESCO. È membro del G20 e a questo titolo potrebbe partecipare al Vertice a Riyadh a novembre 2020 ed essere invitata dall’Italia al Vertice di Bari nel novembre 2021.

Approfittando della viltà dei suoi partner, la Turchia usa e abusa del suo ruolo di attore regionale in Siria, in Libia, nei rapporti con l’Africa e con il mondo arabo ed ora ai confini o meglio nelle acque territoriali della Grecia per impadronirsi di giacimenti che non le spettano.

Dal 18 novembre 2020 il Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa sarà presieduto dal ministro degli esteri tedesco Maas che, come sappiamo, assicura la presidenza dal Consiglio dell’Unione europea fino al 31 dicembre 2020.

Secondo un’espressione che circola negli ambienti diplomatici europei, le organizzazioni europee intendono usare con la Turchia il bastone e la carota mantenendo aperto il dialogo – che non è mai stato chiuso – come è avvenuto il 9 marzo 2020 nell’incontro a Bruxelles fra Charles Michel, Ursula von der Leyen e Recep Tayyip Erdogan che, secondo Michel, è stato “un passo nella giusta direzione” confermando gli  aiuti finanziari nel settore delle migrazioni.

La morte di Ebru Timtik è stata un omicidio di Stato condiviso o meglio sollecitato da tutte le autorità governative a cominciare dallo stesso Erdogan.

Evidentemente non bastano le sanzioni individuali, minacciate e per ora congelate, di cui hanno discusso i ministri degli esteri UE rinviando ogni decisione al Consiglio europeo straordinario del 24 settembre.

Come è avvenuto in altri momenti della storia europea di fronte all’annullamento dello stato di diritto in un paese del continente, la strada giusta è quella del congelamento delle relazioni con quello Stato sospendendo la sua partecipazione dal Comitato dei Ministri e dall’Assemblea consultiva del Consiglio d’Europa e interrompendo l’accordo di associazione con l’Unione europea fino a data da destinarsi.

Nel caso del Consiglio d’Europa la decisione spetta separatamente su proposta della presidenza del Comitato dei Ministri che dovrebbe essere rinviata al 18 novembre 2020 quando essa sarà assunta dalla Germania per evitare un “conflitto di interessi” con l’attuale presidenza greca mentre nel caso dell’Unione europea la proposta dovrebbe venire dalla Commissione al Consiglio con il sostegno del Parlamento europeo.

Un messaggio inequivocabile in questa direzione dovrebbe essere inviato dal Parlamento al governo italiano alla vigilia del Consiglio europeo del 24 e 26 settembre.

 

coccodrillo

 

 


 

Le attività del Movimento europeo

L’Ufficio di Informazione del Parlamento europeo in Italia organizza un Webinar l’8 settembre dalle 10:00 alle 12:00, in vista del discorso sullo State of the Union che sarà pronunciato dalla Presidente Ursula von der Leyen il 16 settembre a Strasburgo.

Il Direttore dell’Ufficio di Informazione del Parlamento europeo, Carlo Corazza, ci ha chiesto di contribuire all’organizzazione di questo Webinar chiedendo ai nostri membri di indicarci la loro disponibilità a partecipare.

Vi chiediamo dunque di indicarci (segreteria@movimentoeuropeo.it) questa disponibilità entro il 4 settembre in modo da comunicarlo in tempo utile all’Ufficio del Parlamento europeo.


 

 


 

Carta dei diritti fondamentali

“Ogni cittadino ha diritto all’istruzione e all’accesso alla formazione professionale e continua”; così recita il primo comma dell’articolo 14 della Carta, dedicato al diritto all’istruzione nell’Unione europea. Ripartire dall'istruzione e dalla cultura è una spledida dichiarazione d’intenti, un motto che, teoricamente, trova tutti d’accordo. Ma il discorso è complesso e le asperità della programmazione nel settore lasciano intendere di trovarsi di fronte a un percorso ad ostacoli. Lo si nota anche per ciò che riguarda la storia dell’Europa recente, dove esiste un gap notevole in termini di conoscenza di quanto avvenne durante il secondo conflitto mondiale e delle ragioni storiche che hanno portato ai Trattati di Roma, all’idea di un’Europa che ripudia la guerra e si impegna per cooperare per un mondo nuovo, in cui la risoluzione delle controversie avvenga attraverso la strada della diplomazia. Senz’altro la conoscenza e l’istruzione concorrono a definire uno spazio di interrelazioni in cui la diversità può essere vista come una fonte di ricchezza e una opportunità per il dialogo. È in tal senso,  per esempio, che va avanti l’impegno del Movimento europeo, che ha scelto di far conoscere il cammino dei padri e delle madri fondatori dell’Unione europea soprattutto nelle scuole; molto è stato progettato, ma il percorso è ancora lungo se si pensa alla sconfortante mancanza di conoscenza registrata tra gli studenti delle scuole medie e superiori e degli studenti universitari sulla storia italiana, anche nei luoghi che hanno vissuto dal vivo i conflitti, per esempio nell’area del basso Lazio; tutto ciò nonostante il fatto che Ventotene rappresenti la culla del pensiero europeista contemporaneo.

Ciò testimonia come, se è vero che il diritto all’istruzione, come afferma il secondo comma, “Comporta la facoltà di accedere gratuitamente all’istruzione obbligatoria”, d’altro canto nelle nuove generazioni si avverte un preoccupante senso di distacco dalla storia e – se è vero che la storia è maestra di vita – c’è da chiedersi quali siano i modelli seguiti da molti studenti, quali idee di futuro l’istruzione obbligatoria, di cui possono usufruire gratuitamente, trasmetta loro. È un discorso da tener presente non solo nel nostro Paese, perché anche in altri Stati europei la formazione scolastica non basta più e c’è necessità di riprogettarla, affinché quanto affermato dalla Carta sia adeguato alle sfide del presente.

Ma è il comma 3 dell’articolo 14 a suscitare i maggiori interrogativi; afferma infatti che “La libertà di creare istituti di insegnamento nel rispetto dei principi democratici, così come il diritto dei genitori di provvedere all’educazione e all’istruzione dei loro figli secondo le loro convinzioni religiose, filosofiche e pedagogiche, sono rispettati secondo le leggi nazionali che ne disciplinano l’esercizio”. Si apre con tale comma il tema della ripartizione delle competenze nel settore della formazione. Per quanto l’educazione e la formazione si svolgano nel rispetto delle leggi nazionali, vale la pena di evidenziare che in ambito europeo esistono numerosi programmi che coinvolgono al più alto livello gli studenti, i ricercatori e i docenti e che tale patrimonio non andrebbe disperso dai paventati tagli alla cultura che il prossimo Quadro finanziario pluriennale sembrerebbe aver prospettato. È piuttosto da sottolineare che l’Europa interviene spesso nel settore; solo per citare un esempio, si pone qui l’attenzione sulla raccomandazione del Consiglio del 22 maggio 2018, relativa alle competenze per l’apprendimento permanente. All’interno di essa, si fa riferimento al rapporto tra il pilastro sociale europeo e il sistema della formazione e si menziona esplicitamente il fatto che essa debba aver luogo all’interno di uno “spazio europeo dell’istruzione”. Nel primo considerando della suddetta raccomandazione, si afferma infatti che “Ogni persona ha diritto a un’istruzione, a una formazione e a un apprendimento permanente di qualità e inclusivi, al fine di mantenere e acquisire competenze che consentono di partecipare pienamente alla società e di gestire con successo le transizioni nel mercato del lavoro”. Ciò significa che all’interno dell’Unione europea, ben oltre le leggi nazionali menzionate dalla Carta, la prospettiva entro cui la formazione dovrebbe svolgersi ha un orizzonte europeo e mette in primo piano il valore sociale della stessa: le competenze di ciascuno possono così essere adeguate alla portata delle trasformazioni sociali e tecnologiche del mondo del lavoro. Considerato poi il fatto che i cittadini europei hanno il diritto a scegliere in quale Stato membro insediarsi, formarsi, studiare e lavorare, ben oltre la dimensione nazionale, quello del diritto all’istruzione è un ambito in cui si può intravedere, come afferma la raccomandazione sopracitata, “la prospettiva di uno spazio europeo dell’istruzione che possa «sfruttare a pieno le potenzialità rappresentate da istruzione e cultura quali forze propulsive per l’occupazione, la giustizia sociale e la cittadinanza attiva e mezzi per sperimentare l’identità europea in tutta la sua diversità»”.

 


 

Consigli di lettura

Questa settimana, ricordiamo i 250 anni della nascita di un filosofo che, con la sua dottrina e la sua costruzione epistemologica, ha fornito un contributo assai rilevante all’impostazione del pensiero moderno. Si tratta di Georg Wilhelm Friedrich Hegel, nato a Stoccarda il 27 agosto 1770, che si ricorda in particolare per la Fenomenologia dello spirito, opera in cui si afferma la dialettica quale momento essenziale della coscienza e del pensiero. La ricorrenza è però anche l’occasione per ricollegarci ad Altiero Spinelli, di cui ricorre l’anniversario della nascita, avvenuta il 31 agosto 1907, e al fatto che Hegel sia stato un filosofo considerato tra i suoi punti di riferimento nel corso della sua formazione, dapprima avviata al marxismo e poi evolutasi in fasi successive. La filosofia hegeliana rappresenta infatti la tappa successiva al marxismo. Spinelli ne parla in “Come ho tentato di diventare saggio”, affermando che “Mi piacque molto la grandiosa filosofia della storia nella quale lo spirito del mondo si incarna in una successione avventurosa ma anche dialetticamente rigorosa di epoche e filosofie […] Tutto ciò mi incantava come un poema, e ne ho spesso riletto qualche pagina bellissima, ma mi lasciava incredulo”. Anche l’interesse per Hegel è tuttavia un passaggio nella formazione di Spinelli che poi continuerà con l’adesione alla filosofia crociana, in cui la storia è intesa come “storia della libertà, cioè della creazione umana continua, nella quale non c’è un punto d’arrivo finale, ma ogni approdo è il principio di una nuova navigazione”. Si tratta di spunti interessanti per ripercorrere i passaggi che hanno caratterizzato la formazione di Spinelli e che possono essere ripercorsi per comprendere quale sia stato l’humus intellettuale entro cui è stata concepita l’idea dell’integrazione europea odierna, avviata per altro il 28 agosto 1943 con la fondazione, a Milano, del Movimento federalista europeo. Le pagine da cui sono tratte queste citazioni sono disponibili cliccando qui.

 


 

Agenda della settimana

 

Monday 31 August

Tuesday 1 September

Wednesday 2 September

Thursday 3 September

 

 

 

 

 

 



Nuove opportunità formative

da Informagiovani Ancona
Informagiovani Ancona

Informagiovani Ancona


 

La nostra selezione di opportunità formative

Nel vasto mare delle opportunità formative abbiamo pensato di selezionare per voi ogni settimana le iniziative che riteniamo interessanti.

 

Ecco la nostra selezione della settimana!


 

Dal 1 settembre è aperto l'avviso per accedere ai tirocini extra curriculari finalizzati ad agevolare le scelte professionali e l'occupabilità dei giovani nel percorso di transizione tra scuola e lavoro mediante una formazione a diretto contatto con il mondo del lavoro e di favorire l'inserimento o reinserimento lavorativo.

L'avviso, che riguarda la Misura 5 "Tirocini extracurriculari - Nuova Garanzia Giovani, prevede, infatti, l'attivazione di un percorso di durata da 3 a 6 mesi (innalzabili fino a 12 per i soggetti disabili e svantaggiati), con un'indennità di partecipazione, pari a euro 500,00 mensili.

Il tirocinio può essere svolto presso datori di lavoro privati.

Possono partecipare ai tirocini extracurriculari i GIOVANI NEET, di età compresa tra 15 e 29 anni, disoccupati regolarmente iscritti al CPI (Centro per l'Impiego) che non stiano studiando né frequentando un corso di formazione.

Tra il 2020 e il 2023 (anno di scadenza dell'avviso) sono previsti circa 3400 tirocini.

La domanda va presentata esclusivamente on line sul sito del SIFORM secondo i termini e le modalità indicate da bando, di cui puoi prendere visione qui.

 


 

 

 

Parte a ottobre ad Offagna un corso per diventare Human Trainer, una nuova figura di educatore, leader propositivo ed emozionante del proprio gruppo didattico o di lavoro.

Il percorso formativo, a pagamento, è rivolto ai giovani di età compresa tra 21 e 29 anni, diplomati e/o laureati, insegnanti, educatori, animatori, trainer, allenatori, capitani, leader e imprenditori e chiunque gestisca gruppi di lavoro.

Si compone di 3 step (la relazione umana, manualità e comunicazione, la psicologia) che possono essere seguiti nell'ordine che si preferisce. Il primo step a ottobre, il secondo a novembre e il terzo a dicembre 2020.

Maggiori informazioni e iscrizioni a questo link.

