Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni
Home Ricerca ORGANIZZAZIONE DELLA RICERCA

Organizzazione della Ricerca Dipartimentale

Organizzazione ricerca dipartimentale

 

Organizzazione della Ricerca Dipartimentale

 

Il Consiglio di Dipartimento di Giurisprudenza con la delibera 3.1. dell’11 febbraio 2015 ha stabilito la seguente organizzazione della ricerca dipartimentale:

 

 

1. CONSIGLIO DI DIPARTIMENTO, DIRETTORE, CONSIGLIO DI DIREZIONE, DELEGATE PER LA RICERCA E L’INTERNAZIONALIZZAZIONE

Il Consiglio è l’organo “sovrano” con competenze deliberative generali in materia di ricerca. A norma dell’art. 30 dello Statuto il Consiglio ha poteri di decisione in merito alla strategia di ricerca di Dipartimento, alla programmazione delle attività di ricerca, alla approvazione della relazione annuale sulle attività di formazione e ricerca, alla assicurazione della qualità della ricerca.

Il Direttore presiede il Consiglio e cura il buon andamento della struttura, secondo la programmazione definita a livello consiliare, predispone la relazione annuale sulle attività di formazione e ricerca e sovraintende i sistemi di qualità del Dipartimento.

Il Consiglio di Direzione, per quanto concerne la ricerca, supporta le attività decisionali in merito alla concessione di finanziamenti per l’organizzazione di convegni e seminari e per la attribuzione del titolo di Visiting Professor, Visiting researcher, Visiting Fellow.

Le delegate alla ricerca e all’internazionalizzazione supportano il Direttore nella attività sopra descritta, promuovono iniziative volte a sensibilizzare i colleghi del dipartimento a perseguire percorsi di ricerca di eccellenza, sul piano nazionale ed internazionale. Le delegate, inoltre, assicurano il raccordo con il Tavolo di coordinamento per la ricerca e l’internazionalizzazione di Ateneo.

 

 

2. UO RICERCA ED INTERNAZIONALIZZAZIONE

La U.O. ricerca e internazionalizzazione svolge attività di supporto alla progettazione, alla gestione, alla rendicontazione di progetti di ricerca finanziati con fondi di Ateneo, ministeriali europei o di altre agenzie internazionali o con fondi di altri enti pubblici o privati.

La U.O. svolge, infine, attività di supporto: alla stipula di accordi internazionali con altri enti (contatti, gestione rapporti, iniziative comuni, collaborazioni), alla costituzione di laboratori e centri di ricerca dipartimentali e interdipartimentali, alla istruttoria di pratiche e delibere relative al settore ricerca e internazionalizzazione da sottoporre all'approvazione degli organi di Dipartimento e di Ateneo. La U.O. supporta il Comitato per la ricerca dipartimentale e il Gruppo di riesame della politica della ricerca dipartimentale e partecipa al Tavolo di coordinamento per la ricerca e internazionalizzazione di Ateneo.

 

 

3. COMITATO PER LA RICERCA DIPARTIMENTALE

In vista della costituzione del Comitato per la ricerca dipartimentale, il Consiglio di Dipartimento ha costituito un Tavolo della ricerca dipartimentale volto a supportare il Direttore nelle azioni per la programmazione, il coordinamento e l’incentivazione della ricerca in sintonia con gli obiettivi generali dell’Ateneo. Nella stessa delibera (in data 17.12.2014) sono stati nominati il delegato per l’assicurazione della qualità del Dipartimento, il responsabile per l’assicurazione della qualità della ricerca del Dipartimento, il referente per l’assicurazione della qualità della ricerca del Dipartimento (Unità Organizzativa Ricerca e Internazionalizzazione).

Con successiva delibera dell’11 febbraio 2015 il Dipartimento ha meglio definito il sistema della politica della qualità della ricerca dipartimentale per il futuro, precisando ulteriormente organi, compiti e responsabilità. Più precisamente, il Dipartimento, al fine di garantire maggiore efficacia e trasparenza nell’incentivazione e nel monitoraggio della qualità della ricerca intende avvalersi di un Comitato per la ricerca dipartimentale, in sostituzione del Tavolo della ricerca dipartimentale e di un Gruppo di riesame della politica della ricerca dipartimentale.

