Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni
Home Terza Missione

Terza Missione

La Terza Missione, che affianca la Prima Missione – Insegnamento e la Seconda Missione – Ricerca, è l’insieme delle attività con le quali le università entrano in interazione diretta con la società e il territorio.
Può essere distinta in due ambiti principali: la valorizzazione economica della conoscenza e l’attività culturale e sociale.

1. Valorizzazione economica della conoscenza - favorire la crescita economica, attraverso la trasformazione della conoscenza prodotta dalla ricerca in conoscenza utile ai fini produttivi:

  • la gestione della proprietà intellettuale (brevetti)
  • la creazione di imprese (spin-off)
  • la ricerca conto terzi, in particolare derivante da rapporti ricerca-industria
  • la gestione di strutture di intermediazione e di supporto, in genere su scala territoriale (attività di placement e trasferimento tecnologico).

2. Attività culturale e sociale - produrre beni pubblici che aumentano il benessere della società:

  • contenuto culturale (eventi e beni culturali, gestione di poli museali, scavi archeologici, divulgazione scientifica, attività musicali)
  • contenuto sociale (salute pubblica, attività a beneficio della comunità, consulenze tecnico/professionali fornite in équipe)
  • contenuto educativo (educazione degli adulti, life long learning, formazione continua)
  • contenuto civile (dibattiti e controversie pubbliche, expertise scientifica)



CRONOLOGIA DEL MODELLO DELLE QUATTRO MISSIONI UNIVERSITARIE

Missione
Prima Seconda Terza Quarta
Focus Istruzione Ricerca Economia Sostenibilità
Evento scatenante

Espansione di

Chiesa cattolica
Riforma humboldtiana Economia della conoscenza Crisi di sostenibilità
Cronologia 1150-1170 1810 1980 2010 - presente

Fonte: Arthur Rubens, Francesca Spigarelli, Alessio Cavicchi, Chiara Rinaldi, (2017) "Universities’ third mission and the entrepreneurial university and the challenges they bring to higher education institutions", Journal of Enterprising Communities: People and Places in the Global Economy, Vol. 11

 

 

Le sfide per le istituzioni dell’alta istruzione riguardo alla terza missione

Focus

Esempio

Sfide / Barriere

Sviluppo economico

 

Comunità: non
commerciale

Trasferimento delle tecnologie

Spin-Off

Consulenza

Tirocini

Apprendimento del servizio

Formazione basata sulla comunità

Atteggiamenti del Dipartimento nei confronti della terza missione

Scetticismo verso la commercializzazione accademica

Atteggiamenti nei confronti del valore del titolo artistico / umanistico

Attenzione prioritaria a corsi e lauree in scienze, tecnologia, ingegneria e matematica (STEM)

Processo di valutazione della Facoltà e mancanza di attenzione sulle attività di servizio esterne

Diminuzione dei finanziamenti alle università per sostenere la prima missione

Ruolo crescente (finanziario e organizzativo) degli amministratori

Supporto e risorse limitati per le attività della terza missione

Deriva della missione, problemi etici e di conflitto di interessi

Conflitti e aspettative da parte della comunità

Non soddisfare le aspettative percepite o reali della comunità

Fonte: Arthur Rubens, Francesca Spigarelli, Alessio Cavicchi, Chiara Rinaldi, (2017) "Universities’ third mission and the entrepreneurial university and the challenges they bring to higher education institutions", Journal of Enterprising Communities: People and Places in the Global Economy, Vol. 11

 

 

Raccomandazioni per migliorare l'attuazione della terza missione universitaria

TERZA MISSIONE

RACCOMANDAZIONI
  • Concentrarsi sulla prima missione ed evitare il sovraccarico della missione: non oberare il Dipartimento ed il personale con compiti e responsabilità esterni.
  • Fornire supporto amministrativo e risorse per supportare le attività della terza missione
  • Diversificare le fonti di entrate per supportare la terza missione: pubblico, privato, profit, no profit, ecc.
  • Promuovere, riconoscere e premiare le attività della terza missione
  • Educare il Dipartimento e il personale sui benefici diretti e indiretti delle attività della terza missione
  • Promuovere l'imprenditorialità in tutto l'ambiente universitario, unità accademiche e non accademiche
  • Rivalutare e ristrutturare il processo di valutazione per docenti e personale e garantire che i docenti e il personale vengano riconosciuti e premiati per i loro sforzi
  • Identificare le persone chiave più adatte alle attività della terza missione
  • Gestire aspettative e percezioni
  • Implementare controlli e processi interni che coinvolgono revisori interni ed esterni per garantire un comportamento etico idoneo

Fonte: Arthur Rubens, Francesca Spigarelli, Alessio Cavicchi, Chiara Rinaldi, (2017) "Universities’ third mission and the entrepreneurial university and the challenges they bring to higher education institutions", Journal of Enterprising Communities: People and Places in the Global Economy, Vol. 11