 


 


 

"I NEET YOU" è il bando regionale di Servizio Civile compreso nel programma Nuova Garanzia Giovani volto a selezionare 229 operatori da impiegare nei progetti di Servizio Civile regionale.

Il bando è rivolto ai giovani NEET UNDER 28 che hanno aderito alla Nuova Garanzia Giovani ed hanno effettuato la "Presa in carico" presso un CPI delle Marche che non hanno prospettive di studio o di lavoro nel prossimo futuro ma che vogliano impegnarsi in attività che permetta loro di fare qualche esperienza.

Ai giovani NEET sono riconosciuti un assegno mensile, la copertura assicurativa e il rimborso delle spese di viaggio.

Hai tempo fino alle ore 13.00 del 21 settembre 2020 per presentare, esclusivamente per via telematica, la domanda di partecipazione.

A questo link trovi il bando completo.

 


 

 


 

Copyright © 2020 Informagiovani Ancona, All rights reserved.

Informagiovani Ancona

Piazza Roma (underground)

Ancona, Marche 60100

Italy




Noi e il futuro dell'Europa

Newsletter n. 27 - Settembre 2020
Movimento Europeo Italia

Movimento Europeo Italia



NOI E IL FUTURO DELL'EUROPA

"L'Europa riparte ?"

Newsletter n. 27 - Settembre 2020


Qui di seguito puoi selezionare la parte di tuo interesse

Per la versione completa, clicca qui




IL FUTURO (INCERTO) DELL'UNIONE EUROPEA


L’estate 2020 è trascorsa invano e nell’agenda delle istituzioni europee il tema della Conferenza sul futuro dell’Europa è ancora indicato con un grosso punto interrogativo.
Nonostante l’accordo fra capi di Stato e di governo dell’Unione europea su European Recovery Fund, Next Generation EU e Quadro Finanziario Pluriennale la nebbia è fitta a Bruxelles.

Continua a leggere

VERSION FRANÇAISE


LE ATTIVITÀ DEL MOVIMENTO EUROPEO


Ci si avvia verso la ripresa delle attività a pieno ritmo, dopo l'estate. Questa settimana, vi proponiamo una serie di eventi ai quali il Movimento europeo sarà presente con interventi del Presidente oppure ai quali partecipa in veste di promotore:

Continua a leggere


DOCUMENTI CHIAVE

Continua a leggere


TESTI DELLA SETTIMANA

Continua a leggere


CARTA DEI DIRITTI FONDAMENTALI

 

L'articolo 53 della Carta dei diritti fondamentali ci sembra quello su cui aprire una riflessione non banale, questa settimana. Leggiamolo: “Nessuna disposizione della presente Carta deve essere interpretata come limitativa o lesiva dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali riconosciuti, nel rispettivo ambito di applicazione, dal diritto dell’Unione, dal diritto internazionale,...

Continua a leggere



LA GIURISPRUDENZA EUROPEA


Qual è il perimetro entro il quale operare per garantire la sicurezza dei cittadini? È un quesito complesso che si presta, da sempre, a un dibattito acceso. Negli ultimi decenni, in numerosi casi, ci si è trovati ad attuare misure di sicurezza che, a fronte di rischi  quale quello di attentati terroristici, se da un lato hanno ampliato i margini di intervento degli Stati per tutelare i cittadini, dall'altro rischiano di compromettere le libertà, anche quelle fondamentali.

Continua a leggere


CONSIGLI DI LETTURA

 

Gianni Borsa è corrispondente  da Bruxelles per l'agenzia di stampa Sir, Servizio informazione religiosa. Si occupa di Unione europea sia in veste di giornalista, che di autore di libri. Uno dei suoi testi più recenti ha un titolo interessante per la nostra sezione e lo proponiamo alla vostra attenzione: “Europa. Parole per capire, ascoltare, capirsi”, pubblicato 2019. Si comprende agevolmente l'intenzione di andare in profondità e Borsa, alla domanda su come è nato questo suo lavoro, l'autore risponde:

Continua a leggere


AGENDA DELLA SETTIMANA

 

Monday 7 September

Continua a leggere


CAMPAGNA DI INFORMAZIONE SULL'EUROPA





La newsletter del Movimento Europeo è ripartita a gennaio 2020 con cadenza settimanale; nuova, più ricca di spunti e di contenuti, per seguire da vicino il dibattito sul futuro dell’Europa. Vogliamo assicurare continuità e cura nei minimi dettagli e vi chiediamo per questo vostri suggerimenti, un contributo finanziario ed un sostegno nella sua diffusione.

Responsabile: Massimiliano Nespola, giornalista
Segreteria di redazione: Sabrina Lupi


 

 


 


 






 


 









Ass.ne Strade d'Europa

Ass.ne Strade d'Europa

10 Settembre.pdf — PDF document, 271 kB (278,029 bytes)

Newsletter settimanale

da Ass.ne Strade d'Europa
Ass.ne Strade d'Europa

Ass.ne Strade d'Europa

Newsletter del 10 settembre 2020

INDICE NEWSLETTER
1. VOLONTARIATO
2. TIROCINI E OPPORTUNITA’
3. CONCORSI E PREMI

 

Ass.ne Strade d'Europa ALE Eurodesk
Piazza Vittorio Veneto, 2
c/o Biblioteca Comunale Mozzi Borgetti
62100 Macerata, Italy
Tel./Fax (+39) 0733.262218
www.stradedeuropa.it
segreteria@stradedeuropa.it
Facebook: Strade d'Europa ALE Eurodesk

Festival dello Sviluppo sostenibile 2020

Giovedì 1 ottobre 2020, ore 15:00-17:00
Festival dello Sviluppo sostenibile

Festival dello Sviluppo sostenibile

 

Giovedì 1 ottobre 2020, ore 15:00-17:00 - Chiara Bergonzini (UniMC) – “I significati costituzionali della sostenibilità. Dalla tutela dell’ambiente alla solidarietà intergenerazionale” - Introduce Angela Cossiri

Evento organizzato in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione europea.

Webinar a partecipazione libera previa richiesta di iscrizione al canale dedicato inviando una mail a chiara.bergonzini@unimc.it

Il principio di sostenibilità ‒ coniato in ambito internazionale negli anni Settanta e tradotto nel 2015 nei 17 Goals dell’Agenda 2030 dell’ONU ‒ ha un senso multiforme nella Costituzione italiana. Può essere legato alle regole della finanza pubblica e del bilancio, ai diritti fondamentali, all'ambiente, alla società. Il seminario esplorerà le principali interpretazioni del principio e le sue connessioni. L’obiettivo è di aiutare i partecipanti ad utilizzare la sostenibilità come una sorta di concetto interpretativo, utile in molti campi del diritto, e non solo.

Festival dello Sviluppo sostenibile 2020

Lunedì 5 ottobre 2020, ore 18:00-20:00
Festival dello Sviluppo sostenibile

Festival dello Sviluppo sostenibile

 

Lunedì 5 ottobre 2020, ore 18:00-20:00 - Alessio Cavicchi (UniMC), Elisabetta Croci Angelini (UniMC), Eros Scarafoni (titolare dell’Azienda Fontegranne e Presidente Associazione Casare e Casari di Azienda Agricola) – “Sostenibilità tra agricoltura e turismo: il caso dei Caseifici Agricoli Open Day

Webinar a partecipazione libera previa richiesta di iscrizione al canale dedicato inviando una mail a alessio.cavicchi@unimc.it

Festival dello Sviluppo sostenibile 2020

Lunedì 5 ottobre 2020, ore 16:00-17:30
Festival dello Sviluppo sostenibile

Festival dello Sviluppo sostenibile

 

Lunedì 5 ottobre 2020, ore 16:00 - 17:30 - Giuseppe Rivetti (UniMC) – “Politiche fiscali e sviluppo sostenibile. Una necessaria sinergia

Evento organizzato in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione europea.

Webinar a partecipazione libera previa richiesta di iscrizione al canale dedicato inviando una mail a giuseppe.rivetti@unimc.it

Il legislatore ha espressamente previsto che ogni attività umana giuridicamente rilevante debba conformarsi al principio dello sviluppo sostenibile, al fine di garantire che il legittimo soddisfacimento dei bisogni delle generazioni attuali non possa compromettere la qualità della vita e le possibilità delle generazioni future.

In tale contesto le politiche fiscali possono svolgere un ruolo determinante. Il corretto utilizzo della leva fiscale può, infatti, orientare comportamenti virtuosi nella prospettiva di sviluppo sostenibile (che molti continuano ancora a considerare un ossimoro).

Festival dello Sviluppo sostenibile 2020

Martedì 6 ottobre 2020, ore 15:00-17:00
Festival dello Sviluppo sostenibile

Festival dello Sviluppo sostenibile

 

Martedì 6 ottobre 2020, ore 15:00-17:00 - Pamela Lattanzi (UniMC) – “L’agricoltura sostenibile nella prospettiva del Green Deal europeo

Evento organizzato in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione europea.

Webinar a partecipazione libera previa richiesta di iscrizione al canale dedicato inviando una mail a pamela.lattanzi@unimc.it

La strategia del Green deal, in generale, e le strategie “dal produttore al consumatore” e “sulla biodiversità per il 2030” del maggio 2020, più nello specifico, ambiscono a trasformare i sistemi agroalimentari rendendoli pienamente sostenibili. L’agricoltura è fortemente coinvolta da questo processo che prevede importanti cambiamenti per il settore (es. riduzione dell’impiego di fertilizzanti e aumento delle superfici coltivate ad agricoltura biologica). Il seminario (a libera partecipazione) si propone di discutere di tali cambiamenti e di riflettere sul futuro dell’agricoltura.

Festival dello Sviluppo sostenibile 2020

Giovedì 8 ottobre 2020, ore 15:00-17:00
Festival dello Sviluppo sostenibile

Festival dello Sviluppo sostenibile

 

Giovedì 8 ottobre, ore 15:00-17:00 - Laura Marchegiani (UniMC), Francesco Casale (Università di Camerino), Nicoletta Ciocca (Università di Roma Tor Vergata), Fabiola Massa (Università di Roma Tor Vergata) – “La responsabilità sociale di impresa

Evento organizzato in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione europea.

Webinar a partecipazione libera previa richiesta di iscrizione al canale dedicato inviando una mail a laura.marchegiani@unimc.it

Il tema della responsabilità sociale delle imprese anima da tempo il dibattito globale sul diritto societario. Nuovi modelli organizzativi emergono, portando con sé nuove forme di esercizio del potere amministrativo, ma anche il timore di abusi e di fenomeni di greenwashing. Durante l’incontro si tratterà in particolare di sostenibilità e responsabilità degli amministratori, di disciplina degli enti del terzo settore, di informazione non finanziaria e del ruolo concorrenziale delle società benefit.

Festival dello Sviluppo sostenibile 2020

Martedì 13 ottobre 2020, ore 17:00-19:00
Festival dello Sviluppo sostenibile

Festival dello Sviluppo sostenibile

 

Martedì 13 ottobre 2020, ore 17:00-19:00 - Fabrizio Marongiu Buonaiuti (UniMC), Gianluca Contaldi (UniMC), Raffaele Cadin (Sapienza Università di Roma), Cristiana Carletti (Università di Roma Tre) – “L’Agenda 2030 delle Nazioni Unite sugli obiettivi dello sviluppo sostenibile: aspetti innovativi e profili giuridici

Webinar a partecipazione libera previa richiesta di iscrizione al canale dedicato inviando una mail a f1.marongiubuonaiuti@unimc.it

Con l’adozione dell’Agenda 2030 sugli obiettivi dello sviluppo sostenibile, l’Assemblea generale nel 2015 ha chiamato tutti gli Stati membri, le organizzazioni intergovernative e la società civile a cooperare per eliminare la povertà e introdurre condizioni di vita migliori su scala globale, fissando un’agenda dei principali passi da compiere. Ad un primo bilancio a dieci anni dalla scadenza fissata, si pone l’esigenza di rendere maggiormente efficace l’azione intrapresa, con un coinvolgimento di tutti gli attori tanto a livello globale quanto nelle realtà nazionali e locali.

Discorso sullo stato dell’Unione Europea

mercoledì 16 settembre ore 9:00
 Ursula von der Leyen

Ursula von der Leyen


Mercoledì 16 settembre alle ore 9:00 Ursula von der Leyen, Presidente della Commissione Europea, terrà il suo discorso annuale sullo stato dell’Unione.
Sarà possibile seguire in diretta il discorso sullo stato dell’Unione collegandosi alla piattaforma Teams, tramite il seguente link al canale dedicato:
https://teams.microsoft.com/l/channel/19%3ac2e2aec041124bc8bdfbc90be9f05123%40thread.tacv2/Discorso%2520sullo%2520stato%2520dell%2520Unione?groupId=a720e2f8-9679-48da-8af6-180a97d5fa97&tenantId=1aceb148-a22a-49fb-b0f8-18319c256a74

Si chiede la cortesia a quanti seguiranno il discorso in diretta di lasciare un breve feedback nella chat della piattaforma Teams.