Il Comitato per la ricerca dipartimentale è composto da: Direttore; Vice-direttore; Delegate alla ricerca e internazionalizzazione; Delegato all’assicurazione della qualità; Responsabile assicurazione qualità per la ricerca dipartimentale in rappresentanza del personale docente; quattro docenti scelti dal Direttore in ragione delle aree scientifico-disciplinari presenti nel Dipartimento. Possono essere invitati referenti istituzionali nel momento della discussione di temi riguardanti la qualità della ricerca (Gruppo di riesame, altri delegati dipartimentali o di Ateneo ecc.).

Composizione:

- Direttore Dipartimento: Prof. Ermanno Calzolaio;

- Vice-direttore: Prof.ssa Claudia Cesari;

- Responsabile Assicurazione della qualità per la Ricerca Dipartimentale in rappresentanza del personale docente: Prof. Massimo Meccarelli;

- Delegato all’Assicurazione della qualità: Prof. Carlo Piergallini;

- Delegate Ricerca internazionalizzazione e dipartimentale Prof.ssa Pamela Lattanzi e Prof.ssa Francesca Spigarelli;

- Quattro docenti scelti dal Direttore in ragione delle aree scientifico-disciplinari presenti in Dipartimento: Prof. Mariano Cingolani; Prof. Romolo Donzelli; Prof. Erik Longo; Prof.ssa Tiziana Montecchiari.

Il Comitato nella seduta del 4 maggio 2016 ha provveduto ad eleggere il suo Presidente nella persona del Prof. Massimo Meccarelli.

Il Comitato svolge le seguenti funzioni:

  • supporta il Direttore nelle attività di programmazione e di coordinamento delle azioni finalizzate allo sviluppo della ricerca scientifica (a tale riguardo, formula proposte al Consiglio di Dipartimento) e nella elaborazione della programmazione annuale e pluriennale della ricerca, ivi compresa la proposta di criteri qualitativi di merito per la distribuzione delle risorse dipartimentali;
  • coadiuva il Direttore e il Gruppo di riesame nell’elaborazione della Relazione annuale e pluriennale sulle attività di ricerca;
  • presenta al Consiglio di Dipartimento la Relazione annuale e pluriennale sulle attività di ricerca, da intendersi come Rapporti annuali e ciclici di riesame (triennale) sulla ricerca;
  • riceve le proposte di finanziamento delle iniziative da parte dei docenti o dei gruppi di ricerca e propone al Consiglio di Dipartimento l’assegnazione dei fondi disponibili (in particolare quelli provenienti dalla Quota Variabile 2).

 

 

4. RESPONSABILE ASSICURAZIONE QUALITÀ DELLA RICERCA DIPARTIMENTALE IN RAPPRESENTANZA DEL PERSONALE DOCENTE, DELEGATO ALL’ASSICURAZIONE DELLA QUALITÀ

Il Responsabile assicurazione qualità per la ricerca dipartimentale in rappresentanza del personale docente, nominato dal Direttore, svolge le seguenti funzioni:

  • promuove, guida, sorveglia e verifica l'efficacia delle attività di assicurazione della qualità all'interno della ricerca dipartimentale;
  • collabora alla compilazione della scheda SUA-RD;
  • collabora, come membro del Gruppo di Riesame, alla stesura dei Rapporti Annuale e Ciclici di Riesame della ricerca dipartimentale;
  • promuove qualsiasi altra iniziativa volta al miglioramento della ricerca, avendo cura di darne adeguata evidenza nelle procedure di qualità;
  • monitora, in collaborazione con il Delegato all’assicurazione della qualità di Dipartimento, il corretto svolgimento delle attività scientifiche e dei servizi di supporto, inclusi quelli erogati in modalità centralizzata.

 

Il Delegato all’assicurazione della qualità, anch’egli nominato dal Direttore, per quanto concerne la ricerca svolge le seguenti funzioni:

  • promuove, guida, sorveglia e verifica l'efficacia delle attività di assicurazione della qualità all'interno del Dipartimento;
  • garantisce il corretto flusso informativo tra il Presidio Qualità di Ateneo ed il Responsabile della Qualità della ricerca dipartimentale;
  • monitora, in collaborazione con il responsabile dell’assicurazione della qualità della ricerca dipartimentale, il corretto svolgimento delle attività scientifiche e dei servizi di supporto;
  • coordina lo svolgimento di audit interni.