Il discorso sullo stato dell’Unione fa il punto della situazione per l’anno appena trascorso e presenta le priorità per l’anno successivo.

La Presidente illustra inoltre in che modo la Commissione affronterà le sfide più urgenti per l'Unione europea e presenta le idee per plasmare il futuro dell'UE.

Bartolacelli

Bartolacelli

ManifestoASVIS_BARTOLACELLI_29settembre.pdf — PDF document, 34 kB (35,549 bytes)

Festival dello Sviluppo sostenibile 2020

Martedì 29 settembre 2020, ore 18:00-19:30
Festival dello Sviluppo sostenibile

Festival dello Sviluppo sostenibile


Martedì 29 settembre 2020, ore 18:00-19:30 - Alessio Bartolacelli (UniMC), Francesca Spigarelli (UniMC), Pamela Lattanzi (UniMC), Laura Vagni (UniMC), Chiara Feliziani (UniMC), Ninfa Contigiani (UniMC), Chiara Bergonzini (UniMC), Benedetta Giovanola (UniMC) – “Aperitivo virtuale sulla sostenibilità. Evento ZERO di presentazione delle attività della Cattedra Jean Monnet in diritto commerciale europeo e dell'economia sostenibile

Webinar a partecipazione libera previa richiesta di iscrizione al canale dedicato inviando una mail a alessio.bartolacelli@unimc.it

Presentazione della prima cattedra Jean Monnet ottenuta dall'Università di Macerata, focalizzata sui temi dello sviluppo sostenibile sotto diversi profili e punti di vista. Il titolare della cattedra e le docenti maceratesi partecipanti allo staff didattico presenteranno le attività in programma all'interno del progetto e quelle già pianificate durante l'anno accademico 2020/21.

Cattedra

Cattedra

ManifestoASVIS_BARTOLACELLI_7_8_ottobre (1).pdf — PDF document, 34 kB (35,484 bytes)

Festival dello Sviluppo sostenibile 2020

Mercoledì 7 ottobre 2020, ore 16:00-19:00; Giovedì 8 ottobre 2020, ore 14:00-17:00
Festival dello Sviluppo sostenibile

Festival dello Sviluppo sostenibile


Dipartimento di Giurisprudenza

Cattedra Jean Monnet, Business Law in the European Union and Sustainable Economy - BLEUSE
Prof. Alessio Bartolacelli

- Mercoledì 7 ottobre 2020 ore 16:00-19:00
- Giovedì 8 ottobre 2020 ore 14:00-17:00

Konstantinos Sergakis (University of Glasgow, UK), discussant Alessio Bartolacelli (UniMC) – “Sustainability issues in European Capital Market: an introduction to legal approaches
Webinar a partecipazione libera previa richiesta di iscrizione al canale dedicato inviando una mail a alessio.bartolacelli@unimc.it
Il seminario si concentra sui profili di sostenibilità presenti nel diritto dei mercati finanziari, presentando le diverse opzioni disponibili a livello teorico, e offrendo una comparazione in particolare tra l'approccio in questo momento favorito dall'Unione Europea e quello presente nell'esperienza nordamericana, e statunitense in particolare.

Il seminario è accreditato con 1 CFU per gli studenti del corso di laurea in Giurisprudenza.
Il seminario è accreditato con 2 CFU per i dottorandi dei corsi di Dottorato in Scienze giuridiche e Diritto e innovazione.

Caligiuri

Caligiuri

ManifestoASVIS_CALIGIURI.pdf — PDF document, 34 kB (35,702 bytes)

Festival dello Sviluppo sostenibile 2020

Venerdì 9 ottobre 2020, ore 11:00-13:00
Festival dello Sviluppo sostenibile

Festival dello Sviluppo sostenibile

Dipartimento di Giurisprudenza
Centro Universitario di Studi Marittimi Adriatico-Ionici e dei Trasporti Trans-europei - CUSMAT

Venerdì 9 ottobre 2020, ore 11:00-13:00 - Stefano Pollastrelli (UniMC), Andrea Caligiuri (UniMC), Guido Vettorel (Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale), Matteo Paroli (Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale) – “Gestione di merci pericolose e nocive nei porti italiani: rischi per le infrastrutture portuali e sostenibilità per l'ambiente marino costiero
Webinar a partecipazione libera previa richiesta di iscrizione al canale dedicato inviando una mail a andrea.caligiuri@unimc.it
Il seminario analizzerà la normativa internazionale e nazionale in materia di gestione di merci pericolose e nocive nei porti, valutando i rischi che questa attività comporta per la sostenibilità dell’infrastruttura portuale, dell’ambiente urbano circostante e dell’ambiente marino costiero.

7-8 ottobre

7-8 ottobre

ManifestoASVIS_BARTOLACELLI_7_8_ottobre (1).pdf — PDF document, 34 kB (35,484 bytes)

7-8 ottobre

7-8 ottobre

ManifestoASVIS_BARTOLACELLI_7_8_ottobre (1).pdf — PDF document, 34 kB (35,484 bytes)

Noi e il futuro dell'Europa

Settembre 2020
Movimento Europeo Italia

Movimento Europeo Italia

NOI E IL FUTURO DELL'EUROPA

 

"L'Europa alla prova del futuro"

 

Newsletter n. 28 - Settembre 2020

 


Qui di seguito puoi selezionare la parte di tuo interesse

 

Per la versione completa, clicca qui


 


 


IL DISCORSO SULLO STATO DELL’UNIONE E I “MONITI ALL’EUROPA”


Se ci chiedessero di suggerire alla Presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, delle letture per preparare il suo discorso sullo “stato dell’Unione” del prossimo 16 settembre, le diremmo di accantonare tutta l’abbondante documentazione prodotta dalle istituzioni europee dall’inizio della pandemia e di rileggere gli “avertissement à l’Europe” scritti da Thomas Mann e pubblicati in Francia nel 1937 da André Gide e un anno dopo a Stoccolma dalla casa editrice Bermann Fischer con il titolo “Achtung Europa”.

 

Continua a leggere

 


LE ATTIVITÀ DEL MOVIMENTO EUROPEO


Si entra nel vivo della ripresa dei lavori, questa settimana, con due momenti di fondamentale importanza quali la prossima sessione plenaria del Parlamento europeo, dal 14 al 17 settembre, e il discorso sullo Stato dell’Unione della Presidente Von der Leyen, il prossimo 16 settembre.

 

Continua a leggere

 


DOCUMENTI CHIAVE

 

Continua a leggere

 


TESTI DELLA SETTIMANA

 

Continua a leggere

 


CARTA DEI DIRITTI FONDAMENTALI

 

 

La Carta dei diritti fondamentali si sofferma sul tema del lavoro in numerosi articoli. Ma ce n’è uno, l’articolo 15, che sintetizza quali siano i principi alla base del diritto al lavoro e alla libera circolazione dei lavoratori nello spazio Schengen. Come già si è visto, il perimetro di applicazione di tali diritti è alquanto esteso, perché si rivolge ad ogni individuo, includendo perciò sia ogni...

 

Continua a leggere

 


LA GIURISPRUDENZA EUROPEA


La disinformazione: questa settimana vi proponiamo un caso affrontato negli anni scorsi dalla Corte di Giustizia dell’Ue, interessante per una serie di motivi. Le parti interessate sono il Consiglio dell’UE e un cittadino russo. È da premettere che “Il 17 marzo 2014, il Consiglio dell’Unione europea ha adottato, sulla base dell’articolo 29 TUE, la decisione 2014/145/PESC, concernente misure restrittive relative ad azioni che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina (GU 2014, L 78, pag.16).

 

Continua a leggere

 


CONSIGLI DI LETTURA

 

 

Edito pochi mesi prima dello scoppio della crisi del coronavirus, il testo “Stabilità finanziaria, unione bancaria e costituzione” di Fiammetta Salmoni, professore ordinario di Istituzioni di diritto pubblico presso l’Università degli Studi Guglielmo Marconi, presenta elementi di interesse perché, partendo dalla crisi finanziaria del 2007, pone l’attenzione sul ruolo delle istituzioni internazionali in risposta ad essa. In particolare, analizza tre misure di cui gli Stati devono tener conto nel promuovere le proprie politiche:

 

Continua a leggere

 


AGENDA DELLA SETTIMANA


Monday 14 September

 

Continua a leggere

 


CAMPAGNA DI INFORMAZIONE SULL'EUROPA

 

 


 

 


 

La newsletter del Movimento Europeo è ripartita a gennaio 2020 con cadenza settimanale; nuova, più ricca di spunti e di contenuti, per seguire da vicino il dibattito sul futuro dell’Europa. Vogliamo assicurare continuità e cura nei minimi dettagli e vi chiediamo per questo vostri suggerimenti, un contributo finanziario ed un sostegno nella sua diffusione.


 

Responsabile: Massimiliano Nespola, giornalista
Segreteria di redazione: Sabrina Lupi

 


 







 

Nuove opportunità formative

da Informagiovani Ancona
Informagiovani Ancona

Informagiovani Ancona

View this email in your browser

La nostra selezione di opportunità formative

Nel vasto mare delle opportunità formative abbiamo pensato di selezionare per voi ogni settimana le iniziative che riteniamo interessanti.

Ecco la nostra selezione della settimana!

Chromatics Photo Awards 2020 è un concorso internazionale di fotografia a colori aperto sia ai professionisti che agli amatori che desiderano mostrare al mondo il proprio potenziale artistico dello scatto a colori.

La partecipazione al concorso offre non solo prestigio ma anche l'opportunità di vincere denaro extra per lo sviluppo della passione.

L'obiettivo è proporre scatti attraverso la fotografia  a colori, avendo l'opportunità di produrre foto appartenenti a 20 categorie differenti e di mostrarle a professionisti di fama mondiale che compongono la giuria.

Le foto vanno inviate entro il 25/10/2020.

Maggiori informazioni a questo link.

"Robotica e Innovazione digitale in ambito industria 4.0" è un corso ITS, organizzato da ITS Lab Academy che rilascia le competenze abilitanti per l'industria 4.0, competenze fortemente richieste dalle principali aziende del territorio.

Essendo un ITS, è un corso di alta specializzazione, gratuito, di durata biennale e rivolto ai diplomati maggiorenni. Rilascia un diploma di specializzazione, nello specifico quello di Tecnico superiore per l'automazione e i sistemi meccatronici.

Come tutti gli ITS, ha una garanzia di occupabilità molto alta (circa l'80%) grazie alla formazione on the job e alla presenza di docenti che provengono  dal mondo del lavoro.

La scadenza per la presentazione delle domande è il 20 ottobre 2020.

Qui potete trovare il bando completo.

5 Passi per iscriverti all'UNIVPM sono i vari step consigliati dall'UNIVPM per passare dalla scelta del corso di laurea all'immatricolazione informandosi sui test di verifiche delle conoscenze e sulle tasse. 

Se stai pensando di iscriverti all’Università Politecnica delle Marche, tranne che per i corsi di laurea ad accesso programmato nazionale, il cui concorso di ammissione si è già svolto, puoi immatricolarti fino al 5 novembre p.v.

Individuato il corso di laurea triennale ad accesso libero, devi poi accertare di avere un’adeguata preparazione iniziale con apposito “test di verifica delle conoscenze”, che non vincolerà la tua iscrizione ma definisce se inizierai gli studi con Obblighi Formativi Aggiuntivi da colmare nei modi e tempi previsti dalla Facoltà entro il primo anno di studi.

Infine per effettuare l’immatricolazione viene richiesto il versamento della prima rata, uguale per tutti mentre l’importo della seconda e terza rata è personalizzato in base all’Isee.

Puoi consultare queste informazioni alla pagina dedicata.

Facebook
Twitter
Instagram
Website

Copyright © 2020 Informagiovani Ancona, All rights reserved.


Informagiovani Ancona
Piazza Roma (underground)
Ancona, Marche 60100
Italy

Add us to your address book


Want to change how you receive these emails?
You can update your preferences or unsubscribe from this list.

Email Marketing Powered by Mailchimp

17 settembre

17 settembre

17 Settembre.pdf — PDF document, 271 kB (278,082 bytes)

Newsletter settimanale

da Ass.ne Strade d'Europa
Ass. Strade d'Europa

Ass. Strade d'Europa


Newsletter settimanale

INDICE NEWSLETTER
1. TIROCINI
2. OPPORTUNITA’
3. CONCORSI E PREMI



Ass.ne Strade d'Europa ALE Eurodesk
Piazza Vittorio Veneto, 2
c/o Biblioteca Comunale Mozzi Borgetti
62100 Macerata, Italy
Tel./Fax (+39) 0733.262218
www.stradedeuropa.it
segreteria@stradedeuropa.it
Facebook: Strade d'Europa ALE Eurodesk

17 settembre

17 settembre

17 Settembre.pdf — PDF document, 271 kB (278,082 bytes)

Programma 9 ottobre 2020.pdf — PDF document, 239 kB (245,317 bytes)

Festival dello Sviluppo Sostenibile, UNIMC presente con tanti webinar

Festival dello Sviluppo sostenibile

Festival dello Sviluppo sostenibile


L'Università di Macerata partecipa al Festival dello sviluppo sostenibile (22 settembre-8 ottobre).

Vai al link:

https://www.cronachemaceratesi.it/2020/09/25/festival-dello-sviluppo-sostenibile-unimc-presente-con-tanti-webinar/1450645/

NOI E IL FUTURO DELL'EUROPA: "Sfide interne ed esterne per l’Unione europea"

Newsletter n. 29 - Settembre 2020
Newsletter n. 29 - Settembre 2020

Newsletter n. 29 - Settembre 2020

https://movimentoeuropeo.it/component/content/article/9-uncategorised/1187-newsletter-n-29-2020-sfide-interne-ed-esterne-per-l-unione-europea?Itemid=437

Newsletter settimanale

da Ass.ne Strade d'Europa
Strade d'EuropaNewsletter settimanale

Strade d'EuropaNewsletter settimanale

Newsletter settimanale

INDICE NEWSLETTER
1. TIROCINI
2. OPPORTUNITA’
3. CONCORSI E PREMI



Ass.ne Strade d'Europa ALE Eurodesk
Piazza Vittorio Veneto, 2
c/o Biblioteca Comunale Mozzi Borgetti
62100 Macerata, Italy
Tel./Fax (+39) 0733.262218
www.stradedeuropa.it
segreteria@stradedeuropa.it
Facebook: Strade d'Europa ALE Eurodesk

Newsletter n. 8 - ottobre2020

Testo — HTML, 123 kB (126,757 bytes)

Contenuto del file

<!doctype html>
<html xmlns="http://www.w3.org/1999/xhtml" xmlns:v="urn:schemas-microsoft-com:vml" xmlns:o="urn:schemas-microsoft-com:office:office">
    <head>
        <!-- NAME: 1:3 COLUMN -->
        <!--[if gte mso 15]>
        <xml>
            <o:OfficeDocumentSettings>
            <o:AllowPNG/>
            <o:PixelsPerInch>96</o:PixelsPerInch>
            </o:OfficeDocumentSettings>
        </xml>
        <![endif]-->
        <meta charset="UTF-8">
        <meta http-equiv="X-UA-Compatible" content="IE=edge">
        <meta name="viewport" content="width=device-width, initial-scale=1">
        <title>Newsletter MarchEuropa_n.8_ottobre 2020</title>

    <style type="text/css">
		p{
			margin:10px 0;
			padding:0;
		}
		table{
			border-collapse:collapse;
		}
		h1,h2,h3,h4,h5,h6{
			display:block;
			margin:0;
			padding:0;
		}
		img,a img{
			border:0;
			height:auto;
			outline:none;
			text-decoration:none;
		}
		body,#bodyTable,#bodyCell{
			height:100%;
			margin:0;
			padding:0;
			width:100%;
		}
		.mcnPreviewText{
			display:none !important;
		}
		#outlook a{
			padding:0;
		}
		img{
			-ms-interpolation-mode:bicubic;
		}
		table{
			mso-table-lspace:0pt;
			mso-table-rspace:0pt;
		}
		.ReadMsgBody{
			width:100%;
		}
		.ExternalClass{
			width:100%;
		}
		p,a,li,td,blockquote{
			mso-line-height-rule:exactly;
		}
		a[href^=tel],a[href^=sms]{
			color:inherit;
			cursor:default;
			text-decoration:none;
		}
		p,a,li,td,body,table,blockquote{
			-ms-text-size-adjust:100%;
			-webkit-text-size-adjust:100%;
		}
		.ExternalClass,.ExternalClass p,.ExternalClass td,.ExternalClass div,.ExternalClass span,.ExternalClass font{
			line-height:100%;
		}
		a[x-apple-data-detectors]{
			color:inherit !important;
			text-decoration:none !important;
			font-size:inherit !important;
			font-family:inherit !important;
			font-weight:inherit !important;
			line-height:inherit !important;
		}
		#bodyCell{
			padding:10px;
		}
		.templateContainer{
			max-width:600px !important;
		}
		a.mcnButton{
			display:block;
		}
		.mcnImage,.mcnRetinaImage{
			vertical-align:bottom;
		}
		.mcnTextContent{
			word-break:break-word;
		}
		.mcnTextContent img{
			height:auto !important;
		}
		.mcnDividerBlock{
			table-layout:fixed !important;
		}
		body,#bodyTable{
			background-color:#FAFAFA;
		}
		#bodyCell{
			border-top:0;
		}
		.templateContainer{
			border:0;
		}
		h1{
			color:#202020;
			font-family:Helvetica;
			font-size:26px;
			font-style:normal;
			font-weight:bold;
			line-height:125%;
			letter-spacing:normal;
			text-align:left;
		}
		h2{
			color:#202020;
			font-family:Helvetica;
			font-size:22px;
			font-style:normal;
			font-weight:bold;
			line-height:125%;
			letter-spacing:normal;
			text-align:left;
		}
		h3{
			color:#202020;
			font-family:Helvetica;
			font-size:20px;
			font-style:normal;
			font-weight:bold;
			line-height:125%;
			letter-spacing:normal;
			text-align:left;
		}
		h4{
			color:#202020;
			font-family:Helvetica;
			font-size:18px;
			font-style:normal;
			font-weight:bold;
			line-height:125%;
			letter-spacing:normal;
			text-align:left;
		}
		#templatePreheader{
			background-color:#FAFAFA;
			background-image:none;
			background-repeat:no-repeat;
			background-position:center;
			background-size:cover;
			border-top:0;
			border-bottom:0;
			padding-top:9px;
			padding-bottom:9px;
		}
		#templatePreheader .mcnTextContent,#templatePreheader .mcnTextContent p{
			color:#656565;
			font-family:Helvetica;
			font-size:12px;
			line-height:150%;
			text-align:left;
		}
		#templatePreheader .mcnTextContent a,#templatePreheader .mcnTextContent p a{
			color:#656565;
			font-weight:normal;
			text-decoration:underline;
		}
		#templateHeader{
			background-color:#FFFFFF;
			background-image:none;
			background-repeat:no-repeat;
			background-position:center;
			background-size:cover;
			border-top:0;
			border-bottom:0;
			padding-top:9px;
			padding-bottom:0;
		}
		#templateHeader .mcnTextContent,#templateHeader .mcnTextContent p{
			color:#202020;
			font-family:Helvetica;
			font-size:16px;
			line-height:150%;
			text-align:left;
		}
		#templateHeader .mcnTextContent a,#templateHeader .mcnTextContent p a{
			color:#007C89;
			font-weight:normal;
			text-decoration:underline;
		}
		#templateBody{
			background-color:#ffffff;
			background-image:none;
			background-repeat:no-repeat;
			background-position:center;
			background-size:cover;
			border-top:0;
			border-bottom:0;
			padding-top:0;
			padding-bottom:0;
		}
		#templateBody .mcnTextContent,#templateBody .mcnTextContent p{
			color:#202020;
			font-family:Helvetica;
			font-size:16px;
			line-height:150%;
			text-align:left;
		}
		#templateBody .mcnTextContent a,#templateBody .mcnTextContent p a{
			color:#007C89;
			font-weight:normal;
			text-decoration:underline;
		}
		#templateColumns{
			background-color:#ffffff;
			background-image:none;
			background-repeat:no-repeat;
			background-position:center;
			background-size:cover;
			border-top:0;
			border-bottom:2px solid #EAEAEA;
			padding-top:0;
			padding-bottom:9px;
		}
		#templateColumns .columnContainer .mcnTextContent,#templateColumns .columnContainer .mcnTextContent p{
			color:#202020;
			font-family:Helvetica;
			font-size:16px;
			line-height:150%;
			text-align:left;
		}
		#templateColumns .columnContainer .mcnTextContent a,#templateColumns .columnContainer .mcnTextContent p a{
			color:#007C89;
			font-weight:normal;
			text-decoration:underline;
		}
		#templateFooter{
			background-color:#ffffff;
			background-image:none;
			background-repeat:no-repeat;
			background-position:center;
			background-size:cover;
			border-top:0;
			border-bottom:0;
			padding-top:9px;
			padding-bottom:9px;
		}
		#templateFooter .mcnTextContent,#templateFooter .mcnTextContent p{
			color:#656565;
			font-family:Helvetica;
			font-size:12px;
			line-height:150%;
			text-align:center;
		}
		#templateFooter .mcnTextContent a,#templateFooter .mcnTextContent p a{
			color:#656565;
			font-weight:normal;
			text-decoration:underline;
		}
	@media only screen and (min-width:768px){
		.templateContainer{
			width:600px !important;
		}

}	@media only screen and (max-width: 480px){
		body,table,td,p,a,li,blockquote{
			-webkit-text-size-adjust:none !important;
		}

}	@media only screen and (max-width: 480px){
		body{
			width:100% !important;
			min-width:100% !important;
		}

}	@media only screen and (max-width: 480px){
		.columnWrapper{
			max-width:100% !important;
			width:100% !important;
		}

}	@media only screen and (max-width: 480px){
		.mcnRetinaImage{
			max-width:100% !important;
		}

}	@media only screen and (max-width: 480px){
		.mcnImage{
			width:100% !important;
		}

}	@media only screen and (max-width: 480px){
		.mcnCartContainer,.mcnCaptionTopContent,.mcnRecContentContainer,.mcnCaptionBottomContent,.mcnTextContentContainer,.mcnBoxedTextContentContainer,.mcnImageGroupContentContainer,.mcnCaptionLeftTextContentContainer,.mcnCaptionRightTextContentContainer,.mcnCaptionLeftImageContentContainer,.mcnCaptionRightImageContentContainer,.mcnImageCardLeftTextContentContainer,.mcnImageCardRightTextContentContainer,.mcnImageCardLeftImageContentContainer,.mcnImageCardRightImageContentContainer{
			max-width:100% !important;
			width:100% !important;
		}

}	@media only screen and (max-width: 480px){
		.mcnBoxedTextContentContainer{
			min-width:100% !important;
		}

}	@media only screen and (max-width: 480px){
		.mcnImageGroupContent{
			padding:9px !important;
		}

}	@media only screen and (max-width: 480px){
		.mcnCaptionLeftContentOuter .mcnTextContent,.mcnCaptionRightContentOuter .mcnTextContent{
			padding-top:9px !important;
		}

}	@media only screen and (max-width: 480px){
		.mcnImageCardTopImageContent,.mcnCaptionBottomContent:last-child .mcnCaptionBottomImageContent,.mcnCaptionBlockInner .mcnCaptionTopContent:last-child .mcnTextContent{
			padding-top:18px !important;
		}

}	@media only screen and (max-width: 480px){
		.mcnImageCardBottomImageContent{
			padding-bottom:9px !important;
		}

}	@media only screen and (max-width: 480px){
		.mcnImageGroupBlockInner{
			padding-top:0 !important;
			padding-bottom:0 !important;
		}

}	@media only screen and (max-width: 480px){
		.mcnImageGroupBlockOuter{
			padding-top:9px !important;
			padding-bottom:9px !important;
		}

}	@media only screen and (max-width: 480px){
		.mcnTextContent,.mcnBoxedTextContentColumn{
			padding-right:18px !important;
			padding-left:18px !important;
		}

}	@media only screen and (max-width: 480px){
		.mcnImageCardLeftImageContent,.mcnImageCardRightImageContent{
			padding-right:18px !important;
			padding-bottom:0 !important;
			padding-left:18px !important;
		}

}	@media only screen and (max-width: 480px){
		.mcpreview-image-uploader{
			display:none !important;
			width:100% !important;
		}

}	@media only screen and (max-width: 480px){
		h1{
			font-size:22px !important;
			line-height:125% !important;
		}

}	@media only screen and (max-width: 480px){
		h2{
			font-size:20px !important;
			line-height:125% !important;
		}

}	@media only screen and (max-width: 480px){
		h3{
			font-size:18px !important;
			line-height:125% !important;
		}

}	@media only screen and (max-width: 480px){
		h4{
			font-size:16px !important;
			line-height:150% !important;
		}

}	@media only screen and (max-width: 480px){
		.mcnBoxedTextContentContainer .mcnTextContent,.mcnBoxedTextContentContainer .mcnTextContent p{
			font-size:14px !important;
			line-height:150% !important;
		}

}	@media only screen and (max-width: 480px){
		#templatePreheader{
			display:block !important;
		}

}	@media only screen and (max-width: 480px){
		#templatePreheader .mcnTextContent,#templatePreheader .mcnTextContent p{
			font-size:14px !important;
			line-height:150% !important;
		}

}	@media only screen and (max-width: 480px){
		#templateHeader .mcnTextContent,#templateHeader .mcnTextContent p{
			font-size:16px !important;
			line-height:150% !important;
		}

}	@media only screen and (max-width: 480px){
		#templateBody .mcnTextContent,#templateBody .mcnTextContent p{
			font-size:16px !important;
			line-height:150% !important;
		}

}	@media only screen and (max-width: 480px){
		#templateColumns .columnContainer .mcnTextContent,#templateColumns .columnContainer .mcnTextContent p{
			font-size:16px !important;
			line-height:150% !important;
		}

}	@media only screen and (max-width: 480px){
		#templateFooter .mcnTextContent,#templateFooter .mcnTextContent p{
			font-size:14px !important;
			line-height:150% !important;
		}

}</style></head>
    <body style="height: 100%;margin: 0;padding: 0;width: 100%;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;background-color: #FAFAFA;">
        <!--
-->
        <!--[if !gte mso 9]><!----><span class="mcnPreviewText" style="display:none; font-size:0px; line-height:0px; max-height:0px; max-width:0px; opacity:0; overflow:hidden; visibility:hidden; mso-hide:all;">Le ultime novità sui bandi e attività finanziate con i fondi europei</span><!--<![endif]-->
        <!--
-->
        <center>
            <table align="center" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" height="100%" width="100%" id="bodyTable" style="border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;height: 100%;margin: 0;padding: 0;width: 100%;background-color: #FAFAFA;">
                <tr>
                    <td align="center" valign="top" id="bodyCell" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;height: 100%;margin: 0;padding: 10px;width: 100%;border-top: 0;">
                        <!-- BEGIN TEMPLATE // -->
                        <!--[if (gte mso 9)|(IE)]>
                        <table align="center" border="0" cellspacing="0" cellpadding="0" width="600" style="width:600px;">
                        <tr>
                        <td align="center" valign="top" width="600" style="width:600px;">
                        <![endif]-->
                        <table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="templateContainer" style="border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;border: 0;max-width: 600px !important;">
                            <tr>
                                <td valign="top" id="templatePreheader" style="background:#FAFAFA none no-repeat center/cover;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;background-color: #FAFAFA;background-image: none;background-repeat: no-repeat;background-position: center;background-size: cover;border-top: 0;border-bottom: 0;padding-top: 9px;padding-bottom: 9px;"><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnTextBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
    <tbody class="mcnTextBlockOuter">
        <tr>
            <td valign="top" class="mcnTextBlockInner" style="padding-top: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
              	<!--[if mso]>
				<table align="left" border="0" cellspacing="0" cellpadding="0" width="100%" style="width:100%;">
				<tr>
				<![endif]-->
			
				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="600" style="width:600px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 100%;min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-right: 18px;padding-bottom: 9px;padding-left: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: left;">

                            <div style="text-align: right;">Newsletter n. 8 - ottobre2020</div>

                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				</tr>
				</table>
				<![endif]-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table></td>
                            </tr>
                            <tr>
                                <td valign="top" id="templateHeader" style="background:#FFFFFF none no-repeat center/cover;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;background-color: #FFFFFF;background-image: none;background-repeat: no-repeat;background-position: center;background-size: cover;border-top: 0;border-bottom: 0;padding-top: 9px;padding-bottom: 0;"><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnImageBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
    <tbody class="mcnImageBlockOuter">
            <tr>
                <td valign="top" style="padding: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" class="mcnImageBlockInner">
                    <table align="left" width="100%" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" class="mcnImageContentContainer" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                        <tbody><tr>
                            <td class="mcnImageContent" valign="top" style="padding-right: 9px;padding-left: 9px;padding-top: 0;padding-bottom: 0;text-align: center;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">

                                    <a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=353aa9239b&e=80061cc9ba" title="" class="" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                                        <img align="center" alt="" src="https://gallery.mailchimp.com/a5ab102b94a1378860ba3326f/images/b4e8aa13-c98d-4aaf-9965-e9a1e442eeb1.jpg" width="564" style="max-width: 920px;padding-bottom: 0;display: inline !important;vertical-align: bottom;border: 0;height: auto;outline: none;text-decoration: none;-ms-interpolation-mode: bicubic;" class="mcnImage">
                                    </a>

                            </td>
                        </tr>
                    </tbody></table>
                </td>
            </tr>
    </tbody>
</table></td>
                            </tr>
                            <tr>
                                <td valign="top" id="templateBody" style="background:#ffffff none no-repeat center/cover;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;background-color: #ffffff;background-image: none;background-repeat: no-repeat;background-position: center;background-size: cover;border-top: 0;border-bottom: 0;padding-top: 0;padding-bottom: 0;"></td>
                            </tr>
                            <tr>
                                <td valign="top" id="templateColumns" style="background:#ffffff none no-repeat center/cover;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;background-color: #ffffff;background-image: none;background-repeat: no-repeat;background-position: center;background-size: cover;border-top: 0;border-bottom: 2px solid #EAEAEA;padding-top: 0;padding-bottom: 9px;">
                                    <!--[if (gte mso 9)|(IE)]>
                                    <table align="center" border="0" cellspacing="0" cellpadding="0" width="600" style="width:600px;">
                                    <tr>
                                    <td align="center" valign="top" width="200" style="width:200px;">
                                    <![endif]-->
                                    <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="200" class="columnWrapper" style="border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                                        <tr>
                                            <td valign="top" class="columnContainer" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;"></td>
                                        </tr>
                                    </table>
                                    <!--[if (gte mso 9)|(IE)]>
                                    </td>
                                    <td align="center" valign="top" width="200" style="width:200px;">
                                    <![endif]-->
                                    <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="200" class="columnWrapper" style="border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                                        <tr>
                                            <td valign="top" class="columnContainer" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;"></td>
                                        </tr>
                                    </table>
                                    <!--[if (gte mso 9)|(IE)]>
                                    </td>
                                    <td align="center" valign="top" width="200" style="width:200px;">
                                    <![endif]-->
                                    <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="200" class="columnWrapper" style="border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                                        <tr>
                                            <td valign="top" class="columnContainer" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;"></td>
                                        </tr>
                                    </table>
                                    <!--[if (gte mso 9)|(IE)]>
                                    </td>
                                    </tr>
                                    </table>
                                    <![endif]-->
                                </td>
                            </tr>
                            <tr>
                                <td valign="top" id="templateFooter" style="background:#ffffff none no-repeat center/cover;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;background-color: #ffffff;background-image: none;background-repeat: no-repeat;background-position: center;background-size: cover;border-top: 0;border-bottom: 0;padding-top: 9px;padding-bottom: 9px;"><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnDividerBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;table-layout: fixed !important;">
    <tbody class="mcnDividerBlockOuter">
        <tr>
            <td class="mcnDividerBlockInner" style="min-width: 100%;padding: 0px 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                <table class="mcnDividerContent" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" style="min-width: 100%;border-top: 20px solid #FFD700;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                    <tbody><tr>
                        <td style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                            <span></span>
                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
<!--
                <td class="mcnDividerBlockInner" style="padding: 18px;">
                <hr class="mcnDividerContent" style="border-bottom-color:none; border-left-color:none; border-right-color:none; border-bottom-width:0; border-left-width:0; border-right-width:0; margin-top:0; margin-right:0; margin-bottom:0; margin-left:0;" />
-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnTextBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
    <tbody class="mcnTextBlockOuter">
        <tr>
            <td valign="top" class="mcnTextBlockInner" style="padding-top: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
              	<!--[if mso]>
				<table align="left" border="0" cellspacing="0" cellpadding="0" width="100%" style="width:100%;">
				<tr>
				<![endif]-->
			
				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="600" style="width:600px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 100%;min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-right: 18px;padding-bottom: 9px;padding-left: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <strong>LE OPPORTUNITA' DAI FONDI EUROPEI FESR E FSE MARCHE</strong>
                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				</tr>
				</table>
				<![endif]-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnTextBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
    <tbody class="mcnTextBlockOuter">
        <tr>
            <td valign="top" class="mcnTextBlockInner" style="padding-top: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
              	<!--[if mso]>
				<table align="left" border="0" cellspacing="0" cellpadding="0" width="100%" style="width:100%;">
				<tr>
				<![endif]-->
			
				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="210" style="width:210px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 210px;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-left: 18px;padding-bottom: 9px;padding-right: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=d5c287f4fb&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;color: #656565;font-weight: normal;text-decoration: underline;"><img data-file-id="4226894" height="90" src="https://mcusercontent.com/a5ab102b94a1378860ba3326f/images/53e7a8b3-b83c-4217-8058-3dbbd30394b0.jpg" style="border: 0px;width: 150px;height: 90px;margin: 0px;outline: none;text-decoration: none;-ms-interpolation-mode: bicubic;" width="150"></a>
                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="390" style="width:390px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 390px;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-left: 18px;padding-bottom: 9px;padding-right: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <div style="text-align: left;"><font color="#008000"><span style="font-size:18px"><strong>16 Assegni di Ricerca per ridare impulso al sistema socio-economico regionale</strong></span></font></div>

<div style="text-align: justify;">Obiettivo del nuovo avviso quello di promuovere la crescita professionale, attraverso la realizzazione di progetti di ricerca biennali rivolti a giovani laureati.&nbsp;</div>

<div style="text-align: right;"><a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=26b0c38645&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;color: #656565;font-weight: normal;text-decoration: underline;"><strong><span style="font-size:12px">SCADENZA 12 OTTOBRE 2020</span></strong></a></div>

                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				</tr>
				</table>
				<![endif]-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnDividerBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;table-layout: fixed !important;">
    <tbody class="mcnDividerBlockOuter">
        <tr>
            <td class="mcnDividerBlockInner" style="min-width: 100%;padding: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                <table class="mcnDividerContent" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" style="min-width: 100%;border-top: 2px solid #EAEAEA;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                    <tbody><tr>
                        <td style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                            <span></span>
                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
<!--
                <td class="mcnDividerBlockInner" style="padding: 18px;">
                <hr class="mcnDividerContent" style="border-bottom-color:none; border-left-color:none; border-right-color:none; border-bottom-width:0; border-left-width:0; border-right-width:0; margin-top:0; margin-right:0; margin-bottom:0; margin-left:0;" />
-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnTextBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
    <tbody class="mcnTextBlockOuter">
        <tr>
            <td valign="top" class="mcnTextBlockInner" style="padding-top: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
              	<!--[if mso]>
				<table align="left" border="0" cellspacing="0" cellpadding="0" width="100%" style="width:100%;">
				<tr>
				<![endif]-->
			
				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="210" style="width:210px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 210px;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-left: 18px;padding-bottom: 9px;padding-right: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=d7ea953387&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;color: #656565;font-weight: normal;text-decoration: underline;"><img data-file-id="4155346" height="107" src="https://mcusercontent.com/a5ab102b94a1378860ba3326f/images/4d1af23e-955e-4c24-9cb6-25856c400b4e.jpg" style="border: 0px;width: 150px;height: 107px;margin: 0px;outline: none;text-decoration: none;-ms-interpolation-mode: bicubic;" width="150"></a>
                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="390" style="width:390px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 390px;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-left: 18px;padding-bottom: 9px;padding-right: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <div style="text-align: left;"><font color="#008000"><span style="font-size:18px"><strong>PROROGA - Bando per favorire lo smart working nelle PA</strong></span></font></div>

<div style="text-align: justify;">Nuova scadenza per il bando di&nbsp;concessione contributi a favore dei Comuni della Regione Marche per interventi finalizzati alla realizzazione e il dispiegamento di infrastrutture cloud</div>

<div style="text-align: right;"><strong><a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=f849224292&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;color: #656565;font-weight: normal;text-decoration: underline;"><span style="font-size:12px">SCADENZA 20 OTTOBRE 2020</span></a></strong></div>

                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				</tr>
				</table>
				<![endif]-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnDividerBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;table-layout: fixed !important;">
    <tbody class="mcnDividerBlockOuter">
        <tr>
            <td class="mcnDividerBlockInner" style="min-width: 100%;padding: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                <table class="mcnDividerContent" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" style="min-width: 100%;border-top: 2px solid #EAEAEA;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                    <tbody><tr>
                        <td style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                            <span></span>
                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
<!--
                <td class="mcnDividerBlockInner" style="padding: 18px;">
                <hr class="mcnDividerContent" style="border-bottom-color:none; border-left-color:none; border-right-color:none; border-bottom-width:0; border-left-width:0; border-right-width:0; margin-top:0; margin-right:0; margin-bottom:0; margin-left:0;" />
-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnTextBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
    <tbody class="mcnTextBlockOuter">
        <tr>
            <td valign="top" class="mcnTextBlockInner" style="padding-top: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
              	<!--[if mso]>
				<table align="left" border="0" cellspacing="0" cellpadding="0" width="100%" style="width:100%;">
				<tr>
				<![endif]-->
			
				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="210" style="width:210px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 210px;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-left: 18px;padding-bottom: 9px;padding-right: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=e47dbd0dbf&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;color: #656565;font-weight: normal;text-decoration: underline;"><img data-file-id="4226882" height="90" src="https://mcusercontent.com/a5ab102b94a1378860ba3326f/images/8fa8abc6-a86e-425a-bd47-84c6fb2d5359.jpg" style="border: 0px;width: 150px;height: 90px;margin: 0px;outline: none;text-decoration: none;-ms-interpolation-mode: bicubic;" width="150"></a>
                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="390" style="width:390px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 390px;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-left: 18px;padding-bottom: 9px;padding-right: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <div style="text-align: left;"><font color="#008000"><span style="font-size:18px"><strong>Sostegno alla creazione d'impresa&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;</strong></span></font></div>

<div style="text-align: justify;">3 milioni di euro per incentivare l’imprenditorialità.&nbsp;Aperto l'avviso destinato ai disoccupati residenti&nbsp;nell’area di crisi complessa del Fermano Maceratese</div>

<div style="text-align: right;"><strong><a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=d25356f026&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;color: #656565;font-weight: normal;text-decoration: underline;"><span style="font-size:12px">SCADENZA 31 DICEMBRE 2021</span></a></strong></div>

                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				</tr>
				</table>
				<![endif]-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnDividerBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;table-layout: fixed !important;">
    <tbody class="mcnDividerBlockOuter">
        <tr>
            <td class="mcnDividerBlockInner" style="min-width: 100%;padding: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                <table class="mcnDividerContent" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" style="min-width: 100%;border-top: 2px solid #EAEAEA;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                    <tbody><tr>
                        <td style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                            <span></span>
                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
<!--
                <td class="mcnDividerBlockInner" style="padding: 18px;">
                <hr class="mcnDividerContent" style="border-bottom-color:none; border-left-color:none; border-right-color:none; border-bottom-width:0; border-left-width:0; border-right-width:0; margin-top:0; margin-right:0; margin-bottom:0; margin-left:0;" />
-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnTextBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
    <tbody class="mcnTextBlockOuter">
        <tr>
            <td valign="top" class="mcnTextBlockInner" style="padding-top: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
              	<!--[if mso]>
				<table align="left" border="0" cellspacing="0" cellpadding="0" width="100%" style="width:100%;">
				<tr>
				<![endif]-->
			
				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="210" style="width:210px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 210px;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-left: 18px;padding-bottom: 9px;padding-right: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=7d45bee5a5&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;color: #656565;font-weight: normal;text-decoration: underline;"><img data-file-id="4227470" height="90" src="https://mcusercontent.com/a5ab102b94a1378860ba3326f/images/89f95a74-ba61-4abc-8cf8-5f7c5c54fbeb.jpg" style="border: 0px;width: 150px;height: 90px;margin: 0px;outline: none;text-decoration: none;-ms-interpolation-mode: bicubic;" width="150"></a>
                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="390" style="width:390px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 390px;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-left: 18px;padding-bottom: 9px;padding-right: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <div style="text-align: left;"><font color="#008000"><span style="font-size:18px"><strong>Seminari informativi per dipendenti della pubblica amministrazione</strong></span></font><br>
La Scuola Regionale di formazione della Pubblica Amministrazione ha avviato un ciclo di seminari informativi gratuiti rivolti ai dipendenti degli Enti locali, enti territoriali, e p.a.</div>

<div style="text-align: right;"><a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=758c6b8013&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;color: #656565;font-weight: normal;text-decoration: underline;"><u><font size="1">ISCRIVITI</font></u></a></div>

                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				</tr>
				</table>
				<![endif]-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnDividerBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;table-layout: fixed !important;">
    <tbody class="mcnDividerBlockOuter">
        <tr>
            <td class="mcnDividerBlockInner" style="min-width: 100%;padding: 0px 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                <table class="mcnDividerContent" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" style="min-width: 100%;border-top: 20px solid #FFD700;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                    <tbody><tr>
                        <td style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                            <span></span>
                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
<!--
                <td class="mcnDividerBlockInner" style="padding: 18px;">
                <hr class="mcnDividerContent" style="border-bottom-color:none; border-left-color:none; border-right-color:none; border-bottom-width:0; border-left-width:0; border-right-width:0; margin-top:0; margin-right:0; margin-bottom:0; margin-left:0;" />
-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnTextBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
    <tbody class="mcnTextBlockOuter">
        <tr>
            <td valign="top" class="mcnTextBlockInner" style="padding-top: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
              	<!--[if mso]>
				<table align="left" border="0" cellspacing="0" cellpadding="0" width="100%" style="width:100%;">
				<tr>
				<![endif]-->
			
				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="600" style="width:600px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 100%;min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-right: 18px;padding-bottom: 9px;padding-left: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <strong>I BANDI IN USCITA</strong>
                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				</tr>
				</table>
				<![endif]-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnTextBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
    <tbody class="mcnTextBlockOuter">
        <tr>
            <td valign="top" class="mcnTextBlockInner" style="padding-top: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
              	<!--[if mso]>
				<table align="left" border="0" cellspacing="0" cellpadding="0" width="100%" style="width:100%;">
				<tr>
				<![endif]-->
			
				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="210" style="width:210px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 210px;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-left: 18px;padding-bottom: 9px;padding-right: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=08c9cc2369&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;color: #656565;font-weight: normal;text-decoration: underline;"><img data-file-id="4236470" height="90" src="https://mcusercontent.com/a5ab102b94a1378860ba3326f/images/3380dc98-c824-4702-b3aa-5cd00ba75603.jpg" style="border: 0px;width: 150px;height: 90px;margin: 0px;outline: none;text-decoration: none;-ms-interpolation-mode: bicubic;" width="150"></a>
                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="390" style="width:390px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 390px;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-left: 18px;padding-bottom: 9px;padding-right: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <div style="text-align: left;"><font color="#008000"><span style="font-size:18px"><strong>Lauree professionalizzanti: in uscita&nbsp;l’avviso per i voucher&nbsp;</strong></span></font><br>
Uscirà a breve l’avviso per l’erogazione dei voucher formativi che favoriscono la partecipazione ai corsi di laurea triennale a orientamento professionale. Scadenza prevista: 1 novembre 2020. Rimani aggiornato su europa.marche.it<br>
&nbsp;</div>

<div style="text-align: right;"><a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=28aa880254&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;color: #656565;font-weight: normal;text-decoration: underline;"><u><font size="1">SCOPRI DI PIU'</font></u></a></div>

                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				</tr>
				</table>
				<![endif]-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnDividerBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;table-layout: fixed !important;">
    <tbody class="mcnDividerBlockOuter">
        <tr>
            <td class="mcnDividerBlockInner" style="min-width: 100%;padding: 0px 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                <table class="mcnDividerContent" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" style="min-width: 100%;border-top: 20px solid #FFD700;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                    <tbody><tr>
                        <td style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                            <span></span>
                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
<!--
                <td class="mcnDividerBlockInner" style="padding: 18px;">
                <hr class="mcnDividerContent" style="border-bottom-color:none; border-left-color:none; border-right-color:none; border-bottom-width:0; border-left-width:0; border-right-width:0; margin-top:0; margin-right:0; margin-bottom:0; margin-left:0;" />
-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnTextBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
    <tbody class="mcnTextBlockOuter">
        <tr>
            <td valign="top" class="mcnTextBlockInner" style="padding-top: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
              	<!--[if mso]>
				<table align="left" border="0" cellspacing="0" cellpadding="0" width="100%" style="width:100%;">
				<tr>
				<![endif]-->
			
				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="600" style="width:600px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 100%;min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-right: 18px;padding-bottom: 9px;padding-left: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <strong>FOCUS PROGETTI: L'EUROPA NELLE MARCHE E'...</strong>
                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				</tr>
				</table>
				<![endif]-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnTextBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
    <tbody class="mcnTextBlockOuter">
        <tr>
            <td valign="top" class="mcnTextBlockInner" style="padding-top: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
              	<!--[if mso]>
				<table align="left" border="0" cellspacing="0" cellpadding="0" width="100%" style="width:100%;">
				<tr>
				<![endif]-->
			
				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="210" style="width:210px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 210px;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-left: 18px;padding-bottom: 9px;padding-right: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <div style="text-align: left;"><a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=7ddf3067a6&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;color: #656565;font-weight: normal;text-decoration: underline;"><img data-file-id="4227014" height="90" src="https://mcusercontent.com/a5ab102b94a1378860ba3326f/images/ccd85545-86b6-4d9e-9909-aae235479f5c.jpg" style="border: 0px;width: 150px;height: 90px;margin: 0px;outline: none;text-decoration: none;-ms-interpolation-mode: bicubic;" width="150"></a></div>

                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="390" style="width:390px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 390px;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-left: 18px;padding-bottom: 9px;padding-right: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <div style="text-align: left;"><span style="text-align:justify"><font color="#008000"><span style="font-size:18px"><strong>Loreto, gli interventi tra arte e cultura</strong></span></font><br>
Un immenso patrimonio culturale che, grazie alla programmazione regionale dei fondi europei, viene tutelato e valorizzato attraverso lavori di riqualificazione e interventi di promozione e sviluppo</span></div>

<div style="text-align: right;"><a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=fa9bb7382b&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;color: #656565;font-weight: normal;text-decoration: underline;">SCOPRI DI PIU'</a></div>

                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				</tr>
				</table>
				<![endif]-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnDividerBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;table-layout: fixed !important;">
    <tbody class="mcnDividerBlockOuter">
        <tr>
            <td class="mcnDividerBlockInner" style="min-width: 100%;padding: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                <table class="mcnDividerContent" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" style="min-width: 100%;border-top: 2px solid #EAEAEA;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                    <tbody><tr>
                        <td style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                            <span></span>
                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
<!--
                <td class="mcnDividerBlockInner" style="padding: 18px;">
                <hr class="mcnDividerContent" style="border-bottom-color:none; border-left-color:none; border-right-color:none; border-bottom-width:0; border-left-width:0; border-right-width:0; margin-top:0; margin-right:0; margin-bottom:0; margin-left:0;" />
-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnTextBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
    <tbody class="mcnTextBlockOuter">
        <tr>
            <td valign="top" class="mcnTextBlockInner" style="padding-top: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
              	<!--[if mso]>
				<table align="left" border="0" cellspacing="0" cellpadding="0" width="100%" style="width:100%;">
				<tr>
				<![endif]-->
			
				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="210" style="width:210px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 210px;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-left: 18px;padding-bottom: 9px;padding-right: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <div style="text-align: left;"><a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=967b5ffc3e&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;color: #656565;font-weight: normal;text-decoration: underline;"><img data-file-id="4227026" height="90" src="https://mcusercontent.com/a5ab102b94a1378860ba3326f/images/6557c750-81df-4765-acf4-fb930ebc640f.jpg" style="border: 0px;width: 150px;height: 90px;margin: 0px;outline: none;text-decoration: none;-ms-interpolation-mode: bicubic;" width="150"></a></div>

                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="390" style="width:390px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 390px;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-left: 18px;padding-bottom: 9px;padding-right: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <div style="text-align: left;"><span style="text-align:justify"><font color="#008000"><span style="font-size:18px"><strong>#Euinmyregion:&nbsp;i progetti vincitori</strong></span></font><br>
Concluso il concorso: tra le tante buone pratiche finanziate con fondi europei&nbsp;anche molti progetti Made in Marche.&nbsp;</span><br>
&nbsp;</div>

<div style="text-align: right;"><a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=af9aab6162&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;color: #656565;font-weight: normal;text-decoration: underline;">SCOPRI DI PIU'</a></div>

                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				</tr>
				</table>
				<![endif]-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnDividerBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;table-layout: fixed !important;">
    <tbody class="mcnDividerBlockOuter">
        <tr>
            <td class="mcnDividerBlockInner" style="min-width: 100%;padding: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                <table class="mcnDividerContent" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" style="min-width: 100%;border-top: 2px solid #EAEAEA;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                    <tbody><tr>
                        <td style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                            <span></span>
                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
<!--
                <td class="mcnDividerBlockInner" style="padding: 18px;">
                <hr class="mcnDividerContent" style="border-bottom-color:none; border-left-color:none; border-right-color:none; border-bottom-width:0; border-left-width:0; border-right-width:0; margin-top:0; margin-right:0; margin-bottom:0; margin-left:0;" />
-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnTextBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
    <tbody class="mcnTextBlockOuter">
        <tr>
            <td valign="top" class="mcnTextBlockInner" style="padding-top: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
              	<!--[if mso]>
				<table align="left" border="0" cellspacing="0" cellpadding="0" width="100%" style="width:100%;">
				<tr>
				<![endif]-->
			
				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="210" style="width:210px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 210px;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-left: 18px;padding-bottom: 9px;padding-right: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <div style="text-align: left;"><a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=472c5d13f7&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;color: #656565;font-weight: normal;text-decoration: underline;"><img data-file-id="4232886" height="88" src="https://mcusercontent.com/a5ab102b94a1378860ba3326f/images/5cd3596d-133c-4b61-affe-c911b6abc5d2.jpg" style="border: 0px;width: 150px;height: 88px;margin: 0px;outline: none;text-decoration: none;-ms-interpolation-mode: bicubic;" width="150"></a></div>

                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="390" style="width:390px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 390px;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-left: 18px;padding-bottom: 9px;padding-right: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <div style="text-align: left;"><span style="text-align:justify"><font color="#008000"><span style="font-size:18px"><strong>Bando internazionalizzazione, sistema Moda e Legno-mobile</strong></span></font><br>
Pubblicate le graduatorie: verranno finanziati 62 progetti (per un totale di 78 aziende). Previsti 5,6 milioni di contributi&nbsp;</span><br>
&nbsp;</div>

<div style="text-align: right;"><a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=bab8d82c0b&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;color: #656565;font-weight: normal;text-decoration: underline;">SCOPRI DI PIU'</a></div>

                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				</tr>
				</table>
				<![endif]-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnDividerBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;table-layout: fixed !important;">
    <tbody class="mcnDividerBlockOuter">
        <tr>
            <td class="mcnDividerBlockInner" style="min-width: 100%;padding: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                <table class="mcnDividerContent" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" style="min-width: 100%;border-top: 2px solid #EAEAEA;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                    <tbody><tr>
                        <td style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                            <span></span>
                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
<!--
                <td class="mcnDividerBlockInner" style="padding: 18px;">
                <hr class="mcnDividerContent" style="border-bottom-color:none; border-left-color:none; border-right-color:none; border-bottom-width:0; border-left-width:0; border-right-width:0; margin-top:0; margin-right:0; margin-bottom:0; margin-left:0;" />
-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnTextBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
    <tbody class="mcnTextBlockOuter">
        <tr>
            <td valign="top" class="mcnTextBlockInner" style="padding-top: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
              	<!--[if mso]>
				<table align="left" border="0" cellspacing="0" cellpadding="0" width="100%" style="width:100%;">
				<tr>
				<![endif]-->
			
				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="210" style="width:210px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 210px;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-left: 18px;padding-bottom: 9px;padding-right: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <div style="text-align: left;"><a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=664203e8fc&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;color: #656565;font-weight: normal;text-decoration: underline;"><img data-file-id="3715901" height="73" src="https://gallery.mailchimp.com/a5ab102b94a1378860ba3326f/images/f2b2e023-a21e-436f-b0d2-fd21c9c03eeb.jpg" style="border: 0px;width: 150px;height: 73px;margin: 0px;outline: none;text-decoration: none;-ms-interpolation-mode: bicubic;" width="150"></a></div>

                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="390" style="width:390px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 390px;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-left: 18px;padding-bottom: 9px;padding-right: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <div style="text-align: left;"><span style="text-align:justify"><font color="#008000"><span style="font-size:18px"><strong>Made in Land: proseguono le attività</strong></span></font></span><br>
Proseguono le attività del progetto di cooperazione&nbsp;Italia- Croazia per creare nuove strategie e vivere il patrimonio culturale e naturale delle Aree Interne.<br>
&nbsp;</div>

<div style="text-align: right;"><a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=91bd4c5181&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;color: #656565;font-weight: normal;text-decoration: underline;">SCOPRI DI PIU'</a></div>

                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				</tr>
				</table>
				<![endif]-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnDividerBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;table-layout: fixed !important;">
    <tbody class="mcnDividerBlockOuter">
        <tr>
            <td class="mcnDividerBlockInner" style="min-width: 100%;padding: 0px 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                <table class="mcnDividerContent" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" style="min-width: 100%;border-top: 20px solid #FFD700;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                    <tbody><tr>
                        <td style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                            <span></span>
                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
<!--
                <td class="mcnDividerBlockInner" style="padding: 18px;">
                <hr class="mcnDividerContent" style="border-bottom-color:none; border-left-color:none; border-right-color:none; border-bottom-width:0; border-left-width:0; border-right-width:0; margin-top:0; margin-right:0; margin-bottom:0; margin-left:0;" />
-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnTextBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
    <tbody class="mcnTextBlockOuter">
        <tr>
            <td valign="top" class="mcnTextBlockInner" style="padding-top: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
              	<!--[if mso]>
				<table align="left" border="0" cellspacing="0" cellpadding="0" width="100%" style="width:100%;">
				<tr>
				<![endif]-->
			
				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="600" style="width:600px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 100%;min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-right: 18px;padding-bottom: 9px;padding-left: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <strong>LE OPPORTUNITA' PER I GIOVANI</strong>
                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				</tr>
				</table>
				<![endif]-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnTextBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
    <tbody class="mcnTextBlockOuter">
        <tr>
            <td valign="top" class="mcnTextBlockInner" style="padding-top: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
              	<!--[if mso]>
				<table align="left" border="0" cellspacing="0" cellpadding="0" width="100%" style="width:100%;">
				<tr>
				<![endif]-->
			
				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="210" style="width:210px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 210px;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-left: 18px;padding-bottom: 9px;padding-right: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <div style="text-align: left;"><a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=8a8d38d226&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;color: #656565;font-weight: normal;text-decoration: underline;"><img data-file-id="4227038" height="90" src="https://mcusercontent.com/a5ab102b94a1378860ba3326f/images/aeb42b3d-cfe0-45b1-aed9-600e963ca27f.jpg" style="border: 0px;width: 150px;height: 90px;margin: 0px;outline: none;text-decoration: none;-ms-interpolation-mode: bicubic;" width="150"></a><br>
&nbsp;</div>

                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="390" style="width:390px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 390px;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-left: 18px;padding-bottom: 9px;padding-right: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <div style="text-align: left;"><span style="text-align:justify"><font color="#008000"><strong style="font-size:18px">Concorso di traduzione Juvenes Translatores&nbsp;</strong></font><br>
La direzione generale della Traduzione della Commissione europea ha aperto la 14a edizione&nbsp;del concorso per giovani traduttori di tutte le scuole secondarie dell'Unione europea</span></div>

<div style="text-align: right;"><a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=4b94b68ce6&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;color: #656565;font-weight: normal;text-decoration: underline;">ISCRIVITI ENTRO IL 20 OTTOBRE 2020</a></div>

                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				</tr>
				</table>
				<![endif]-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnDividerBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;table-layout: fixed !important;">
    <tbody class="mcnDividerBlockOuter">
        <tr>
            <td class="mcnDividerBlockInner" style="min-width: 100%;padding: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                <table class="mcnDividerContent" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" style="min-width: 100%;border-top: 2px solid #EAEAEA;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                    <tbody><tr>
                        <td style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                            <span></span>
                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
<!--
                <td class="mcnDividerBlockInner" style="padding: 18px;">
                <hr class="mcnDividerContent" style="border-bottom-color:none; border-left-color:none; border-right-color:none; border-bottom-width:0; border-left-width:0; border-right-width:0; margin-top:0; margin-right:0; margin-bottom:0; margin-left:0;" />
-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnTextBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
    <tbody class="mcnTextBlockOuter">
        <tr>
            <td valign="top" class="mcnTextBlockInner" style="padding-top: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
              	<!--[if mso]>
				<table align="left" border="0" cellspacing="0" cellpadding="0" width="100%" style="width:100%;">
				<tr>
				<![endif]-->
			
				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="210" style="width:210px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 210px;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-left: 18px;padding-bottom: 9px;padding-right: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <div style="text-align: left;"><a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=4d03293fad&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;color: #656565;font-weight: normal;text-decoration: underline;"><img data-file-id="4227050" height="90" src="https://mcusercontent.com/a5ab102b94a1378860ba3326f/images/54d78219-11e1-4c74-a333-6ad3fc124955.jpg" style="border: 0px;width: 150px;height: 90px;margin: 0px;outline: none;text-decoration: none;-ms-interpolation-mode: bicubic;" width="150"></a><br>
&nbsp;</div>

                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="390" style="width:390px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 390px;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-left: 18px;padding-bottom: 9px;padding-right: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <div style="text-align: left;"><span style="text-align:justify"><font color="#008000"><strong style="font-size:18px">Time to care, aperto il bando</strong></font><br>
L'iniziativa è rivolta a 1.200 giovani under </span>35 che vogliono impegnarsi in attività di supporto e assistenza agli anziani<span style="text-align:justify">&nbsp;per un periodo di sei mesi</span></div>

<div style="text-align: right;"><a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=f466645f5b&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;color: #656565;font-weight: normal;text-decoration: underline;">SCADENZA 31 OTTOBRE 2020</a></div>

                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				</tr>
				</table>
				<![endif]-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnDividerBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;table-layout: fixed !important;">
    <tbody class="mcnDividerBlockOuter">
        <tr>
            <td class="mcnDividerBlockInner" style="min-width: 100%;padding: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                <table class="mcnDividerContent" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" style="min-width: 100%;border-top: 2px solid #EAEAEA;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                    <tbody><tr>
                        <td style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                            <span></span>
                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
<!--
                <td class="mcnDividerBlockInner" style="padding: 18px;">
                <hr class="mcnDividerContent" style="border-bottom-color:none; border-left-color:none; border-right-color:none; border-bottom-width:0; border-left-width:0; border-right-width:0; margin-top:0; margin-right:0; margin-bottom:0; margin-left:0;" />
-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnTextBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
    <tbody class="mcnTextBlockOuter">
        <tr>
            <td valign="top" class="mcnTextBlockInner" style="padding-top: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
              	<!--[if mso]>
				<table align="left" border="0" cellspacing="0" cellpadding="0" width="100%" style="width:100%;">
				<tr>
				<![endif]-->
			
				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="210" style="width:210px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 210px;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-left: 18px;padding-bottom: 9px;padding-right: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <div style="text-align: left;"><a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=bc854dc7c6&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;color: #656565;font-weight: normal;text-decoration: underline;"><img data-file-id="4227082" height="90" src="https://mcusercontent.com/a5ab102b94a1378860ba3326f/images/8b7d58a0-8e50-4fec-8567-88d32e09a1ca.jpg" style="border: 0px;width: 150px;height: 90px;margin: 0px;outline: none;text-decoration: none;-ms-interpolation-mode: bicubic;" width="150"></a><br>
&nbsp;</div>

                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="390" style="width:390px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 390px;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-left: 18px;padding-bottom: 9px;padding-right: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <div style="text-align: left;"><span style="text-align:justify"><font color="#008000"><strong style="font-size:18px">Erasmus+ 2020: stanziati ulteriori 200 milioni</strong></font><br>
Sviluppo di partenariati su educazione digitale e creatività: pubblicata la revisione del programma di lavoro annuale Erasmus+ 2020.</span></div>

<div style="text-align: right;"><a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=2bcfc6e5f1&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;color: #656565;font-weight: normal;text-decoration: underline;">SCOPRI DI PIU'</a></div>

                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				</tr>
				</table>
				<![endif]-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnDividerBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;table-layout: fixed !important;">
    <tbody class="mcnDividerBlockOuter">
        <tr>
            <td class="mcnDividerBlockInner" style="min-width: 100%;padding: 0px 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                <table class="mcnDividerContent" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" style="min-width: 100%;border-top: 20px solid #FFD700;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                    <tbody><tr>
                        <td style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                            <span></span>
                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
<!--
                <td class="mcnDividerBlockInner" style="padding: 18px;">
                <hr class="mcnDividerContent" style="border-bottom-color:none; border-left-color:none; border-right-color:none; border-bottom-width:0; border-left-width:0; border-right-width:0; margin-top:0; margin-right:0; margin-bottom:0; margin-left:0;" />
-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnTextBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
    <tbody class="mcnTextBlockOuter">
        <tr>
            <td valign="top" class="mcnTextBlockInner" style="padding-top: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
              	<!--[if mso]>
				<table align="left" border="0" cellspacing="0" cellpadding="0" width="100%" style="width:100%;">
				<tr>
				<![endif]-->
			
				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="600" style="width:600px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 100%;min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-right: 18px;padding-bottom: 9px;padding-left: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <strong>LE ALTRE OPPORTUNITA' PER LE IMPRESE</strong>
                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				</tr>
				</table>
				<![endif]-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnTextBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
    <tbody class="mcnTextBlockOuter">
        <tr>
            <td valign="top" class="mcnTextBlockInner" style="padding-top: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
              	<!--[if mso]>
				<table align="left" border="0" cellspacing="0" cellpadding="0" width="100%" style="width:100%;">
				<tr>
				<![endif]-->
			
				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="210" style="width:210px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 210px;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-left: 18px;padding-bottom: 9px;padding-right: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <div style="text-align: left;"><a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=c452613c01&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;color: #656565;font-weight: normal;text-decoration: underline;"><img data-file-id="4232894" height="99" src="https://mcusercontent.com/a5ab102b94a1378860ba3326f/images/0527465c-baaf-4761-b040-f1161799b649.jpg" style="border: 0px;width: 150px;height: 99px;margin: 0px;outline: none;text-decoration: none;-ms-interpolation-mode: bicubic;" width="150"></a><br>
&nbsp;</div>

                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				<td valign="top" width="390" style="width:390px;">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="max-width: 390px;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" width="100%" class="mcnTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding-top: 0;padding-left: 18px;padding-bottom: 9px;padding-right: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;color: #656565;font-family: Helvetica;font-size: 12px;line-height: 150%;text-align: center;">

                            <div style="text-align: left;"><span style="text-align:justify"><font color="#008000"><span style="font-size:18px"><strong>Riaperto il bando Brevetti+&nbsp;</strong></span></font><br>
Le micro, piccole e medie imprese potranno presentare la richiesta di accesso agli incentivi del bando MISE per l’acquisto di servizi specialistici finalizzati alla valorizzazione economica di un brevetto in termini di redditività, produttività e sviluppo di mercato.</span></div>

<div style="text-align: right;"><a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=55302aae0e&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;color: #656565;font-weight: normal;text-decoration: underline;">DOMANDE DAL 20 OTTOBRE</a></div>

                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if mso]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if mso]>
				</tr>
				</table>
				<![endif]-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnImageBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
    <tbody class="mcnImageBlockOuter">
            <tr>
                <td valign="top" style="padding: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" class="mcnImageBlockInner">
                    <table align="left" width="100%" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" class="mcnImageContentContainer" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                        <tbody><tr>
                            <td class="mcnImageContent" valign="top" style="padding-right: 9px;padding-left: 9px;padding-top: 0;padding-bottom: 0;text-align: center;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">


                                        <img align="center" alt="" src="https://gallery.mailchimp.com/a5ab102b94a1378860ba3326f/images/a0091e30-3188-4a3a-8de7-8fd1f460809b.jpg" width="564" style="max-width: 800px;padding-bottom: 0;display: inline !important;vertical-align: bottom;border: 0;height: auto;outline: none;text-decoration: none;-ms-interpolation-mode: bicubic;" class="mcnImage">


                            </td>
                        </tr>
                    </tbody></table>
                </td>
            </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnFollowBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
    <tbody class="mcnFollowBlockOuter">
        <tr>
            <td align="center" valign="top" style="padding: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" class="mcnFollowBlockInner">
                <table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnFollowContentContainer" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
    <tbody><tr>
        <td align="center" style="padding-left: 9px;padding-right: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
            <table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" style="min-width: 100%;background-color: #37A8DB;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" class="mcnFollowContent">
                <tbody><tr>
                    <td align="center" valign="top" style="padding-top: 9px;padding-right: 9px;padding-left: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                        <table align="center" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                            <tbody><tr>
                                <td align="center" valign="top" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                                    <!--[if mso]>
                                    <table align="center" border="0" cellspacing="0" cellpadding="0">
                                    <tr>
                                    <![endif]-->

                                        <!--[if mso]>
                                        <td align="center" valign="top">
                                        <![endif]-->


                                            <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="display: inline;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                                                <tbody><tr>
                                                    <td valign="top" style="padding-right: 10px;padding-bottom: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" class="mcnFollowContentItemContainer">
                                                        <table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnFollowContentItem" style="border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                                                            <tbody><tr>
                                                                <td align="left" valign="middle" style="padding-top: 5px;padding-right: 10px;padding-bottom: 5px;padding-left: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                                                                    <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="" style="border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                                                                        <tbody><tr>

                                                                                <td align="center" valign="middle" width="24" class="mcnFollowIconContent" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                                                                                    <a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=3cc5efc702&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;"><img src="https://cdn-images.mailchimp.com/icons/social-block-v2/color-twitter-48.png" alt="Twitter" style="display: block;border: 0;height: auto;outline: none;text-decoration: none;-ms-interpolation-mode: bicubic;" height="24" width="24" class=""></a>
                                                                                </td>


                                                                        </tr>
                                                                    </tbody></table>
                                                                </td>
                                                            </tr>
                                                        </tbody></table>
                                                    </td>
                                                </tr>
                                            </tbody></table>

                                        <!--[if mso]>
                                        </td>
                                        <![endif]-->

                                        <!--[if mso]>
                                        <td align="center" valign="top">
                                        <![endif]-->


                                            <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="display: inline;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                                                <tbody><tr>
                                                    <td valign="top" style="padding-right: 10px;padding-bottom: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" class="mcnFollowContentItemContainer">
                                                        <table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnFollowContentItem" style="border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                                                            <tbody><tr>
                                                                <td align="left" valign="middle" style="padding-top: 5px;padding-right: 10px;padding-bottom: 5px;padding-left: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                                                                    <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="" style="border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                                                                        <tbody><tr>

                                                                                <td align="center" valign="middle" width="24" class="mcnFollowIconContent" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                                                                                    <a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=7df4b30591&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;"><img src="https://cdn-images.mailchimp.com/icons/social-block-v2/color-facebook-48.png" alt="Facebook" style="display: block;border: 0;height: auto;outline: none;text-decoration: none;-ms-interpolation-mode: bicubic;" height="24" width="24" class=""></a>
                                                                                </td>


                                                                        </tr>
                                                                    </tbody></table>
                                                                </td>
                                                            </tr>
                                                        </tbody></table>
                                                    </td>
                                                </tr>
                                            </tbody></table>

                                        <!--[if mso]>
                                        </td>
                                        <![endif]-->

                                        <!--[if mso]>
                                        <td align="center" valign="top">
                                        <![endif]-->


                                            <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="display: inline;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                                                <tbody><tr>
                                                    <td valign="top" style="padding-right: 10px;padding-bottom: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" class="mcnFollowContentItemContainer">
                                                        <table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnFollowContentItem" style="border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                                                            <tbody><tr>
                                                                <td align="left" valign="middle" style="padding-top: 5px;padding-right: 10px;padding-bottom: 5px;padding-left: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                                                                    <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="" style="border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                                                                        <tbody><tr>

                                                                                <td align="center" valign="middle" width="24" class="mcnFollowIconContent" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                                                                                    <a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=24b3c4a536&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;"><img src="https://cdn-images.mailchimp.com/icons/social-block-v2/color-youtube-48.png" alt="YouTube" style="display: block;border: 0;height: auto;outline: none;text-decoration: none;-ms-interpolation-mode: bicubic;" height="24" width="24" class=""></a>
                                                                                </td>


                                                                        </tr>
                                                                    </tbody></table>
                                                                </td>
                                                            </tr>
                                                        </tbody></table>
                                                    </td>
                                                </tr>
                                            </tbody></table>

                                        <!--[if mso]>
                                        </td>
                                        <![endif]-->

                                        <!--[if mso]>
                                        <td align="center" valign="top">
                                        <![endif]-->


                                            <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" style="display: inline;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                                                <tbody><tr>
                                                    <td valign="top" style="padding-right: 0;padding-bottom: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" class="mcnFollowContentItemContainer">
                                                        <table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnFollowContentItem" style="border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                                                            <tbody><tr>
                                                                <td align="left" valign="middle" style="padding-top: 5px;padding-right: 10px;padding-bottom: 5px;padding-left: 9px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                                                                    <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="" style="border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                                                                        <tbody><tr>

                                                                                <td align="center" valign="middle" width="24" class="mcnFollowIconContent" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                                                                                    <a href="https://marche.us13.list-manage.com/track/click?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=4f798d9b67&e=80061cc9ba" target="_blank" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;"><img src="https://cdn-images.mailchimp.com/icons/social-block-v2/color-instagram-48.png" alt="Instagram" style="display: block;border: 0;height: auto;outline: none;text-decoration: none;-ms-interpolation-mode: bicubic;" height="24" width="24" class=""></a>
                                                                                </td>


                                                                        </tr>
                                                                    </tbody></table>
                                                                </td>
                                                            </tr>
                                                        </tbody></table>
                                                    </td>
                                                </tr>
                                            </tbody></table>

                                        <!--[if mso]>
                                        </td>
                                        <![endif]-->

                                    <!--[if mso]>
                                    </tr>
                                    </table>
                                    <![endif]-->
                                </td>
                            </tr>
                        </tbody></table>
                    </td>
                </tr>
            </tbody></table>
        </td>
    </tr>
</tbody></table>

            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnBoxedTextBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
    <!--[if gte mso 9]>
	<table align="center" border="0" cellspacing="0" cellpadding="0" width="100%">
	<![endif]-->
	<tbody class="mcnBoxedTextBlockOuter">
        <tr>
            <td valign="top" class="mcnBoxedTextBlockInner" style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">

				<!--[if gte mso 9]>
				<td align="center" valign="top" ">
				<![endif]-->
                <table align="left" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;" class="mcnBoxedTextContentContainer">
                    <tbody><tr>

                        <td style="padding-top: 9px;padding-left: 18px;padding-bottom: 9px;padding-right: 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">

                            <table border="0" cellspacing="0" class="mcnTextContentContainer" width="100%" style="min-width: 100% !important;background-color: #B0D4ED;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                                <tbody><tr>
                                    <td valign="top" class="mcnTextContent" style="padding: 18px;color: #F2F2F2;font-family: Helvetica;font-size: 14px;font-weight: normal;text-align: left;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;word-break: break-word;line-height: 150%;">
                                        <span style="color:#555555">Copyright © 2016 - All rights reserved.<br>
Servizio "Risorse Finanziarie e Bilancio" Regione Marche<br>
P.F. Programmazione Nazionale e Comunitaria<br>
Palazzo Leopardi - Via Tiziano, 44 60125 Ancona<br>
Tel. 071.806 3674 - Fax 071.806 3037<br>
<strong>E-mail</strong>: <strong>europa@regione.marche.it</strong></span>
                                    </td>
                                </tr>
                            </tbody></table>
                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
				<!--[if gte mso 9]>
				</td>
				<![endif]-->

				<!--[if gte mso 9]>
                </tr>
                </table>
				<![endif]-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table><table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" class="mcnDividerBlock" style="min-width: 100%;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;table-layout: fixed !important;">
    <tbody class="mcnDividerBlockOuter">
        <tr>
            <td class="mcnDividerBlockInner" style="min-width: 100%;padding: 0px 18px;mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                <table class="mcnDividerContent" border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" style="min-width: 100%;border-top: 20px solid #FFD700;border-collapse: collapse;mso-table-lspace: 0pt;mso-table-rspace: 0pt;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                    <tbody><tr>
                        <td style="mso-line-height-rule: exactly;-ms-text-size-adjust: 100%;-webkit-text-size-adjust: 100%;">
                            <span></span>
                        </td>
                    </tr>
                </tbody></table>
<!--
                <td class="mcnDividerBlockInner" style="padding: 18px;">
                <hr class="mcnDividerContent" style="border-bottom-color:none; border-left-color:none; border-right-color:none; border-bottom-width:0; border-left-width:0; border-right-width:0; margin-top:0; margin-right:0; margin-bottom:0; margin-left:0;" />
-->
            </td>
        </tr>
    </tbody>
</table></td>
                            </tr>
                        </table>
                        <!--[if (gte mso 9)|(IE)]>
                        </td>
                        </tr>
                        </table>
                        <![endif]-->
                        <!-- // END TEMPLATE -->
                    </td>
                </tr>
            </table>
        </center>
                <center>
                <br />
                <br />
                <br />
                <br />
                <br />
                <br />
                <table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" width="100%" id="canspamBarWrapper" style="background-color:#FFFFFF; border-top:1px solid #E5E5E5;">
                    <tr>
                        <td align="center" valign="top" style="padding-top:20px; padding-bottom:20px;">
                            <table border="0" cellpadding="0" cellspacing="0" id="canspamBar">
                                <tr>
                                    <td align="center" valign="top" style="color:#606060; font-family:Helvetica, Arial, sans-serif; font-size:11px; line-height:150%; padding-right:20px; padding-bottom:5px; padding-left:20px; text-align:center;">
                                        This email was sent to <a href="mailto:a.steta@unimc.it" target="_blank" style="color:#404040 !important;">a.steta@unimc.it</a>
                                        <br />
                                        <a href="https://marche.us13.list-manage.com/about?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=6640128377&e=80061cc9ba&c=bb27d297f0" target="_blank" style="color:#404040 !important;"><em>why did I get this?</em></a>&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;<a href="https://marche.us13.list-manage.com/unsubscribe?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=6640128377&e=80061cc9ba&c=bb27d297f0" style="color:#404040 !important;">unsubscribe from this list</a>&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;<a href="https://marche.us13.list-manage.com/profile?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=6640128377&e=80061cc9ba" style="color:#404040 !important;">update subscription preferences</a>
                                        <br />
                                        Regione Marche &middot; via Gentile da Fabriano 9 &middot; Ancona, AN 60121 &middot; Italy
                                        <br />
                                        <br />

                                    </td>
                                </tr>
                            </table>
                        </td>
                    </tr>
                </table>
                <style type="text/css">
                    @media only screen and (max-width: 480px){
                        table#canspamBar td{font-size:14px !important;}
                        table#canspamBar td a{display:block !important; margin-top:10px !important;}
                    }
                </style>
            </center><img src="https://marche.us13.list-manage.com/track/open.php?u=a5ab102b94a1378860ba3326f&id=bb27d297f0&e=80061cc9ba" height="1" width="1"></body>
</html>

Time to move: tempo di muoversi, nonostante tutto

Newsletter Informagiovani Ancona
Informagiovani

Informagiovani

Anche se la parola del momento è "lockdown", crediamo che sia tempo anche di guardare al futuro e prepararsi. Anche a partire.

Per questo abbiamo pensato che, nonostante tutto, il tempo fosse quello giusto per conoscere opportunità, informazioni e progetti per fare qualche esperienza all'estero.